[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[AgireOra] [PROTESTA] L'uccisione dell'orso Bruno



----- Original Message ----- 
From: "AgireOra Network" <marina.berati at mclink.it>

In merito alla notizia di cui tutti certo ormai saprete, dell'uccisione
di "Bruno", l'orso che dall'Italia era "sconfinato" in baviera, qui
sotto trovate alcune indicazioni per la protesta. Ancora oltre, la
notizia ANSA del suo abbattimento.

Scriviamo a:
poststelle at stmugv.bayern.de, edmund.stoiber at csu-bayern.de
(ministro dell'ambiente e premier bavaresi)

e poi lo stesso messaggio puo' essere inviato al giornale tedesco Bild,
tramite questo form:
http://www.bild.t-online.de/BTO/service/leserbrief/lesebrief-bild-zeitung.html

I campi da riempire sono nell'ordine:
Nome
Cognome
via
numero di casa
cap
citta'
email
messaggio

Il messaggio in tedesco e' proposto da Elena Meniconi dell'Associazione
Animalista Livornese.
Se sapete il tedesco e' meglio mandare un messaggio personalizzato.

Messaggio-tipo:

------------------------
Alles in Ordnung, der Braune Baer ist erschossen worden. Alle Deutchen
koennen jetzt wieder ruhig schlafen.

Hier in Italien wussten wir gar nicht dass im zivilen Deutschland noch
immer die Todesstrafe ersteht.

Wir verstehen auch nicht warum es so schwierig war ihn zu betaeuben und
wieder nach Italien zu bringen waehrend es ganz einfach war ihn ohne
Gnade zu erschiessen.

Es ist auch ganz unverstaendlich wie man Vertrauen in deutsche
Tierschutzvereine haben kann die nichts dagegen haben wenn
protektionierte Tiere und Hunde und Katzen die sich 200 meter vom
bewohnten Gebiet entfernen erschossen werden koennen und dann die
italienischen Hundeheime kritisienen  (schlechte Hundeheime gibt es
bestimmit auch in Deutschland). Wir sind ganz erschuettert und
protestieren gegen diese Hinrichtung.


Nome cognome

--------------------------------------


Traduzione


Tutto ok, l'orso Bruno è stato ucciso, tutti i tedeschi possono dormire
di nuovo tranquilli.

Noi italiani non sapevamo che nella civile Germania esisteva ancora la
pena di morte.

Non capiamo neanche perché era cosi difficile sparare un anestetico con
la cerbottana e riportarlo in Italia, mentre a quanto pare era
facilissimo ucciderlo senza pietà. È anche inammissibile avere fiducia
in associazioni animaliste tedesche, che non hanno nulla in contrario se
vengono uccise specie protette e cani e gatti che si allontanano 200
metri dei centri abitati, e che poi criticano i canili italiani (canili
mal gestiti esisteranno anche in Germania).

Noi siamo amareggiati e protestiamo vivamente contro questa esecuzione.


---------------------------
La notizia ANSA:

ABBATTUTO L'ORSO BRUNO IN BAVIERA. Gli animalisti si sollevano in
un'ondata di sdegno
Fonte: ANSA Ambiente, http://www.ansa.it/ambiente/index.shtml
  (ANSA) - BERLINO, 26 GIU - L'animale di due anni si aggirava da oltre
un mese nell'area del confine tra la Germania e l'Austria dove era
arrivato dall'Italia. Jj1, nel frattempo soprannominato Bruno, era nato
infatti nel parco Brenta-Adamello dall'accoppiamento di Jurka e Joze
(per cui le iniziali Jj1, gli sopravvive un fratello che si chiama Jj2).
Per alcune settimane un gruppo di cacciatori finlandesi con cani
appositamente addestrati ed un veterinario armato di un fucile a
sonniferi aveva cercato di trovare l'orso per catturarlo vivo e portarlo
in una zona protetta. Ma le ricerche, rivelatesi molto faticose e tutto
sommato inutili, sono state interrotte venerdi' scorso. Da questa
settimana doveva tornare in vigore la disposizione delle autorita'
tedesche e austriache, in base alle quali l'orso considerato un
pericolo, poteva essere ucciso. Come e' prontamente successo. Tutti gli
esperti si erano infatti trovati d'accordo sul fatto che un orso senza
piu' timore di arrivare vicino ai centri abitati, e' un pericolo per gli
esseri umani. ''Bruno'' e' stato localizzato e abbattuto questa mattina
vicino alla Rotwand, la zona dove sabato sera ha sbranato e divorato una
pecora. Negli ultimi due giorni l'animale, alto due metri, era stato
visto da tre escursionisti a piedi e da un gruppo che faceva una
escursione in mountain bike. I tre a piedi lo avevano seguito per un
po', ma quando ''Jj1'' si era girato ed aveva cominciato ad andare nella
loro direzione, avevano preferito scappare e avvertire la polizia. Gli
altri lo avevano visto nuotare nel Soinsee, in provincia di Miesbach. Da
ultimo l'orso era stato visto salire verso le cime dei monti. Polemiche
sono ora prevedibili in Germania sui tempi dell'abbattimento: mentre in
Austria l'orso e' ridiventato abbattibile da oggi, in Baviera (Germania)
il permesso sarebbe dovuto scattare solo domani. Certamente la
componente pericolo avra' un ruolo nella decisione di giustificare
l'abbattimento, ma sicuramente le associazioni ambientaliste faranno
notare la rapidita' con la quale l'orso e' stato ucciso, rispetto alle
difficolta' trovate invece nel catturarlo vivo. Inutili anche i piani
dell'organizzazione giovanile della Lega per la protezione della natura
(Bund Naturschutz) che per confondere i cacciatori da questa mattina
avevano progettato di mandare in giro per le montagne tra
Austria e Germania numerosi ragazzi e ragazze ''travestiti da orsi in
maniera molto convincente''. Sono arrivati troppo tardi. (ANSA). STE