[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

"NEMMENO UNO" - "non mollare"



Title: "NEMMENO UNO" - "non mollare"
Da: chiuderemorini
Data: Thu, 28 Jul 2005 10:38:53 +0200 (CEST)
Oggetto: **Ottime notizie per i beagle di morini**

La notizia è certa e confermata, ed è di quelle che non possono che sollevare il morale a tutti: abbiamo appreso che dal momento in cui all'allevamento Morini è stata restituita la famigerata licenza di vendita di cani ai laboratori NESSUN cane è stato venduto alla vivisezione!
NEMMENO UN CANE VENDUTO AI VIVISETTORI IN PIU' DI 8 MESI!

Molti hanno provato grande sconforto a novembre, quando il sindaco Milena Mancini ha deciso di restituire la licenza, vedendo la possibilità che si spalanchino ancora le porte dei laboratori per i cuccioli di beagle prigionieri di Morini, e pensando che questa azienda potesse tornare a grandi ritmi di affari.
I dati ufficiali ci portano però a valutare ancora una volta con grande positività il lavoro svolto fino ad adesso e ci danno una ulteriore spinta a non mollare.

Giovanna Soprani in un documento inviato al Comune di San Polo nell'ottobre 2004 valutava che avrebbe venduto inizialmente circa 50 cani al mese ai laboratori di vivisezione, per tornare poi a riprendere il ciclo pieno di circa 100 cani che vendeva ogni mese prima della Legge Regionale del 2002.
Questa secondo le sue stesse parole era una previsione in difetto, ovvero pessimista.
E chissà come si deve sentire adesso Giovanna Soprani, come si devono sentire le sue figlie o i suoi dipendenti, che vedono l'azienda sprofondare sotto i loro stessi errori di valutazione...

Nessun laboratorio vuole avere più problemi con un allevamento che ha fatto trasporti irregolari e falsificato i libretti sanitari.
Nessuno laboratorio vuole avere problemi con chi per i suoi trucchetti porta ovunque controlli dei Nas, della Guardia Forestale e delle Asl (dopotutto anche i vivisettori hanno molte cose da nascondere).
Nessun laboratorio vuole entrare nell'occhio del ciclone mediatico o in quello degli attivisti.

Quindi cosa è successo in questi mesi?

- Morini ha speso migliaia e migliaia di euro per fare dei lavori obbligatori per avere la licenza di vendita ai laboratori. Lavori che sono andati a rilento e sono stati finiti con mesi di ritardo, possiamo anche immaginarci per problemi finanziari.

- Il numero dei cani presenti nell'allevamento è di circa 350, molto inferiore agli standard di questo grande allevamento che prima poteva contarne fino a 1.000!
Ricordiamo inoltre che adesso Morini ha un tetto massimo di cani pari a circa 450.

- Nemmeno un cane è stato venduto ai laboratori. Poco più di 50 cani al mese vengono venduti da Morini a privati o per la maggior parte a negozi e grossisti per il mercato d'affezione.

- Purtroppo continua la vendita di conigli, ratti, topi, criceti e gerbilli da parte di Morini ai laboratori di tortura.

Morini è sempre più una azienda in declino. Solo un altro piccolo passo e arriveranno anche per loro il baratro e la chiusura.

Cosa aspetti? Prendi parte alla chiusura di Morini! Ricorda che è solo grazie a voi che questi risultati sono stati ottenuti!

Contatta direttamente l'allevamento ed esprimi il tuo disgusto verso la scelta di volere continuare a collaborare con il mondo della vivisezione.
Esprimi attivamente la tua gioia per i loro cattivi affari con gli aguzzini:

Stefano Morini
via S. Giovanni Bosco 7
42020 San Polo d'Enza (RE)

Tel: 0522-873424
Fax: 0522-874600

info at stefanomorini.com
stefano_morini at libero.it-
-