[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re:[africa] I: Brutte notizie dal Congo diffondete grazie!



---------- Initial Header -----------

From      : africa-request at peacelink.it
To          : "Antonella Zarantonello" antozeta at yahoo.it
Cc          : 
Date      : Tue, 16 Sep 2008 12:36:41 +0000 (GMT)
Subject : [africa] I: Brutte notizie dal Congo diffondete grazie!

mi permetto di rispondere in merito alle tante iniziative delle quali vengo a conoscenza  
tramite questo mezzo. 
Sono stato in Congo dal 1969 al 1973, allora Zaire, in qualità di assistente tecnico per 
quelle che poteva essere la loro aeronautica. Vi posso assicurare che non sono stato solo 
a Kinshasa ma l'ho visitato sia nelle grandi città che nei villaggi fini a Lubumbasci e 
fino a Goma, anzi sono stato anche a Giseni in Rwanda, come a Matadi, porto fluviale.In 
questi ultimi anni ho avuto modo di seguire l'attività della dottoressa Castellani che 
opera in quel di Kenge con un ospedale per lebbrosi. Per quello che ho potuto maturare, 
come esperienza diretta, mi sento in grado ci dire che tutti gli sforzi fatti e che si 
stanno facendo non produrranno alcun risultato positivo senza la volontà dei singoli 
individui del posto, mi riferisci ai congolesi. Non è colpa loro ma solo loro possono 
risolvere i loro problemi, se lo vorranno. Termino pur avendo un'infinità di cosa da dire 
e raccontare. Chi fosse interessato mi contatti, sarò disponibile per eventuali confronti.
Grazie e scusatemi.
Pasquale Albano 





> 
> 
> 
> 
> 
> 
> 
> 
> 
> Dai nostri responsabili del  progetto in Congo, ci arrivano purtroppo ancora brutte 
> notizie riguardo la situazione nella zona dove vivono i bambini da noi sostenuti.Suor 
> Mirka ne è testimone..è stata anche qui nel mio paese due anni fa per farci conoscere 
> il progetto in Congo,  e alcuni di voi erano presenti all'incontro... terribile quello 
> che ci scrive..Antonella
>  
> 
> 
> ---vi mandiamo in allegato una lettera di suor Mirka, coordinatrice dell' equipe 
> locale del progetto "Diritto al futuro" in Congo. E' una lettera tragica, se possibile 
> più di tutte quelle ricevute prima d'ora che già denunciavano le situazioni terribili 
> in cui versa la popolazione della zona di Rutshuru.. 
> 
> 
> 
> 
> Cosa possiamo fare ? Questa è una di quelle situazioni in cui probabilmente mandare 
> 10000 euro come abbiamo fatto in settimana non servirà assolutamente a nulla. L' unica 
> cosa è aspettare che passi, come una malattia a cui non c'è rimedio, aspettare che 
> passi e che la gente ricominci a provare a vivere come ha fatto dopo tutte le altre 
> tragiche lettere simili a questa. 
> 
> La nostra identità e pedagogia ci impediscono di stare a guardare e in passato di certo 
> non lo abbiamo fatto, (alcuni di noi hanno addirittura partecipato come osservatori 
> alle elezioni), ma oggi, oggi l'unica cosa è diffondere queste notizie che non arrivano 
> attraverso le vie ufficiali. Sensibilizzare la gente, magra cosolazione per i nostri 
> amici congolesi, ma forse nel lungo periodo servirà a qualcosa... chissà... che 
> frustrazione !!! 
> 
> Questa frustrazione rappresenta l' antitesi a tutto quel movimento di idee e di agire, 
> seppur a volte disordinato, che riconosco nella nostra associazione. Rappresenta ciò 
> contro cui lottiamo tutti i giorni e cioè l' idea che l' unica cosa da fare è 
> aspettare poichè tanto non c'è un rimedio... rappresenta ciò contro cui lottiamo tutti 
> i giorni, ma forse oggi ha vinto lei. 
> 
>  E allora teniamocela per qualche giorno questa sensazione di impotenza sconfinata, 
> magari ci permetterà almeno di capire meglio, prima di tornare a lottare,  la 
> disperazione di chi in Congo sperimenta sulla propria pelle una situazione terribile, 
> senza riuscire, pur provandoci con ogni sforzo, a fare nulla per cambiarla. 
> 
>  
> 
> Come equipe italiana ci impegnamo comunque a continuare il nostro lavoro per quanto ci 
> è possibile, come abbiamo sempre fatto, nella speranza che un giorno questa guerra 
> finisca.
> 
>  
> Il gruppo di progetto "Diritto al futuro"     
> 
>  
> __________________________________________________
> Do You Yahoo!?
> Poco spazio e tanto spam? Yahoo! Mail ti protegge dallo spam e ti da tanto spazio 
> gratuito per i tuoi file e i messaggi 
> http://mail.yahoo.it 
> 
> __________________________________________________
> Do You Yahoo!?
> Poco spazio e tanto spam? Yahoo! Mail ti protegge dallo spam e ti da tanto spazio 
> gratuito per i tuoi file e i messaggi 
> http://mail.yahoo.it