[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

ancora sul PARRELLI



----- Original Message -----
 

Attenzione, oggi è uscita una lettera a difesa del canile Parrelli a firma "Anpa Roma" ma, ATTENZIONE, come potete leggere più sotto in un'agenzia di qualche giorno fa, la presidente di questa pressoché sconosciuta associzione si chiama SUSANNA LACERENZA. LACERENZA, COME LA SIGNORA GIUSEPPINA LACERENZA PROPRIETARIA LO STESSO CANILE PARRELLI E PRESIDENTE DELL'ASSOCIAZIONE CUI E' INTESTATO, LA LAI.

La signora Latella come sempre dà una risposta delle sue...

Chi volesse replicare, lo faccia scivendo a mlatella at rcs.it facendo presente la strana coincidenza... e che basta inserire il nome canile Parrelli in un motore di ricerca per avere qualche notizia in più. Una giornalista dovrebbe informarsi meglio prima di scrivere...

*********************************************

Gentile signora Latella, le raccontiamo qualche episodio ...
Gentile signora Latella, le raccontiamo qualche episodio felice. Siamo dell 'Anpa Roma (Associazione nazionale protezione animali e ambiente) e vogliamo illustrarle la nostra esperienza presso il rifugio Lai-Parrelli.
Nel nostro impegno quotidiano per la difesa e tutela degli animali, incontriamo molte difficoltà e porte chiuse soprattutto quando si tratta di ricoverare qualche cane randagio e malato.
Tuttavia un aiuto l'abbiamo trovato sul nostro cammino ed è stato proprio il rifugio Parrelli a fornircelo. Tre nostre cagnoline adulte (Gina, Brigida, Camilla) sono attualmente ospiti del Rifugio in questione e ogni volta che ci rechiamo a visitarle le vediamo correre felici.
Il Rifugio, visitato da noi più volte, anche senza preavviso, è un luogo dove gli animali che sono ospitati vengono rispettati, amati e ben nutriti; le gabbie, strutture inevitabili quando gli animali sono così numerosi, sono pulite, confortevoli e non affollate ed i cani godono di qualche ora di libertà ogni giorno.
Invitiamo tutti i lettori a recarsi al Rifugio Parrelli non solo per constatare di persona quale sia la situazione, ma anche per aiutare economicamente o adottare qualche ospite più bisognoso.

anparoma at email.it

Ci sono storie che raccontate attraverso i differenti punti di vista, ogni volta rappresentano realtà diametralmente opposte. Così succede a proposito del canile Parrelli. Ecco una lettera dell'Anpa che dipinge il rifugio Parrelli come un luogo dove il rispetto per i cani e anche l'amore, sono pratica quotidiana. Altre lettere, arrivate in questi giorni (qualcuna l'abbiamo anche pubblicata), offrono una versione diversa. Non ho gli strumenti per condurre un'indagine sul posto e in quanto soggetto incline a intenerirsi per il destino di bestie e umani sfortunati, vorrei molto che la rappresentazione dell'Anpa fosse quella più vicina al vero. Ma, ripeto, non lo so e allora mi limito a ricordare agli animalisti che non pochi lettori hanno espresso opinioni diverse dalla loro. Tutti in errore?
mlatella at rcs.it

*********************************

Omniroma-VIA BRACCIANENSE, ANPA EFFETTUA SOPRALLUOGO IN HOTEL CANI-GATTI

(OMNIROMA) Roma, 03 gen - "Su sollecitazione di alcuni cittadini ci siamo recati presso l'Hotel Cani e gatti di via Braccianense convenzionato con l'Uda (Ufficio Diritti animali) del Comune di Roma, trovando una situazione che induce a qualche riflessione".
A dichiararlo è il presidente dell'Anpa (Associazione Nazionale Protezione animali e dell'Ambiente) Roma Susanna Lacerenza. "I responsabili - continua - dichiarano la presenza di una sessantina di gatti, ma ne abbiamo visti di meno, ospitati dal giugno scorso dopo un sequestro giudiziario che però non possono godere del recinto di prossima ultimazione, né essere dati in
affido perché non ancora sterilizzati, come prescrivono i regolamenti vigenti". "Chiediamo l'intervento della delegata del sindaco di Roma Monica Cirinnà - continua il presidente dell'associazione - affinché si proceda in tali interventi affidandosi come previsto quando le circostanze lo richiedono come in questo particolare caso, anche a veterinari privati che con soli 30 euro, possono rendere un animale pronto ad essere affidato ad una persona di buon cuore e trovare così quella libertà e quelle cure per ora negate a cani e gatti ospitati in simili luoghi". "Inoltre L'Anpa Roma - conclude il portavoce Luca Aubert - ritiene necessario in futuro effettuare altre visite per verificare una reale situazione al di la delle belle parole e delle buone intenzioni".

Volete sapere chi è questo "portavoce" Luca Aubert? Andate su http://www.lucaaubert.it/