[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

6 e 7 gennaio 2011. Uno speciale dedicato a Thomas SANKARA su RTI - la Rete2 della Radio Svizzera Italiana



6 e 7 gennaio 2011. Uno speciale dedicato a Thomas SANKARA su RTI - la Rete2 della Radio Svizzera Italiana 

 

Le idee non si possono uccidere. Thomas Sankara: in Burkina Faso inventare l’avvenire dell’Africa

a cura di Giovanna Riva[1]

 

Questa sera 6 gennaio 2011 alle ore 22,00, all’interno del programma Laser, verrà trasmessa la replica della 1° puntata della trasmissione radiofonica dedicata a Thomas Sankara andata in onda stamattina alle ore 10,00 su RTI – la Rete2 della Radio Svizzera italiana. ASCOLTA : http://www.rsi.ch/live/player-rete2.cfm

Le voci degli studiosi Carlo Batà (autore di "L'Africa di Thomas Sankara", edizioni ACHAB) e Marinella Correggia ("Thomas Sankara. I discorsi e le idee", edizioni Sankara) racconteranno chi era Thomas SANKARA.

 

"Il presidente dei contadini", il "presidente più povero del mondo", il "presidente ribelle", "l'incorruttibile", il "visionario", "il femminista", "l'ecologista": in tutti questi modi fu definito Thomas Sankara, l'eroe del Burkina Faso, il capo di stato che in soli quattro anni (dal 1983 al 1987) trasformò il suo paese attraverso una vera rivoluzione pacifica, morale e culturale, e lo portò a non essere più "il concentrato di tutte le disgrazie dei popoli" ma un esempio per le altre nazioni africane.

 

2° puntata VENERDI’ 7 GENNAIO ALLE ORE 9,00 ( replica alle ore 22,00 )

ASCOLTA :http://www.rsi.ch/live/player-rete2.cfm

 

Le testimonianze del sociologo svizzero Jean Ziegler, amico del leader africano  a cui ha dedicato il libro "Sankara. Un nouveau pouvoir africain", e di Jean Leonard Touadi, congolese, filosofo e sociologo, primo parlamentare di colore in Italia, che ci racconterà l'importanza della sua figura e le speranze a cui diede corpo per il riscatto dell'Africa.

 

A chiusura dell'anno che ha segnato il cinquantesimo anniversario della decolonizzazione dei paesi africani, si ricorda così la figura di Thomas Sankara, un "felice incidente della storia", un uomo che ha saputo parlare non solo al suo popolo ma al mondo intero. Non possiamo sapere cosa sarebbe oggi l'Africa se Sankara non fosse stato ucciso. Sappiamo però che il suo messaggio e le sue idee sono più che mai attuali per restituire dignità ad un continente che deve rinascere e, come egli diceva, "inventare il suo avvenire".


"Una grande figura morale capace di dare l'esempio" in prima persona: così lo ricorda Padre Alex Zanotelli nella prefazione al libro di Carlo Batà "L'africa di Thomas Sankara": " Ho riflettuto a lungo su chi poteva essere un modello di presidente in Africa e, insieme a Nyerere e Mandela, non posso che pensare a Sankara. E' un grande: per la lucidità con cui ha assunto la sofferenza della sua gente e ha tentato di dare delle risposte. Sankara è stato prima di tutto un esempio di quello che significa essere presidente in Africa, in un contesto di sofferenza inaudita. E' stato l'unico a vivere in maniera semplice, vicino alla gente".


Fonte : http://retedue.rsi.ch/home/networks/retedue/laser/2011/01/06/thomas-sankara.html



[1] Giovanna Riva

 Lavora dal 1992 alla Rete2 della Radio Svizzera Italiana, all’inizio come musicologa e successivamente come giornalista nella redazione cultura e approfondimento.