[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Al via la campagna "Millennium News" di AMREF, per raccontare gli Obiettivi del Millennio dal punto di vista dei ragazzi di strada di Nairobi (comunicato stampa)



AL VIA LA CAMPAGNA "MILLENNIUM NEWS" DI AMREF
Otto telegiornali e un tabloid per raccontare gli Obiettivi del Millennio dal punto di vista dei ragazzi di strada di Nairobi

Roma, 15 aprile 2009 – La Sala degli Arazzi della sede Rai di viale Mazzini, a Roma, ha fatto da cornice questa mattina al lancio della campagna “Millennium News – Diamo voce ai ragazzi di strada”, promossa da AMREF, la principale organizzazione sanitaria no profit del continente africano, con il contributo della Direzione Generale Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri e il supporto del Comune di Milano e di Water Right Foundation, in collaborazione con Rai Tre e con il patrocinio del Segretariato Sociale della Rai.

Nel corso dell'incontro, moderato da Maria Mussi Bollini, capo struttura programmi bambini/ragazzi e coordinamento cartoni Rai Tre, sono intervenuti Mercy Nekesa, Joseph Karinge e Nico Kori, conduttori e reporter di Millennium News, Mario Sammartino, vicedirettore generale della Direzione Generale Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri, Carlo Romeo, responsabile del Segretariato Sociale della Rai, Paolo Ruffini, direttore di Rai Tre, i deputati Jean Leonard Touadi ed Enrico Pianetta, presidente del Comitato Parlamentare Obiettivi del Millennio, Thomas Simmons, direttore generale di AMREF Italia, e Angelo Loy, regista di Millennium News.

«A nove anni dalla Dichiarazione del Millennio, che ha impegnato i Paesi membri dell’Onu a raggiungere otto obiettivi concreti entro il 2015 per ridurre la povertà e i suoi effetti – ha detto Simmons – nel Nord del mondo, che dovrebbe esercitare un ruolo trainante nella lotta alla povertà, gli Obiettivi del Millennio continuano a essere in gran parte ignoti all’opinione pubblica e il loro contenuto appare lontano dalla vita della gente. Chi vive nei Paesi in via di sviluppo e ha una conoscenza dettagliata e quotidiana di questi problemi è invece tagliato fuori dal mondo dell’informazione. Attraverso Millennium News, AMREF intende colmare, almeno in parte, questo squilibrio, spiegando al grande pubblico in modo originale i problemi reali che gli Obiettivi del Millennio intendono risolvere. Raccontandoli, cioè, dal punto di vista di chi è costretto a sperimentarli ogni giorno sulla propria pelle».

Protagonisti della campagna sono un’ottantina di giornalisti in erba di età compresa tra gli otto e i vent'anni, provenienti dalle baraccopoli di Nairobi e sostenuti dal programma “Children in need” di AMREF per il recupero dei ragazzi di strada. Nati in situazioni di grave disagio sociale, da genitori spesso disoccupati o in famiglie disgregate, ciascuno di loro conosce da vicino il significato della povertà estrema di chi non ha i soldi per sfamarsi né la possibilità di andare a scuola, e ha avuto esperienza diretta della violenza di genere, della mortalità infantile e del contagio dell’Aids e di altre malattie comuni negli slum della capitale del Kenya, luoghi insalubri nei quali sono costretti a vivere fin da piccoli. Realizzando un giornale in formato tabloid e otto “telegiornali di strada”, ciascuno dedicato a un Obiettivo del Millennio, le ragazze e i ragazzi coinvolti nel progetto, veri “giornalisti di strada”, raccontano in presa diretta, con il loro linguaggio, la dura realtà in cui vivono, fatta di droga, violenza e solitudine, ma anche i loro sogni, i loro pensieri e le loro originali soluzioni ai problemi quotidiani.

I TELEGIORNALI DI STRADA. La campagna ha impegnato i ragazzi nella realizzazione di otto veri e propri “telegiornali di strada”, della durata di circa nove minuti ciascuno, dedicati agli otto Obiettivi del Millennio. I telegiornali sono stati ideati, scritti e girati interamente dai ragazzi di Nairobi, secondo una metodologia partecipativa già sperimentata con successo da AMREF in due film documentari (TV-Slum, 2002, e Sillabario Africano, 2006) e in alcuni reportage commissionati da importanti istituzioni (World Bank, UNESCO, Fondazione Banco di Sicilia). Ogni video è confezionato come un vero e proprio telegiornale, con tanto di sigla, uno studio allestito nella baraccopoli, due conduttori ironici ed eleganti in stile CNN, e servizi filmati originali in grado di spiegare il significato dei grandi traguardi fissati dalle Nazioni Unite e di declinarli nel vissuto della baraccopoli. I giovani conduttori introducono ciascun Obiettivo fornendo – a modo loro – dati e statistiche e lanciando i servizi dei loro inviati. Il progetto dei mini-tg si avvale del coordinamento e della regia di Angelo Loy, già autore del film Pinocchio Nero e protagonista dal 2002 del progetto di video-formazione dei ragazzi di Nairobi.

Grazie a un accordo con Rai Tre i telegiornali di Millennium News andranno in onda nell’ambito della programmazione della fascia “ragazzi” della terza rete: dall’1 al 12 giugno, all’interno del GT Ragazzi, saranno trasmesse le otto versioni brevi da due minuti, mentre a partire dal 15 giugno il programma pomeridiano Trebisonda trasmetterà gli otto telegiornali in versione integrale.

IL TABLOID. Storie di strada, problemi concreti, soluzioni originali: i ragazzi e le ragazze di Millennium News hanno percorso le strade dei loro slum come inviati speciali in grado di capire come i problemi generali di cui parlano gli otto Obiettivi del Millennio si traducono in esperienze di vita. Andare a scuola quando non si hanno i soldi per mangiare, ritrovarsi orfani e responsabili per i fratelli minori, inventarsi dal nulla un lavoro per guadagnare onestamente: i cronisti di strada di Millennium News raccontano la lotta alla povertà collezionando storie di vita e ingegnose soluzioni ai problemi di tutti i giorni. Il risultato è un vero tabloid, esempio di giornalismo “dal basso”, libero dagli stereotipi che spesso condizionano l’immagine dell’Africa nei nostri media: un giornale di strada che finalmente racconta le cose come stanno.

LE ALTRE INIZIATIVE. La campagna Millennium News sarà anche online, su www.amref.it, e su social network come Facebook e You Tube. E’ previsto, inoltre, l’invio di otto newsletter elettroniche, ciascuna dedicata a un Obiettivo del Millennio, l’organizzazione di due eventi di presentazione a Roma e Milano, in programma rispettivamente domenica 19 e martedì 21 aprile, e la presentazione del progetto alle scuole superiori tramite l’appoggio delle istituzioni scolastiche già partner di AMREF. Le scuole che aderiranno al progetto riceveranno gratuitamente il dvd con gli otto telegiornali di strada, il tabloid e alcune schede didattiche per svolgere in classe un lavoro di analisi critica sui temi trattati. A tutto ciò si aggiungeranno il lavoro di diffusione dei telegiornali di strada nei festival di documentari e gli eventi di sensibilizzazione promossi dai gruppi di volontari di AMREF su tutto il territorio nazionale.

- Dalla cartella online all'indirizzo http://www.humyo.com/7986099-495102757 possono essere scaricati i materiali della campagna (promo video in italiano e in inglese, scheda progetto, giornale tabloid, fotografie della conferenza stampa di lancio...). 

Ufficio stampa AMREF Italia – Simone Ramella
Tel. 06-99704664 – Cell. 347-9416538 – E-mail: simone.ramella at amref.it