[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Gli abitanti dei quartieri poveri si aggiudicano il premio UN-HABITAT



Da padre Daniele a Korogocho

Gli abitanti dei quartieri poveri si aggiudicano il premio UN-HABITAT

04/09/2006
Nairobi
E' stato un lungo viaggio, dai bassifondi della bidonville Korogocho di
Nairobi ai pavimenti marmorei della sala da ballo dell'Hotel a cinque
stelle Grand Regency.
Eppure i giovani di "People United for a New Kogorocho" hanno superato
l'ostacolo - e un gran numero di concorrenti - per essere incoronati
vincitori del Premio
<http://www.unhabitat.org/categories.asp?catid=510>Mashariki Innovations in
Local Governance Award Programme (MILGAP) 2006.
Sullo sfondo della musica e del crepitio delle macchine fotografiche, il
gruppo giovedì si è meritatamente guadagnato la possibilità di partecipare
al turno regionale della gara, che UN-Habitat ha sponsorizzato per la
seconda volta di seguito. MILGAP è un'iniziativa che cerca di far emergere
quei progetti che contribuiscono alla riduzione della povertà nel paese.
La notte di gala è stata preceduta da una mostra di due giorni dove sono
stati esposti 50 progetti, che illustravano le varie iniziative intraprese
per la lotta contro la povertà.
People for a New Korogocho è un progetto avviato nel gennaio del 1990 dalla
chiesa cattolica di St John, Korogocho, attualmente diretta da padre
Daniele Moschetti. Il progetto si è sviluppato nell'estesa baraccopoli di
Korogocho, dimora di circa 150.000 persone in uno dei quartieri poveri più
intensamente popolati e degradati di Nairobi. Il progetto si rivolge a
questioni cruciali nel settore pubblico, come l'istruzione, la sanità, il
ripudio del debito, la protezione ambientale, la disoccupazione e
l'emarginazione sociale.
Avviato nel 2002 da UN-HABITAT con il sostegno della Ford Foundation,
MILGAP contribuisce al miglioramento del governo locale, riconoscendo e
premiando i progetti per la riduzione della povertà a livello nazionale e
sub-regionale in Africa Orientale.
Il suo principale obiettivo è di identificare, documentare e riconoscere
importanti innovazioni nell'amministrazione locale e la decentralizzazione
nella sub-regione dell'Africa orientale. Realizzato in Kenia, Uganda e in
Tanzania, offre alle organizzazioni e alle comunità partecipanti
l'opportunità di far parte della rete sub-regionale per il miglioramento
delle risorse locali e per una buona amministrazione locale, per
pubblicizzare e diffondere le loro pratiche innovative nell'ambito
dell'amministrazione locale, per suscitare l'interesse dei media e la
collaborazione potenziale del settore privato nei progetti premiati.
Tutti i vincitori dei premi nazionali di quest'anno riceveranno
certificati, trofei e un premio in denaro di 3000, 2000, e 1000 dollari,
rispettivamente per il primo, il secondo e il terzo posto. In seguito si
procederà con le competizioni regionali a cui parteciperanno i vincitori
del Kenia, dell'Uganda e della Tanzania durante l'Africities Conference
2006 a Nairobi, nelle settimane successive
In questa seconda edizione di MILGAP 2006 sono state ricevute in totale
sessantuno richieste di partecipazione da tutto il paese. I progetti
segnalati, gestiti dalle comunità che lottano per operare su distinte
problematiche locali, sono rivolti a contrastare le problematiche delle
estese baraccopoli di Kogorocho e delle terre aride e semiaride di Kitui e
Lokichar, sinonimo di carestie.
Le iscrizioni a MILGAP sono giunte dalle Autorità Locali, dalle
Organizzazioni Comunitarie, dalle Comunità religiose , dalle Organizzazioni Non Governative, dalle Organizzazioni private e dagli Istituti di Ricerca e
di Sviluppo.
Lo scopo del progetto vincitore riguardava la sostenibilità ambientale e
l'ecologia, la partecipazione governativa, la diminuzione della povertà e
il potenziamento economico, le infrastrutture, la comunicazione e il
trasporto, i servizi sociali e la condizione di genere e l'integrazione
femminile.




Gli abitanti dei quartieri poveri si aggiudicano il premio UN-HABITAT


04/09/2006
Nairobi

E? stato un lungo viaggio, dai bassifondi della bidonville Korogocho di Nairobi ai pavimenti marmorei della sala da ballo dell?Hotel a cinque stelle Grand Regency.

Eppure i giovani di ?People United for a New Kogorocho? hanno superato l'ostacolo ? e un gran numero di concorrenti ? per essere incoronati vincitori del Premio Mashariki Innovations in Local Governance Award Programme (MILGAP) 2006.

Sullo sfondo della musica e del crepitio delle macchine fotografiche, il gruppo giovedì si è meritatamente guadagnato la possibilità di partecipare al turno regionale della gara, che UN-Habitat ha sponsorizzato per la seconda volta di seguito. MILGAP è un?iniziativa che cerca di far emergere quei progetti che contribuiscono alla riduzione della povertà nel paese.

La notte di gala è stata preceduta da una mostra di due giorni dove sono stati esposti 50 progetti, che illustravano le varie iniziative intraprese per la lotta contro la povertà.

People for a New Korogocho è un progetto avviato nel gennaio del 1990 dalla chiesa cattolica di St John, Korogocho, attualmente diretta da padre Daniele Moschetti. Il progetto si è sviluppato nell?estesa baraccopoli di Korogocho, dimora di circa 150.000 persone in uno dei quartieri poveri più intensamente popolati e degradati di Nairobi. Il progetto si rivolge a questioni cruciali nel settore pubblico, come l?istruzione, la sanità, il ripudio del debito, la protezione ambientale, la disoccupazione e l?emarginazione sociale.

Avviato nel 2002 da UN-HABITAT con il sostegno della Ford Foundation, MILGAP contribuisce al miglioramento del governo locale, riconoscendo e premiando i progetti per la riduzione della povertà a livello nazionale e sub-regionale in Africa Orientale.

Il suo principale obiettivo è di identificare, documentare e riconoscere importanti innovazioni nell?amministrazione locale e la decentralizzazione nella sub-regione dell?Africa orientale. Realizzato in Kenia, Uganda e in Tanzania, offre alle organizzazioni e alle comunità partecipanti l?opportunità di far parte della rete sub-regionale per il miglioramento delle risorse locali e per una buona amministrazione locale, per pubblicizzare e diffondere le loro pratiche innovative nell?ambito dell?amministrazione locale, per suscitare l?interesse dei media e la collaborazione potenziale del settore privato nei progetti premiati.

Tutti i vincitori dei premi nazionali di quest?anno riceveranno certificati, trofei e un premio in denaro di 3000, 2000, e 1000 dollari, rispettivamente per il primo, il secondo e il terzo posto. In seguito si procederà con le competizioni regionali a cui parteciperanno i vincitori del Kenia, dell?Uganda e della Tanzania durante l?Africities Conference 2006 a Nairobi, nelle settimane successive

In questa seconda edizione di MILGAP 2006 sono state ricevute in totale sessantuno richieste di partecipazione da tutto il paese. I progetti segnalati, gestiti dalle comunità che lottano per operare su distinte problematiche locali, sono rivolti a contrastare le problematiche delle estese baraccopoli di Kogorocho e delle terre aride e semiaride di Kitui e Lokichar, sinonimo di carestie.

Le iscrizioni a MILGAP sono giunte dalle Autorità Locali, dalle Organizzazioni Comunitarie, dalle Comunità religiose , dalle Organizzazioni Non Governative, dalle Organizzazioni private e dagli Istituti di Ricerca e di Sviluppo.

Lo scopo del progetto vincitore riguardava la sostenibilità ambientale e l?ecologia, la partecipazione governativa, la diminuzione della povertà e il potenziamento economico, le infrastrutture, la comunicazione e il trasporto, i servizi sociali e la condizione di genere e l'integrazione femminile.