[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[Africa] testo definitivo




Il giorno mer 17 giu 2015 alle 20:58 casadellamaddalena <casadellamaddalena at somaschi.org> ha scritto:
lo ristampo e lo metto in bacheca all'entrata
paolino

Il 17-06-2015 16:52 stefano kovac ha scritto:
> di seguito i testo definitivo con le prime firme
> il testo è pubblicato senza firme su change a questo indirizzo
> https://www.change.org/p/lettera-aperta-riprendiamoci-la-parola?just_created=true#petition-letter
> io direi di pubblicizzare ila petizione online ed eventualmente il
> testo di seguito sui social dovremmo cercare di avere almeno 50
> condivisioni entro sera
>
> ora mando ai giornali
> ciao
> ste
>
> ____________________________
>
> Abbiamo visto le foto dello sgombero di uomini, donne, bambini in
> fuga dalla guerra che si erano accampati al confine di Ventimiglia
> chiedendo un futuro migliore.
>
> Abbiamo sentito ripetere che un mercatino di persone povere, che
> vendono cose povere, usate e senza valore, deve essere ricondotto solamente
> ad un problema di legalità.
>
> Abbiamo sentito dire anche che la protezione civile non può aiutare
> persone che hanno fame, sete e bisogno di assistenza sanitaria perché
> "gli immigrati" sono già troppi.
>
> Le mani che hanno fatto quello sgombero non erano le nostre, le
> lingue che hanno detto quelle parole non erano le nostre: non vi
> lasceremo agire nel nostro nome perché sono gesti che non fanno parte
> della nostra cultura, e li respingiamo con forza.
> La legalità ha senso solo se si coniuga con giustizia e dignità!
> Il rispetto dei diritti umani, al quale ci ispiriamo deve essere oggi
> il riferimento necessario e ispiratore di ogni politica, ogni governo,
> anche nel contesto delle migrazioni in atto.
> Crediamo che la solidarietà e il rispetto delle persone sia la
> misura della civiltà, che assistere chi
> fugge dalle guerre sia un dovere, che escludere non sia un diritto.
> Crediamo che, per far si che tutti abbiano le stesse possibilità, sia
> necessario garantire a tutti lo stesso punto di partenza; che le
> differenze
> siano un punto di incontro e che i diritti, se non sono per tutti, si
> chiamino privilegi.
>
> Restituiamo un senso alle parole e ci impegniamo per primi a lavorare
> in direzione di una città, di una regione e di un mondo più giusto
>
> Chiediamo a chi ci rappresenta nelle istituzioni, a chi ha un ruolo di
> governo e a tutti quelli che, a vario titolo, si occupano della cosa
> pubblica, di fare altrettanto; anche su questo valuteremo il vs.
> operato .
> Non scivoliamo nell’ inutile demagogia, non continuiamo a costruire
> inutili muri.
>
> primi firmatari
> Stefano Kovac
> Elisabetta Morbiolo
> Stefano Chellini
> Walter Massa
> Chiara Volpato
> Alessandra Ballerini
> Debora Lucchetti
> Luca Curtaz
> Alberto Mortara
> Gabriele Taddeo
> Stefano Busi
> Matteo Cresti
> Luca Moro
> Santo Grammatico
> Domenico "Megu" Chionetti
> Vanessa Niri
> Juri Pertichini
> Enrico Testino
> Silvia Melloni
> Rachid Khay
> Carlo Besana
> Amedeo Gagliardi
> Anna Lazzarotto
> Gaea Riondino
> Luca La Spisa
> Stefania Bettiol
> Raffaella Tagliabue
> p. Paolino Diral


--
Rachid Khay
Arci Genova
khay at arciliguria.it   -   
skype: rachid_kh
Tel. +390102467506
Fax: +390102467510

Cell: (+39) 3939008577

-------------------------------------------------------------------------------------------------------
Limitazioni di responsabilità: Questo documento, nonché i suoi allegati,
contengono informazioni riservate e confidenziali, destinate in maniera
esclusiva alla persona/e  sopra indicata/e. Chiunque avesse ricevuto la
sopra estesa comunicazione per errore è pregato restituire anche a mezzo
posta, quanto erroneamente ricevuto o distruggerlo. Quanto precede ai fini
del rispetto del D. lgs. 196/2003 sulla nuova disciplina della privacy.