[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Newsletter INTERSOS - Febbraio 2011



Title: Template 9 - Single Column
 
ABC Widgets

Febbraio 2011

                          Iscriviti ora alla nostra pagina FACEBOOK                    Newsletter

INTERSOS e' un�organizzazione umanitaria senza fini di lucro che opera a favore delle popolazioni in pericolo, vittime di calamita' naturali e di conflitti armati.

PAKISTAN: 6 MESI DOPO LE ALLUVIONI. UN TETTO PER 500 FAMIGLIE

Inline Image A sei mesi dal disastro che ha messo in ginocchio il Pakistan, 500 famiglie nei distretto di Nowsherha e Charsadda, due tra i più colpiti del paese, hanno finalmente un tetto sopra la testa.
 INTERSOS ha fornito loro un kit per la ricostruzione del tetto composto di travi, mattoni e l�indispensabile cisterna dell�acqua. Le famiglie dal canto loro hanno dovuto costruire i muri di mattoni, spesso recuperandoli tra le macerie della loro vecchia casa distrutta dall�alluvione. Ma c'e' ancora  tanto da fare.

Approfondisci

DA GENOVA A NAIROBI PER PORTARE IN SCENA UN MUSICAL CONTRO L'AIDS

Inline ImageDal 17 al 29 gennaio, il centro WOFAK di Kayole, slum di Nairobi, e la sede di INTERSOS-Kenya ha ospitato i ragazzi di MUSICALMENTE, giunti in Kenya per il progetto �La strada dei Sogni� finanziato dalla Regione Liguria. "La strada dei sogni" formera' 30 ragazzi dello slum di Kayole attraverso un�esperienza musicale e teatrale. Al termine di questi 12 giorni intensi, 2 ragazzi kenioti sono stati selezionati e andranno a Genova insieme a Musicalmente per mettere in scena al �Teatro della Gioventu'� di Genova un musical scritto appositamente insieme ai giovani artisti.

Approfondisci

SUD SUDAN: �MIGLIAIA DI SFOLLATI IN RIENTRO DAL NORD  CON IL PROBLEMA DELLA CITTADINANZA�

Inline Image'Una delle questioni umanitarie piu' urgenti da affrontare e' quella della doppia cittadinanza dei sudanesi del sud� racconta Ludovico Gammarelli, coordinatore di INTERSOS nel paese. Infatti, i cittadini del Sud sfollati al Nord durante la lunga guerra civile, si troveranno senza cittadinanza e rischieranno di perdere i diritti finora che gli erano riconosciuti, come l�assistenza sanitaria e scolastica, proprio per questo da mesi e' iniziato un flusso massiccio di ritorno�. INTERSOS, sta assistendo dal 2006 i rifugiati che dopo oltre vent'anni di guerra civile rientrano nel loro paese per il voto. Dopo il Referendum per l'indipendenza del Sud Sudan si aprono nuove speranze e nuovi problemi.

Approfondisci

PERCHE' 4.000 SOLDATI ITALIANI SONO IN AFGHANISTAN?

Inline ImageINTERSOS invia una Nota ai Parlamentari italiani in occasione dell�esame del Decreto Legge sulle Missioni internazionali. 'La politica deve rispondere con chiarezza e verita'. Non si puo' continuare a morire senza sapere perché' scrive il presidente Nino Sergi. �Esistono ancora le ragioni perche' l�Italia rimanga a combattere in Afghanistan?� e' la domanda fondamentale a cui si invita a rispondere. Un'analisi approfondita nella Nota integrale.

Approfondisci

Stiamo cercando per i nostri progetti: Esperto protection Yemen; Esperto protection  Amministratore Iraq; Capo progetto in Afghanistan;  Esperto protection  e logista in R.D. Congo; Capo Missione per Somalia-Kenya, Pakistan, Iraq e inoltre per la sede di Roma: stagista ufficio Risorse Umane e stagista Raccolta fondi.

Footer