[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

AMREF appoggia lo sciopero degli stranieri del primo marzo (comunicato stampa)



AMREF APPOGGIA LO SCIOPERO DEGLI STRANIERI DEL PRIMO MARZO
L'iniziativa vuole portare all'attenzione dell'opinione pubblica l'apporto fondamentale dei migranti per la tenuta e il funzionamento della società italiana

Roma, 18 febbraio 2010 – AMREF, principale organizzazione sanitaria no profit attiva in Africa, appoggia lo sciopero degli stranieri indetto in tutta Italia per il prossimo primo marzo. Una grande manifestazione non violenta per far capire all'opinione pubblica italiana quanto sia determinante l'apporto dei migranti alla tenuta e al funzionamento della società.

AMREF lavora in Africa da più di mezzo secolo affinché i diritti umani – in particolare quello alla salute – diventino una realtà quotidiana per tutti. Siamo convinti che essi siano un valore universale e che debbano essere tutelati e garantiti in Africa come in Italia, con particolare attenzione a chi – ovunque – si trova in una situazione di svantaggio economico, sociale o culturale.

www.primomarzo2010.it

AMREF, fondazione africana per la medicina e la ricerca, è stata fondata a Nairobi nel 1957. Oggi impiega in Africa oltre 800 persone, per il 97% africani, e gestisce circa 140 progetti di sviluppo sanitario in sei paesi (Etiopia, Kenya, Sudafrica, Sudan, Tanzania e Uganda). Il network internazionale di AMREF è composto da 12 sedi in Europa, Stati Uniti e Canada. AMREF Italia ha due sedi a Roma e a Milano.

Ufficio stampa AMREF Italia - Simone Ramella
Tel. 06-99704664 - Cell. 347-9416538 - E-mail:
simone.ramella at amref.it
www.amref.it