[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Gara di solidarietÓ per salvare l



Gara di solidarietà per salvare l?orso ?adottato? da Ratzinger

Monaco di Baviera - Gara di solidarietà per l?orso bruno partito dal parco dell?Adamello, 
in Trentino, e giunto in Baviera. La sua foto segnaletica è apparsa su tutti i giornali e 
i cacciatori hanno licenza di ucciderlo. Il mandato è arrivato dal ministro bavarese 
dell?ambiente Werner Schnappauf che ha annunciato che l'animale deve essere ucciso per 
via del pericolo che rappresenterebbe per le persone.
Una compagnia assicurativa britannica è però scesa in campo per salvare la pelle all?orso 
italiano. British Insurance afferma di aver preparato una polizza dal valore di un 
milione di sterline, pari a 1,46 milioni di euro, per permettere all?orso bruno, giunto 
in Baviera dal Trentino, di continuare a razziare pecore e altri capi di bestiame. Ai 
danni lamentati da allevatori e agricoltori bavaresi ci penserà l?assicurazione. La 
compagnia assicurativa ha spiegato all?agenzia di stampa tedesca Dpa che un plafond di un 
milione di sterline garantirà la copertura delle perdite e dei danni causati dall?animale 
«nell?ordinario corso della sua vita». In pratica significa che allevatori e agricoltori, 
o qualsiasi altra terza parte danneggiata dalle scorribande dell?orso, riceveranno un 
equo risarcimento. Simon Lance Burgess, managing director di British Insurance, ha detto 
che la polizza mira a «incoraggiare la gente a non abbattere l?orso», e che il governo 
bavarese dovrebbe prendere in considerazione tale soluzione. «Abbiamo saputo dell?ordine 
di uccisione e ci siamo infuriati - ha proseguito Burgess - È uno splendido animale?.
Ma l?orso trentino ha anche ?protettori? più importanti. Martedì scorso, a Monaco, un 
portavoce ecclesiastico aveva osservato come l?orso sia sotto la protezione di papa 
Benedetto XVI - lui stesso originario della Baviera - nel cui stemma ufficiale figura 
proprio un orso bruno. «Accogliendo l?orso nel suo stemma, il Papa ha ribadito con grande 
autorità il diritto di residenza dell?orso in Baviera», aveva fatto sapere il portavoce 
dell?ordinariato di Monaco Winfried Roehmel.



mms://video.jumpy.it/STUDIOAPERTO/C_8_video_21690_filevideo.wmv