[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

II festival della coppa d'africa a roma



Con preghiera di diffusione

Comunicato stampa
Integrazione, un?esperienza possibile
Giunge alle fasi finali il II Festival della Coppa d?Africa a Roma

Il II Festival della Coppa d?Africa a Roma (Casa dei Popoli A. Capuano vl.
Irpinia 50 ? Roma zona Prenestina) invita la cittadinanza romana alle
ultime fasi della manifestazione: martedì 7 febbraio si disputeranno le
semifinali, alle 14.00 Nigeria-Costa d?Avorio, alle 18.00 Senegal-Egitto.
Le comunità africane a Roma, nutrito pubblico del Festival insieme a molti
sportivi e curiosi romani, tiferanno le squadre da cui uscirà la vincente
per il terzo e quarto posto nella gara di giovedì 9 febbraio alle ore 17.00.
La partita finale di questa edizione della Coppa d?Africa sarà trasmessa
venerdì 10 febbraio 2006, alle ore 17.00; alla partita assisteranno anche
rappresentanti istituzionali del Comune e del Municipio VI.

Mercoledì 8 febbraio 2006, alle ore 16.00, sempre nei locali della Casa dei
Popoli Antonio Capuano, ci sarà la conferenza LA PARTECIPAZIONE DEI
CITTADINI STRANIERI: PERCORSI DI INTEGRAZIONE.
Molte sono le proposte che le amministrazioni locali attuano per favorire
una integrazione positiva tra comunità straniere nelle nostre città. Se ne
parlerà con Mario Michelangeli, Assessore per la Tutela dei consumatori e
Semplificazione Amministrativa, Maria Coscia Assessore alle Politiche
Educative e Scolastiche al Comune di Roma, Paolo Carrazza Assessore alle
Politiche del lavoro e alle periferie al Comune di Roma, Viktor Emeka
Okeadu, Presidenza della Consulta Cittadina per la rappresentanza delle
Comunità straniere al Comune di Roma, Dr.ssa Mirta Michilli, Direttore
Generale Consorzio Gioventù Digitale, Dr. Maurizio Saggion Centro cittadino
per le migrazioni e Progetto Integra del Comune di Roma.
Coordina il dibattito la giornalista Rai Maria del Lourdes Jesus.

Nelle sale del Festival è esposta la mostra Chiamalafrica della pittrice Vinca

Roma, 6 febbraio 2006
Ufficio stampa: Cristina Formica 3338101150