[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

3 dicembre - MILANO



Sabato 3 dicembre 2005 - ore 9.30, Casa della Cultura - via Borgogna, 3 Milano

Scrivere l'Africa

Prima Parte: Raccontare l'Africa

9.30 Apertura dei lavori, Itala Vivan, Università degli Studi di Milano

10.00 Annalisa Oboe, Università di Padova,

"Il potere della parola parlata: letterature africane tra scrittura e oralità"

10.45 Silvia Riva, Università degli Studi di Milano,

"Raccontare il paese dei fiumi e dei grandi laghi. Il Congo-Kinshasa ieri e
oggi"

30.     Achmat Dangor, scrittore sudafricano,

"Rainbow Writing in an Absolute World (Does multicultural, secular
literature have a future?)"

13.00 Pausa colazione

Seconda Parte: Voci e memorie d'Africa

14.00 Francesca Romana Paci, Università del Piemonte Orientale (Vercelli),

"Voci per la biografia di un paese: lo Zimbabwe di Yvonne Vera"

15.00 Voci italiane e nigeriane che rievocano Ken Saro-Wiwa nel decimo
anniversario della scomparsa echeggiandone parole, versi, invettive e
fulminanti scorci letterari

15.30 Presentazione del romanzo Sozaboy di Ken Saro-Wiwa nella versione
italiana di Roberto Piangatelli, edita da Baldini Castoldi Dalai. Tavola
rotonda con Itala Vivan, Roberto Piangatelli, Victor Akpan, e altri ospiti
a sorpresa.

16.30 Intervallo e sosta musicale con Mamadi Kaba

17.00 "Memoria d'Africa. Scrivere l'Africa lontano dall'Africa"

Con interventi e riflessioni, letture e commenti di afro-italiani,
italo-africani, e italiani vari. Partecipazione di Kaha Aden, Erminia
Dell'Oro, Gabriella Ghermandi, Kossi Komla-Ebri, Mamadi Kaba e altri amici
scrittori, critici letterari, e anche semplicemente lettori.

-----

Sabato 3 dicembre 2005 sarà una giornata di analisi, riflessione e
dibattito su alcuni aspetti dell'espressione letteraria contemporanea
dell'Africa subsahariana e su come la sua produzione viene accolta e
rivissuta in ambiente italiano.

Parteciperanno docenti universitari di area milanese che studiano queste
letterature e ne hanno scritto. Ospite d'onore sarà lo scrittore
sudafricano Achmat Dangor, il cui romanzo Frutto amaro E' stato pubblicato
in Italia dall'editore Frassinelli. Verrà presentato anche il romanzo
Sozaboy del nigeriano Ken Saro-Wiwa, di cui quest'anno ricorre il decimo
anniversario della morte per impiccagione. Sozaboy, tradotto da Roberto
Piangatelli e curato da Itala Vivan, E' pubblicato da Baldini Castoldi
Dalai.

Vi sarà un momento di celebrazione della scrittrice Yvonne Vera, di cui
l'editore Frassinelli sta per pubblicare il terzo romanzo, Nehanda, a cura
di F.R.Paci.

Saranno in vendita saggi e romanzi di tema africano.

La sede ospitante e che promuove l'iniziativa E' la Casa della Cultura di
Milano, che quest'anno compie i primi 60 anni di storia. L'iniziativa E'
sostenuta dal Dipartimento di Lingue e Culture Contemporanee della Facoltà
di Scienze Politiche dell'Università degli Studi di Milano.