[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Medici Senza Frontiere: un campo rifugiati a Bologna [6apr06]



Riceviamo e inoltriamo l'invito a un interessante incontro che si terra' domani a Bologna, promosso dalla associazione di studenti di Medicina "Prometeo".

Medici Senza Frontiere, l'organismo umanitario che opera in situazioni di emergenza in tutto il mondo, premio Nobel per la Pace nel 1999, ha organizzato una mostra itinerante in tutta Italia sulla situazione dei campi rifugiati. L'iniziativa sara' presentata domani

giovedi' 6 aprile 2006, ore 21.00
presso l'aula di Istologia in via Belmeloro 8 - Bologna

MEDICI SENZA FRONTIERE
INCONTRA GLI STUDENTI DI BOLOGNA

Saranno presenti :
· Marta Moroni - progetto Un Campo Rifugiati In Citta'
· un volontario di Medici Senza Frontiere di ritorno da missioni in campi rifugiati

Dal 7 al 10 Aprile 2006 Medici Senza Frontiere
porta a Bologna, in piazza XX Settembre, la mostra itinerante  
Un Campo Rifugiati In Citta'

Bookmarks:
http://ww.msf.it/ - sezione italiana di Medici Senza Frontiere
http://www.gruppoprometeo.org/ ass. studentesca Gruppo Prometeo

info: gruppoprometeo at yahoo.it

----------------------------------------------------------------------
------------------ 5 per mille per il Sud del Mondo ------------------
----------------------------------------------------------------------

In questi giorni le tasse sono l'argomento che ha invaso i dibattiti pre-elettorali e i media come se fosse l'unico pensiero nella testa dei cittadini.
In realta' sono molte le cose che ci stanno a cuore e spesso non hanno a che vedere direttamente con il portafoglio: la Pace, i diritti dei piu' deboli, la difesa dell'ambiente, il poter mangiare cose sane e genuine, la sincerita' di chi ci governa, l'attenzione agli emarginati e a chi e' in difficolta'.
Nessuno infine sembra prestare attenzione ai paesi piu' poveri: la cooperazione, il debito estero, le politiche di sviluppo sono temi per lo piu' dimenticati.

Un gesto concreto che tutti possiamo compiere e' di assegnare il 5 per mille a favore di progetti di cooperazione in Africa e America Latina.
Quest'anno nella dichiarazione dei redditi delle persone fisiche, si puo' destinare il 5 per mille dell'Irpef a sostegno di associazioni onlus e del volontariato.
Ci permettiamo di suggerire alcune associazioni, meritevoli per il loro impegno, di ricevere il nostro 5 per mille.

AMANI Onlus
Associazione NATs - Bambini e Adolescenti Lavoratori
Associazione Percorsi di Pace
Associazione Good Samaritan

Abbiamo incontrato queste associazioni diverse volte durante le conferenze in universita' degli ultimi anni: si tratta di associazioni impegnate in progetti di sostegno e cooperazione con il Sud del Mondo. Collaborano direttamente con medici, ospedali, scuole e operatori di Pace in Kenya, Sudan, Zambia, Peru', Venezuela, Colombia, India, Uganda e altri paesi ancora.

Di fronte a uno squilibrio economico che non accenna a diminuire tra Nord e Sud del Mondo, tra paesi e popoli sempre piu' ricchi e altri sempre piu' poveri e sfruttati, di fronte alla costante diminuzione di aiuto pubblico allo svluppo, indirizzare il nostro 5 per mille a organizzazioni che si occupano di questi problemi ci sembra la cosa migliore da fare.

Di seguito alcune informazioni tecniche sul 5 per mille e come assegnarlo, senza spendere nulla, utilizzando la prossima dichiarazione dei redditi.

L'intera materia e' regolata dal decreto del 20 gennaio 2006, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 22 del 27/1/06.  (http://www.gazzettaufficiale.it)
 
1.      Non costa nulla al contribuente: come gia' avviene per l'8 per mille, l'importo di tasse dovuto non viene modificato: si da' solamente una indicazione circa come destinare una piccola quota del gettito, appunto per sostenere ONLUS e organizzazioni di volontariato riconosciute;
2.      E' sufficiente indicare il nome dell'associazione prescelta, unitamente al codice fiscale della stessa, utilizzando il modello integrativo CUD 2006, il modello 730/1-bis redditi 2005, ovvero il modello unico persone fisiche 2006;
3.      E' un aiuto reale e sicuro: le associazioni indicate sono da anni impegnate nell'aiuto allo sviluppo a fianco dei piu' poveri;
4.      E' una libera scelta: puoi decidere direttamente e autonomamente a chi destinare il  tuo aiuto;
5.      Aiuti chi aiuta, sostenendo enti di volontariato, onlus, associazioni, fondazioni che da  sempre  si contraddistinguono con il loro impegno per la costruzione  di un mondo e di un futuro migliore.

Invitiamo amici, sostenitori, volontari e organi di stampa a diffondere questo comunicato
Di seguito un brevissimo riassunto delle attivita' di ciascuna associazione indicata: su internet potete trovare maggiori informazioni.


Associazione AMANI              
Amani che in kiswahili vuol dire pace e' una associazione laica ispirata e fondata tra gli altri dal padre comboniano Renato Kizito Sesana.
Amani si impegna particolarmente a favore delle popolazioni africane seguendo queste due regole fondamentali:
- curare lo sviluppo di un numero ristretto di progetti, in modo da poter mantenere la sua azione su base prevalentemente volontaria per contenere i costi a carico dei donatori.
- affidare ogni progetto ed ogni iniziativa sul territorio africano solo ed esclusivamente a persone del luogo.
A conferma di questo molti degli interventi di Amani (per es. a favore dei bambini di strada) sono stati ispirati da un gruppo di giovani africani riuniti nella comunità di Koinonia.
http://www.amaniforafrica.org/  cod. fiscale 97179120155


Associazione Nats
               
I NATs sono movimenti autogestiti di bambini e adolescenti che lavorano.
Queste organizzazioni lottano contro ogni forma di sfruttamento economico dei minori, pur essendo contrarie ad un'abolizione del lavoro infantile assoluta ed indifferenziata.
Per i NATs il lavoro, anche per un bambino, se svolto in condizioni di diritto e dignita', può essere un mezzo di sviluppo e crescita.
L'associazione bolognese NATs da anni cerca di sostenere i movimenti NATs e di diffondere in Italia la conoscenzad el fenomeno del lavoro minorile. Inoltre e' impegnata nel sostegno concreto di piccoli gruppi NATs in Sud America, con l'intento di fornire ai piccoli lavoratori strumenti e opportunita' che consentano di coniugare il lavoro con la istruzione scolastica.
http://www.associazionenats.org/        cod. fiscale 93089390236


Associazione Percorsi di Pace   
L'Associazione PERCORSI DI PACE nasce nel 1995 come evoluzione del "Comitato di solidarieta' con Sarajevo", attivo a Casalecchio di Reno (BO) durante il periodo bellico nella ex-Jugoslavia.
L'associazione si e' impegnata in seguito nella promozione dei valori della Pace e convivenza tra i Popoli.
Qui di seguito un estratto dalla ultima newsletter 'Progetto per il Karamoja (Uganda)'

Cari amici,
vi inviamo questa lettera per aggiornarvi sui 2 progetti che sponsorizzeremo nei prossimi tre anni (2005-2008): l'adozione di studenti di scuole superiori (soprattutto di meccanica), che frequenteranno vari istituti ed universita' dell'Uganda e di gruppi di donne che si stanno attivando per la pace e il miglioramento delle condizioni dei loro villaggi nella provincia di Kotido.   [...] Vorremmo adottare negli studi 20 giovani con contributi annuali di euro 270 ciascuno. Il contributo per il progetto donne non e' stato quantificato in un modo preciso: ognuno può scegliere per quale cifra annuale impegnarsi e la somma raggiunta sara' interamente inviata. [...]
http://www.casalecchionet.it/percorsidipace/    cod. fiscale 9204516037


Associazione Good Samaritan
     
L'Associazione Good Samaritan Onlus, con sede in Caronno Varesino (VA) e' nata nel 1999 con l?obiettivo di finanziare progetti nei Paesi in via di sviluppo e, in particolare, in questi anni ha focalizzato i suoi interventi nel Nord Uganda, un paese travagliato da una lunga e devastante guerra.
Good Samaritan e' impegnata a sostenere progetti proposti dalla locale "Comboni Samaritans of Gulu" un'associazione di cui e' responsabile una Suora Dorina Tadiello, Missionaria Comboniana, operante nel Nord Uganda nel settore AIDS da piu' di 18 anni. A causa infatti della lunga guerra, della violenza sistematica sui civili e specialmente sulle donne, il distretto  Acholi si trova ai primi posti per la prevalenza di sieropositivita' HIV e per AIDS.
http://www.good-samaritan.it/   cod. fiscale 95042040121




+-------ATTENZIONE--------------------------+
| Se non vuoi piu' ricevere queste email,    |
| o se conosci qualcuno interessato a        |
| riceverle faccelo sapere! Grazie.          |
|                                            |
| email: gdonati at iperbole.bologna.it         |
+-------------------------------------------+