[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Fw: Presentatori Rai: sventura animalista



Ricevo e giro
Agreen
info at natiliberi.org
http://www.natiliberi.org


From: Franco Libero Manco
Sent: Wednesday, March 30, 2005 7:10 PM
Subject: Presentatori Rai: sventura animalista

PRESENTATORI RAI: SVENTURA ANIMALISTA

Carissimi, la nostra amica Sivia Mazzoleni mi invia questa lettera che vi
invito a leggere unitamente alla mia da inviare alla Rai. Spero nella
massima attivazione e vi  saluto cordialmente. Franco Libero Manco
Direi di estendere sempre la protesta oltre che ai conduttori delle varie
trasmissioni televisive ai direttori dei vari canali:
Alla conduttrice del programma La prova del cuoco, Antonella Clerici:
unomattina at rai.it
Direttore Generale della Rai Flavio Cattaneo, fax 06.3725680; e-mail:
allievi at rai.it
            Direttore del Tg1 Clemente Mimun, fax: 06.33171682; e-mail:
c.mimun at rai.it
            Direttore del Tg2 Mauro Mazza, fax: 33171159; e-mail:
m.mazza at rai.it
            Direttore del Tg3 Antonio di Bella, fax: 33171639; e-mail:
a.dibella at rai.it


Mi è stato riferito, che nella trasmissione de "la prova del cuoco"condotta
dalla Clerici, e andata in onda la vigilia di Pasqua,sono state trasmesse
scene raccapriccianti,del tipo:il corpo scuoiato di un agnellino infilzato
da uno spiedo e in posizione crocifissa. Ma non è tutto. Un certo tal
"Bigazzi", (sempre presente in trasmissione) esaltava le proprietà e la
bontà della carne del povero agnellino, precisando che la creatura non deve
mai superare i 40 giorni di età per poter soddisfare appieno il palato. Era
presente anche un ospite di provenienza sarda, che a suo dire, come vuole la
tradizione sarda per il pranzo pasquale,tra una portata e l'altra, in attesa
del piatto con dell'agnello,vengono consumati molti salumi. Il tutto,se
possibile all'aperto. A questo punto interviene la Clerici dicendo: magari
ascoltando il canto degli uccellini. La risposta del Bigazzi è stata: no!
Agli uccellini ci si SPARA! Ma ciò che mi ha colpito molto è  stata l'aria
di sfida e provocatoria della Clerici, che a fine trasmissione si è portata
alla bocca un pezzetto di carne dicendo così:non immaginate nemmeno quanto è
buono!
                                                                    --------
-------------------------------------
Cara signora Clerici, della insensibilità da lei e da Bigazzi dimostrata
verso gli animali nella trasmissione La prova del cuoco nella vigilia di
Pasqua dovreste  soltanto vergognarvi: ma forse voi non avete una coscienza
per farlo e non sapete immedesimarvi all'agonia di un povero agnellino, che
non ancora svezzato (quindi simile ad un bambino ucciso quando ancora prende
il latte dalla madre) viene fatto a pezzi  per l'ingordigia e la malvagità
umana.
Voi non sapete del danno che arrecate alla civiltà umana; voi non sapete che
contribuite a rendere più insensibile e più indifferente la coscienza degli
uomini verso il valore della vita e verso l'altrui sofferenza; voi non vi
rendete conto che ogni persona che voi invogliate a mangiare la carne
condanna a morte 2000 animali di grossa mole nel corso della sua vita di
cannibale; voi non  sapete che ogni persona che mangia la carne contribuisce
direttamente ad affamare il Terzo Mondo, che chi mangia una sola bistecca
consuma 10.000 litri di acqua potabile mentre 30.000 persone muoiono ogni
giorno nel mondo per mancanza di acqua; non sapete che per ogni bistecca
occorre sacrificare 4 kg di derrate alimentari che sfamerebbero 40 bambini
per un giorno, che per ogni bistecca vengono distrutti 2 mq di foresta, che
ogni bistecca richiede il consumo di mezzo litro di petrolio; voi non sapete
delle devastanti malattie causate dalla carne, non sapete che il consumo
della quale ha causato solo in America più morti di tutte le guerre
combattute nel secolo scorso; non sapete che metà dell'inquinamento generale
è dovuto al settore zootecnico; non sapete che un terzo delle risorse
energetiche in Occidente è assorbito dall'industria dell'allevamento di
animali.
Certamente voi non sapete tutto questo, perché se foste consapevoli degli
effetti che producono le vostre dichiarazioni certo non vi prestereste a
questo maledetto meccanismo che va solo a vantaggio delle grandi
multinazionali ma che è un suicidio per l'intero pianeta. Ma se lo sapeste e
foste incuranti a tutto ciò che le vostre dichiarazioni procurano allora noi
vi inviteremmo per il bene fisico, morale degli individui nonché degli
animali nostri fratelli e della natura tutta, a lasciare  il vostro posto a
persone più umane e più lungimiranti di voi. Intanto inviteremo amici e
parenti a non seguire le vostre trasmissioni.