[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Adozione Greg - cane guida diventato cieco



----- Original Message ----- 
From: "LAV Abruzzo" <lav.abruzzo at infolav.org>

Gentile redazione
la delegazione LAV Abruzzo e lo staff della redazione di Cuccefelici
desiderano rivolgere un sentito ringraziamento a tutti coloro che hanno
contribuito a dare una felice conclusione alla storia di Greg, ex cane guida
in cerca di famiglia, e ad aiutare così un amico in difficoltà a non
sentirsi completamente abbandonato dal genere umano; lo sguardo dolce e
sincero di un cane così speciale ha aperto una breccia grande nel cuore di
tanta gente. E la risposta è stata grande, grande la partecipazione e la
commozione di tanti che ci hanno scritto ogni giorno per avere notizie, per
offrire aiuto o per proporsi per un adozione.
E così dallo scorso ottobre Greg è in provincia di Brescia con la sua nuova
famiglia, che potrà finalmente restituirgli tutto l'amore che merita, tante
coccole e anche.. una compagna di giochi a quattro zampe, insomma una
vecchiaia serena. E una buona clinica veterinaria per affrontare con calma
anche il problema della sua cataratta, che per ora non gli crea grandi
problemi e non gli impedisce di avere una vita normale, di correre e giocare
in casa e in giardino con i suoi nuovi amici. Greg sta bene, è allegro ed in
forma e sembra già totalmente recuperato.
La gioia per un'adozione andata così a buon fine difficilmente potrà
cancellare il ricordo del giorno in cui abbiamo accompagnato Greg verso la
sua nuova vita, ne' il pensiero di quanti altri Greg ci siano nel mondo,
quanti animali compiano cioè sacrifici per tutta la vita per poi venire a
volte sostituiti come si fa con un'automobile troppo usata che non ha
superato l'ennesima revisione.
Sembra che il clamore suscitato in tutta Italia dalla storia di Greg stia
dando i primi frutti, visto che la scuola di addestramento dalla quale Greg
proviene, e che gli aveva ritirato il patentino di cane guida una volta
constatate le sue condizioni di salute, abbia finalmente deciso di istituire
un programma di riadozione per tutti i cani che per motivi di salute o di
età non sono più in grado di prestare la loro preziosa opera.
Continuiamo allora a chiederci ogni volta che incontriamo un animale, che
sia un cane, un cavallo o una scimmia che lavorano a fianco di un essere
umano, cosa ci sia dietro la sua storia, dietro il suo addestramento e quale
sarà il suo destino una volta terminata la sua attività di servizio, e a
pretendere che ci vengano date delle risposte.
E saranno in tanti a doverci una risposta una volta restituita la serenità
al caro Greg.
Un abbraccio e grazie ancora a voi tutti!
Paolo Migliaccio - Delegazione LAV Abruzzo - 347/8776719


LIBERO - 18 AGOSTO 2005

Greg cerca casa e l'amore mancato

Ricevo da Paolo Migliaccio, delegato LAV per l'Abruzzo, un appello che
volentieri pubblico, anche perché alimenta riflessioni e perplessità. Greg è
un cane molto speciale, uno di quei cani che non sono mai stati cuccioli,
non hanno mai assaggiato il nettare dell'adolescenza, obbligati ad essere
adulti, maturi e irreprensibili fin dal primo anno di età. Greg è un
dolcissimo Labrador di undici anni, dieci dei quali passati al fianco del
suo proprietario, non vedente, per garantirgli una vita " normale" in
società, sul lavoro o semplicemente a passeggio per la città. Poco tempo fa
il destino cinico e baro ha voluto giocare uno di quegli scherzi che, ogni
tanto, si diletta ad architettare. Greg ha cominciato ad inciampare negli
oggetti, a non essere più sicuro del suo orientamento spaziale. Il generoso
cane, che ha dato gli occhi al suo compagno, ha cominciato ad accusare seri
problemi di vista. Una cataratta bilaterale gli impedisce di espletare le
sue mansioni ma non di avere un cuore: quello che batte soprattutto per quel
bambino con cui divide la stanza. Purtroppo a Greg è stato ritirato il
patentino e, senza questo, non è più valida la copertura assicurativa in
caso di incidenti del proprietario.. Ad ottobre dunque, arriverà un altro
cane addestrato e la convivenza tra i due è sconsigliata. Greg ora è di
troppo e si sta cercando una famiglia che lo accolga, ricambiando l'amore
che egli è in grado di offrire per molti anni e assicurando a chi non ha
goduto della gioventù, almeno una serena anzianità. I lettori di Libero
hanno dimostrato sempre un cuore di straordinaria generosità in questi casi.
Sono certo che non deluderanno Paolo Migliaccio che si sta dando da fare
perchè Greg non si senta abbandonato dal genere umano che, con tanta
dedizione, ha servito per un decennio. In margine a questo appello mi
sorgono alcuni dubbi e perplessità. Mi pare impossibile che un cane affetto
da una cataratta congenita (con la quale è nato) venga addestrato per non
vedenti. Più che un ossimoro sarebbe una barzelletta. Dunque sarà una
cataratta senile. La differenza non è puramente accademica. In questo caso
infatti forse Greg potrebbe essere operato e non dico riavere il patentino
(ma perchè no poi?), ma almeno la sua vista e maggiore speranze di trovare
una famiglia adottiva di buon cuore. Un altro dubbio che mi rode è questo.
Che fine fanno tutti questi animali per disabili quando non possono più
prestare la loro preziosa opera? Adesso non ho risposte, ma un supplemento
di indagine mi pare d'obbligo.