[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Fw: novità 27 febbraio



 
----- Original Message -----
From: Luca
Sent: Monday, February 27, 2006 11:10 PM
Subject: novità 27 febbraio

UN GIORNO LA PAURA BUSSO' ALLA PORTA:
IL CORAGGIO ANDO' AD APRIRE,
MA NON TROVO' NESSUNO.
(Martin Luther King)
 
 
 
Diventa anche tu un difensore degli Oceani. Basta poco per far sentire agli abitanti dei mari la tua solidarietà e il tuo appoggio. Collegati al sito http://oceans.greenpeace.org/it/ocean-defenders e metti il tuo nome tra quelli degli Ocean Defenders. Se riusciremo a raccogliere un milione di firme entro la fine della spedizione del 2006, Greenpeace potrà sottoporre ai Governi un forte documento di denuncia e la richiesta da parte della popolazione internazionale di rispettare il mare, patrimonio di tutti.
Altre informazioni in merito cliccando su http://oceans.greenpeace.org/it/
 
Inviate email per invitare queste due compagnie leader del mercato del pesce (una neozelandese ed una statunitense), a spingere la loro sezione giapponese a porre fine alla caccia alla balene!
 
 
 
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Comunicato stampa LAV

PELLICCE, LA LAV CON GIORGIO PANARIELLO: "NON INDOSSATELE AL FESTIVAL DI SANREMO, TRASFORMATE QUESTA OCCASIONE IN UN MESSAGGIO DI GIOIA ANCHE PER GLI ANIMALI".

La LAV si unisce all'appello lanciato da Giorgio Panariello dalle pagine del quotidiano La Repubblica di oggi, 21 febbraio, con cui invita tutti i partecipanti al Festival di Sanremo a non indossare pellicce.

"E' un messaggio importante, che speriamo venga raccolto da tutti nel rispetto della sensibilità crescente di molta parte dell'opinione pubblica verso gli animali, che Giorgio Panariello ha più volte dimostrato di amare profondamente ", commenta la LAV in seguito al garbato invito rivolto dall'attore toscano ai cantanti e al pubblico che interverranno in teatro, a non indossare pellicce vere o capi con inserti di pelliccia vera.

La LAV ricorda che ogni anno nel mondo circa 44 milioni di animali (volpi, visoni, conigli ma anche cani e gatti, ecc.) sono orribilmente uccisi per confezionare pellicce. Negli ultimi mesi la LAV ha reso pubblico un agghiacciante documentario (disponibile su www.nonlosapevo.com) sui barbari metodi di allevamento e uccisione di animali da pelliccia in Cina, dove gli animali non hanno neppure minime tutele e vengono addirittura scuoiati vivi, ed ha recentemente raggiunto un importante risultato contro la caccia alle foche, grazie alle misure restrittive contro l'importazione e la commercializzazione di pelli, pellicce e derivati di foca, annunciate dal vice Ministro alle Attività Produttive Adolfo Urso.

21.02.2006

Ufficio stampa LAV 06.4461325                                              www.infolav.org

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 

IMPICCAGIONE DEI GALGOS, I LEVRIERI SPAGNOLI.

A causa della conclusione della stagione di caccia, in molte zone della Spagna c?è l?orribile tradizione di impiccare i galgos quando non sono più utili ai loro proprietari e solo di recente è stato possibile perseguire legalmente per questi fatti.

I cacciatori inizieranno nuovamente ad uccidere i levrieri indesiderati, in modi così crudeli come l?impiccagione.

Firma la petizione on line alla pagina http://www.oipaitalia.com/appelli/randagismo_galgos.htm

 
TELESUD: UN'INFORMAZIONE POCO INFORMATA!
In riferimento al servizio ?Animalisti di facciata? andato in onda lo scorso sabato 18 febbraio all?interno della rubrica ?Roc Notes? trasmessa durante il telegiornale dell?emittente televisiva Telesud i rappresentanti di Trapani dell?OIPA Italia intendono fare delle precisazioni.
Il direttore, sig. Rocco Giacomazzi, ha espresso giudizi che dimostrano la sua scarsa conoscenza sia dell?attività dell?Organizzazione e sia delle condizioni di ?lavoro? degli animali nei circhi.
Prendere posizione in difesa del circo Moira Orfei e definirsi animalista (così si è definito il direttore di Telesud, Rocco Giacomazzi), è una grande contraddizione, comunque la si voglia pensare.
Riguardo alle affermazioni, gravemente diffamatorie, nei confronti dei rispettabili rappresentanti dell?OIPA di Trapani, l?OIPA si riserva di agire in sede penale.
Nel frattempo facciamoci sentire per dire nuovamente basta allo sfruttamento degli animali nei circhi!
Firma la petizione on line alla pagina http://www.oipaitalia.com/appelli/telesud.htm

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
DE AGOSTINI: INSETTI  (tratto da Impronte, rivista della LAV)
 
L'opera intitolata "Insetti di tutto il mondo", realizzata da De Agostini e in edicola da alcune settimane, contiene discutibili indicazioni sull cattura degli insetti.
 
Lettera tipo:
 
Spettabile De Agostini,
apprezzo l'opera dedicata agli "Insetti di tutto il mondo", ma ho notato che nella sezione "Ricerca", sono presenti consigli sui metodi di cattura di farfalle e insetti in genere, come approntare un'esca, come costruire una trappola, ecc. Ritengo che il prelievo di insetti (o altri animali) in natura, per studiare loro e il loro ambiente, non è necessaria e, anzi, può creare gravi danni, oltre che sofferenza agli animali stessi. Numerosi insetti viventi allo stato naturale in Italia sono protetti da un Decreto del Presidente della Repubblica, dalla normativa CITES e da normative regionali, ed è vietato a chiunque catturarli, ucciderli o, semplicemente, detenerli.
Vi invito a rivedere la vostra opera eliminando i consigli sulla cattura di insetti.
In attesa di riscontro, porgo cordiali saluti,
 
Nome, Cognome, Indirizzo 
 
 
Scrivere a:
De Agostini Spa - Direzione Relazioni Esterne - Via Montelfetro 6/a - 20156 Milano
fax 02 38086324
 
Per inviare una email: www.deagostiniedicola.it, selezionare la voce "info prodotti" (informazioni) e poi "servizio clienti".
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
COLOMBIA: Uccisi due Indiani nomadi, altri costretti alla fuga
La terra dei Nukak - un'area remota del bacino amazzonico, nel sudest della
Colombia - è stata occupata da uno spaventoso mix composto dai contadini
colombiani che coltivano coca per il mercato della cocaina, dai gruppi
paramilitari, dai guerriglieri di sinistra e dai militari dell'esercito
colombiano. Due Indiani Nukak sono stati uccisi dai combattenti. Altri
sessanta sono stati costretti alla fuga.
 
La storia completa la trovate cliccando su:
http://www.survival.it?/related_material.php?id=387
 
Ricordo che la maggior pressione sui riceventi la si raggiunge inviando lettere scritte a mano, via posta. Per chi non può, c'è anche l'email.

Gli Indiani Nukak sono vittime innocenti della guerra della coca che divampa in Colombia. Mi rivolgo a voi chiedendo che le autorità entrino subito in negoziazione con tutte le parti coinvolte nel conflitto con l'obiettivo di escludere il territorio Nukak (e quello dei vicini Indiani Guayabero) da qualsiasi operazione armata. Le fumigazioni aeree sui campi di coca presenti nel territorio dei Nukak devono essere sospese e dovrebbe essere varata al più presto un'appropriata politica di trasferimento e reinsediamento dei coloni su terre in cui possano dedicarsi a colture legali. I Nukak che sono stati sfrattati devono essere aiutati a ritornare nelle loro terre e deve essere offerta loro un'assistenza sanitaria appropriata.
Grazie. Saluti e firma.

Spediscila a (affrancatura prioritaria e 0,80):

His Excellency Alvaro Uribe Velez
President of the Republic
Carrera 8 n. 7-26
Palacio de Nariño,
Santa Fe de Bogotá
Colombia
Fax: 0057 1 284 2186 / 286 7434/ 337 5890/ 342 0592
Email: auribe at presidencia.gov.co

Se possibile, mandane copia a:

Mr Michael Frühling
Office in Colombia of the UN High Commissioner for Human Rights
Calle 114 No. 9-45 Torre B Oficina 1101
Edificio Teleport Business Park
Bogotá, D.C.
Colombia
Fax: 0057 1 658 3301/ 629 3637
Email: oacnudh at hchr.org.co


No virus found in this incoming message.
Checked by AVG Free Edition.
Version: 7.1.375 / Virus Database: 268.1.0/269 - Release Date: 24/02/2006