[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Il Comune di Perugia promette dieci box in più per il canile



www.animalieanimali.it
info at animalieanimali.it

(Sui giornali)
Il Messaggero
Il Comune di Perugia promette dieci box in più per il canile - 29 giu 05
Dopo la chiusura di Cortaccione e con gli abbandoni estivi, la struttura di Colle Marozzo rischia di esplodere.
 

Il canile comunale di Colle Marozzo scoppia. La struttura sanitaria per animali da affezione ha superato la sua capienza massima. Gli animali attualmente ospitati sono una trentina, mentre i box attuali potrebbero contenerne 18 cui si debbono aggiungere altri due posti per i cani che debbono essere tenuti in osservazione in situazioni di pericolosità conclamata. A lanciare l?allarme è il dottor Maurizio Boni, il responsabile sanitario del canile. «Con l?estate ?spiega il dirigente del servizio veterinario della Asl? gli abbandoni aumentano vorticosamente incrementando il fenomeno del randagismo. Come faremo ad ospitarli tutti? Una bella scommessa, visto che ogni giorno siamo costretti a combattere una battaglia per accogliere il cane di turno. E quello che mi preoccupa maggiormente è che ora si cominciano ad abbandonare anche i cani di razza. L?ultimo è un bellissimo esemplare di pastore tedesco che è nostro ospite da meno di una settimana. Purtroppo manca la cultura dell?affidamento e molti cani vengono trattati alla stregua di un peluche». Ad aggravare la situazione è stata anche la chiusura del ricovero di prima accoglienza che l?associazione ?Animalia? aveva aperto a Cortaccione. Il motivo? Le precarie condizioni igieniche in cui gli animali erano costretti a vivere. «Purtroppo ?spiega la presidente Anna Lisa Armeni? la struttura non aveva a disposizione acqua potabile e non si poteva continuare a trasportarla servendosi di taniche. Quando abbiamo constatato che c?era una proliferazione di topi, non abbiamo aspettato un minuto di più per trasferire gli animali al canile di Colle Marozzo». Ma i box non bastano più. Così si è stati costretti a ricorrere alle gabbie per dare un rifugio agli animali. E?successo per un meticcio di cocker, il quale è rimasto cieco per una infezione al bulbo oculare e che, un mese fa, è stato recuperato da un anziano mentre zig-zagava sulla Flaminia. Tuttavia l?amministrazione comunale ha preso coscienza del problema e ha progettato la realizzazione di dieci nuovi box che saranno pronti entro la fine dell?estate.
Renzo Berti
Il Messaggero