[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Attenzione! Banchetto con cuccioli - como



 
----- Original Message -----
 
 
SEGNALAZIONE DELL'ASSOCIAZIONE VITA DA CANI / SOS MALTRATTAMENTI /COLLETTIVO ANIMALISTA
 
CON PREGHIERA DI MASSIMA DIFFUSIONE
 
Paolo XL, Diana, Giovanna VITA DA CANI & COLLETTIVO ANIMALISTA
 
 
 
Sabato 18/06/2005 ci siamo recati in P.zza Boldoni a Como perchè avevamo avuto notizia che ad un banchetto venivano offerti cuccioli di gatto.
Ci siamo recati sul posto.
Due persone, un uomo e una donna, lui italiano, brizzolato,  lei rumena, tutti e due attorno ai cinquanta anni di età, erano posizionati con banchetto ed attorno ad esso erano presenti cartelloni che indicavano le scritte  "Ass. Canile San Felice al Lago ONLUS"  di Endine Gaiano in provincia di Bergamo, con  foto di cani eccetera.
Questi due soggetti offrivano cuccioli di gatto di ca. 40/50 gg. Due erano rinchiusi in una gabbietta (senza acqua)  e altri due in uno scatolone chiuso senza acqua in una giornata con temperature caldissime. A chiunque si offriva di prenderli in adozione venivano dati senza chiedere le effettive generalità (carta di identità o altro documento).
Noi dando appunto generalità false li abbiamo ritirati tutti e quattro dividendoci in due tempi. Ci è stata richiesta un'offerta in denaro, che naturalmente non abbiamo fatto, che sarebbe stata devoluta all'Associazione da loro rappresentata.
I gatti sono risultati, da visite veterinarie da noi successivamente al ritiro fatte eseguire, affetti da : citiamo testualmente " lieve depressione del sensorio, congiuntivite bilaterale e rinotracheite con starnuti frequenti, diarrea maleodorante con moderata disidratazione (circa 6%) addome trattabile ma con rumori di sciacquio", nonchè "pulicosi e infestazione intestinale da ascaridi e coccidi" e "lieve soffio cardiaco sistolico", ecc.
 
Da informazioni raccolte nei giorni seguenti presso associazioni animaliste esistenti in quella zona abbiamo appreso che il Sig. T.G. non rappresenterebbe e non farebbe parte di alcun canile ad Endine Gaiano (BG), come da lui dichiarato. In realtà lo avrebbe gestito fino all'anno 1998 (sembra pure male, da quanto ci è stato riferito), dopo  di che lo stesso è stato dato in gestione all' Associazione "AmicoCane".
Quindi il sig. T.G. e la sua presunta Ass. Privata Canile San Felice di Endine Gaiano (BG) di cui il signore dichiara di essere referente nulla avrebbe a che vedere con il canile di Endine Gaiano.
Sospettiamo pure che i gattini possano essere stati fatti arrivare da Paesi dell'Est Europeo data la presenza insieme al sig. T.G.di questa donna di nazionalità rumena (ma questo naturalmente, fino a prove certe resta solo un sospetto).
La settimana successiva a questo fatto da noi denunciato sia al Comando Polizia Locale (che sono intervenuti sul posto), all' ASL e all'Ufficio del Comune competente per L' Occupazione del  Suolo Pubblico, (si precisa che la denuncia per maltrattamento nei confronti dei cuccioli da noi indirizzata  all'Asl di competenza era  stata già inoltrata dall'Asl alla Procura della Repubblica di Como),  il sabato successivo, quindi il 25/06/2205 i due soggetti si sono piazzati nuovamente con banchetto, cartellonistica e soprattutto cuccioli. Quindi abbiamo contattato nuovamente le autorità per interrompere questa cosa definitivamente, ed ora siamo in attesa di notizie positive da parte delle autorità contattate.
 
Chiediamo quindi a tutti voi, di prendere nota di questa segnalazione, così che se vi dovesse capitare di imbattervi in questi soggetti, (che sappiamo fare moltissimi banchetti per la raccolta di denaro con vendita/offerta di cuccioli, solo che non sappiamo dove!!!)  agite subito facendo  una denuncia alle autorità competenti, chiedendo ai vigili che escano per l'individuazione dei soggetti e per accertare le condizioni di detenzione degli animali.  In ogni caso  verificare quando vi trovate di fronte a situazioni analoghe a questa, cercando informazioni sulla reale esistenza di Associazioni, onlus o qualsiasi dato riusciate a reperire, perchè purtroppo di queste situazioni ve ne sono parecchie e passano inosservate.
 
Per eventuali informazioni private o notizie più dettagliate scrivete a infocolletivoanimalista at yahoo.it