[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re: [africa] privatizzazione dell'acqua






>il governo Berlusconi sancisce  la privatizzazione
>dell’acqua.

>Partendo dal basso, dalle lotte in difesa dell’acqua a livello locale,
>dobbiamo ripartire in un grande movimento che obblighi il nostro
>Parlamento a proclamare che l’acqua non è una merce, ma un diritto di
>tutti.




In merito alle privatizzazioni permettetemi di dire che occorre osare di più. Occorre 
osare molto di più.

Noi progressisti non possiamo lavorare, per giunta gratuitamente e quindi pure 
impoverendoci, per cercare di recuperare, un pezzo alla volta, tutto quello che ci viene 
preso da gente che invece s'arricchisce e diviene sempre più potente.

So bene che finora è mancato il disegno, il progetto, la visione. Proprio per questa 
ragione, proprio per il fatto che finora si sono inseguiti, inutilmente, mille sconnessi 
obiettivi minori, l'energia del movimento si è persa, rarefatta dietro a mille 
inconcludenti appelli.

Ebbene: permettetemi di dire, certo presuntuosamente ma con altrettanta ponderazione, che 
il disegno, il progetto che attendevamo, che io stesso ho tanto atteso invano da altri, 
ora finalmente c'è!

Eccone una magica sintesi:


PUBBLICO IMPIEGO A ROTAZIONE
COMPRENDENTE ATTIVITÀ ECONOMICHE
PER UNA METÀ DELL'INTERO


E da http://territorio-sotto-attacco.hyperlinker.org/ cito:

"... Pensate: a che pro esaurirsi per ottenere l'Acqua Pubblica quando con quasi lo 
stesso impegno possiamo ottenere che metà delle attività economiche divengano pubbliche? 
A che pro sfinirsi controbattendo una per una le mille aggressioni del sistema quando 
possiamo passargli avanti e ricostruirlo da capo così come dovrebbe essere ..."


Vi ringrazio anticipatamente per l'attenzione, i migliori saluti,

danilo d'antonio