[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

ALLARME AD ALBENGA PER GATTI FINITI IN PENTOLA



----- Original Message -----
 

ANIMALI: ALLARME AD ALBENGA PER GATTI FINITI IN PENTOLA
NEL 2005 ABBANDONATI 280 FELINI E 260 CANI NEL SAVONESE (ANSA) - GENOVA, 25 GIU -

'Ho ricevuto alcune telefonate di protesta perche' ci sono persone ad Albenga e nell'entroterra savonese che mangiano i gatti': a lanciare l'allarme e' Enrico Rembado, ex sindaco di Borgio Verezzi, intervenuto alla fine della conferenza animalista organizzata nello stabilimento balneare 'Oasi Capo Mele'.
A parziale conferma delle sue parole, e' arrivata la replica di Carmen Murgolo, responsabile Enpa di Albenga: 'E' vero, perche' a Leca d'Albenga abbiamo gia' registrato numerose sparizioni misteriose di gatti'.
Nell' incontro e' stato denunciato inoltre che nel 2005, in provincia di Savona, sono stati abbandonati 260 cani e 280 gatti.
Alla conferenza era inoltre presente Sandro Mayer, direttore di 'Dipiu'' e 'Dipiu'tv'. Il giornalista ha inaugurato il salvadanaio dell' iniziativa 'Un euro per l'Enpa', dove il titolare dello stabilimento, Livio Lovisone, versera' un euro per ogni cane che ospitera' quest'estate nei bagni attrezzati per animali. L'intero ricavato sara' totalmente devoluto all'Ente nazionale protezione animali, sezione di Savona.
'I cani hanno capacita' premonitrici estremamente elevate' - ha spiegato Mayer, autentico amatore dell'universo canino, al quale ha dedicato i libri 'Amore senza parole' e 'Cuori fedeli'.
Carmen Murgolo ha poi analizzato la difficile situazione del canile di Leca: 'Stiamo cercando un terreno perche' la vecchia struttura e' stata utilizzata da tutti finche' ha fatto comodo e adesso e' stata abbandonata al suo destino. Crediamo di avere trovato una possibile soluzione a Bastia, in localita' Oasi Abissina, su un terreno demaniale. Ma le trattative sono ancora allo stato embrionale. Comunque ne abbiamo parlato con gli amministratori pubblici e ci e' stata data la massima disponibilita''.
Antonella De Paola, direttrice dell'ufficio per i diritti animali della Provincia di Savona e volontaria dell'Enpa, ha fatto il punto sugli abbandoni degli animali: 'Le spiagge per i cani sono ottimi strumenti per eliminare o limitare il randagismo. Durante le vacanze, il cane rischia di diventare un peso per il padrone. Una legge regionale del 2000 prevedeva che i comuni costieri si dotassero di spiagge pubbliche per animali, ma e' stata largamente disattesa. Gli stabilimenti privati vengono quindi a colmare con efficienza un vuoto del pubblico'.
'In quindici anni - ha rivelato - l'abbandono e' calato dell' 80 per cento, ma nel 2005 sono stati abbandonati 260 cani e 280 gatti. Una cifra ancora enorme. Per questo la sensibilizzazione, la comunicazione e l'ampliamento dei servizi all'animale devono procedere di pari passo, soprattutto nella stagione estiva, quando si registra il boom di casi'.(ANSA).