[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re: cane di quartiere: documenti?



Allora, per la mia cagnetta di quartiere se n'è occupata la responsabile di un'Associazione Animalista della città che ha compilato la scheda, di cui abbiamo una copia io, lei ed il responsabile dell'ASL Veterinaria: è riportato il nome e dettagliatamente la descrizione del cane, il tatuaggio o il microchip, le eventuali vaccinazioni e sterilizzazione, il veterinario di fiducia (a parte la sterilizzazione, qui l'ASL non si occupa delle cure, o perlomeno questa è la mia esperienza, dato che Diana sta benissimo!), la zona in cui si trova ed i nomi, indirizzi e recapiti telefonici dei DUE tutori, con i numeri delle carte d'identità; poi l'Associazione Referente ed il nome del responsabile dell'ASL Veterinaria con il timbro. In tutto questo, il Sindaco non ha avuto un ruolo, però so che un'assicurazione del Comune copre eventuali danni causati da Diana, ma non ne ho mai avuto bisogno, anche perché cani aggressivi non possono diventare cani di quartiere "ufficiali". Comunque, questo è l'articolo della Legge Regionale della Campania del 2001, se può tornarti utile... Ciao, Nadia.
 
Art. 10
Cani di quartiere
 
1. Laddove si accerti la non sussistenza di condizioni di pericolosità per uomini, animali e cose, si riconosce al cane il diritto di essere animale libero. Tale animale si definisce cane di quartiere.
 
2. Nel rispetto di quanto previsto dal decreto del Presidente della Repubblica n. 320/1954 e dall'Art. 672 del codice penale, le condizioni che rendono possibile il riconoscimento del cane di quartiere vengono definite dal servizio veterinario dell'A.S.L. di riferimento, in accordo con le associazioni di volontariato di cui all'Art. 16 operanti sul territorio e vengono proposte al sindaco competente che le regolamenta e ne informa la cittadinanza. Tali associazioni propongono al servizio veterinario dell'A.S.L. di riferimento, il riconoscimento dei singoli animali, dei quali assumono l'onere della gestione e la responsabilità.
 
3. I cani di quartiere devono essere vaccinati e sterilizzati dal servizio veterinario dell'A.S.L. competente per territorio o da medici veterinari convenzionati.
 
4. I cani di quartiere devono essere iscritti all'anagrafe canina, tatuati o riconosciuti a nome del comune di appartenenza e portate un segno di riconoscimento ben visibile.
 
----- Original Message -----
From: Francesca
Sent: Monday, August 29, 2005 4:22 PM
Subject: cane di quartiere: documenti?
 
ciao!
avrei bisogno di tutta la documentazione che potete procurarmi sul cane di quartiere.
in particolare: cosa deve fare un sindaco per "istituire" il cane di quartiere?