[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

21 dicembre 2010. Thomas Sankara avrebbe avuto 61 anni.



 

21 dicembre 2010. Thomas Sankara avrebbe avuto 61 anni. Possiamo immaginare quale sarebbe oggi il volto dell’Africa se fosse vissuto?

 

Un grande evento “Il THOMAS SANKARA REVIVAL / LO SPIRITO INTEGRO”, nato da un’idea dell'artista Sams’k Lejah e organizzato per il secondo anno consecutivo a Ouagadougou il 20 e 21 dicembre, ne celebrerà la nascita, farà rivivere le sue idee per un mondo più giusto, durevole e solidale e farà conoscere le sue analisi che, in questi tempi di grave e multiforme crisi, sono più che mai d’aiuto per lottare contro il disastro che ovunque dilaga.


Più di 5000 firmatari sostengono l’appello “Giustizia per Sankara Giustizia per l'Africa", (all'indirizzo web : http://thomassankara.net/spip.php?article878 ), numerosi partiti politici, associazioni, donne e uomini, deputati, eletti locali e regionali, artisti, scrittori, registi, intellettuali, artigiani, contadini, lavoratori, disoccupati, giovani provenienti da numerosissimi paesi d’Europa, d’Africa, del Sud e del Nord America e dell'Asia. 

  

Molte persone lasciano messaggi commoventi in omaggio a Thomas Sankara, esprimendo il segno indelebile che lui ha lasciato nella loro memoria e nella storia. 

Esprimono la loro solidarietà alla famiglia Sankara ed il loro sostegno agli avvocati del collettivo giuridico internazionale « Giustizia per Thomas Sankara ».

Interpellano la giustizia burkinabè che, vergognosamente da 13 anni, trascina il dossier Sankara, mettendo in evidenza l'illusione democratica di questo paese. 

Interpellano l'ONU e il suo Comitato dei Diritti dell'Uomo che ha giudicato buona e soddisfacente l'azione delle autorità burkinabé, quando invece nulla è stato fatto né per autenticare la tomba di Thomas Sankara, né per indagare sul suo assassinio. 

Interpellano le autorità francesi, i parlamentari affinché si aprano gli archivi e sia istruita un'inchiesta sulla partecipazione dello stato francese, dopo le gravi accuse dei testimoni che affermano di aver partecipato a questo complotto internazionale. 

  

L’esigenza cresce ovunque: Verità e Giustizia per Thomas Sankara. 

  

Dopo questo primo risultato, non ci fermeremo. Al contrario. Forti di tutti questi sostegni, intraprenderemo altre iniziative affinché sia ascoltata questa esigenza. 

Il prossimo obiettivo sarà raggiungere 10.000 firme perché aumenti sempre più la pressione, perché il messaggio sia rilanciato ed amplificato, affinché la stampa, i media rendano conto di questa esigenza internazionale e finalmente si apra su questa esigenza un dibattito pubblico:  “Giustizia per Thomas Sankara Giustizia per l'Africa”. 

  

I promotori dell’appello “ Giustizia per Sankara Giustizia per l'Africa ”.