[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Fwd: Il vaccino per l’H1N1 fa abortire






Inizio messaggio inoltrato:

Da: "MARCO BRACCI" <braccimarco at tiscali.it>
Data: 16 novembre 2009 11:55:15 GMT+01:00
A: <Undisclosed-Recipient:;>
Oggetto: Il vaccino per l’H1N1 fa abortire

Ciao, Marco
 
_____________________________________
Il vaccino per l’H1N1 fa abortire
(titolo aggiunto dal traduttore)
 
Testimonianza
 
Forse vi ricordate che circa un anno fa Howard Straus e io (Charlotte Gerson, ndt) eravamo stati invitati allo show della popolare e attiva presentatrice di programmi sulla salute Sherry Beall, in Los Angeles.  Era presente anche il ben conosciuto giocatore di baseball Shaye Ramont, chiamato per testimoniare sulla sua guarigione dal cancro a seguito della terapia Gerson (vedi http://www.gerson.org/ ,   http://www.cancer.org/docroot/ETO/content/ETO_5_3X_Gerson_Therapy.asp?sitearea=ETO ehttp://www.cancer.gov/cancertopics/pdq/cam/gerson/patient )
 
Oggi, Sherry ha tenuto un altro dei suoi regolari e molto seguiti show, a cui aveva invitato come suo ospite anche un giornalista, Gary Null, 
Argomento di discussione della serata sono stati i terribili problemi legati al vaccino contro l’H1N1 e la continua pressione che viene fatta perché si vaccinino soprattutto le donne incinte e i bambini piccoli (negli Stati Uniti, ndt).
Durante lo show è venuto fuori che le “autorità” sanitarie avvisano il pubblico che potrebbero esserci degli oppositori che potrebbero affermare che i vaccini causano aborti e che invece è solo propaganda (quindi sapevano già che sarebbe venuto fuori questo problema e, se lo sapevano, è perché è vero – ndt). Bene, Sherry e Gary Null hanno detto molte cose circa questo argomento, ma la cosa più importante è che una dozzina di donne erano state chiamate a partecipare allo show e hanno detto che, nel giro di poche ore dalla somministrazione del vaccino, esse hanno perso i loro bambini, cioè hanno abortito!
Esse hanno riportato che i loro dottori hanno risposto, con una faccia strana, che il vaccino non aveva nulla a che fare con il loro aborto e che era stata pura coincidenza.
E’ ovvio che i medici sapevano del problema già da molto tempo prima, perché all’inizio molte donne rifiutavano di farsi vaccinare. Così i dottori le mettevano in guardia sul fatto che avrebbero perso l’assicurazione medica se non si fossero fatte vaccinare (negli USA non puoi avere assistenza medica durante il parto se non hai l’assicurazione). In tal modo le donne furono forzate a farsi vaccinare. Se poi l’assicurazione sarebbe veramente stata tolta o meno, non importava.
Certamente ricorderete che, durante il governo Bush, fu fatta una legge che toglieva alle case farmaceutiche ogni responsabilità in caso di problemi con i vaccini da loro prodotti. Fu fatta per salvaguardarle dai risarcimenti per aver causato morti, paralisi e malattie croniche, che furono molte, conseguenti alle vaccinazioni di massa del 1978, che avrebbero potuto ripetersi con l'H1N1.
Non posso credere che tutto questo prosegua anche oggi, senza che ci sia un’opposizione organizzata. 
Forse avete saputo che il Ministro della Sanità Finlandese ha decretato che la vaccinazione sia fermata, perché il vaccino no n è stato adeguatamente testato e dimostrato innocuo.
A seguito di ciò, ella è ora sotto forte pressione, specialmente economica, da parte delle case farmaceutiche,  ma sta tenendo duro.