[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re: R: [animalisti] Peter Singer approva la vivisezione (Aldo)



> Vorrei proprio sapere perché il "pedofilo" sarebbe più
> mostro dello "stupratore" generico. Forse le donne adulte
> valgono di meno delle bambine? Forse perché sono già
> state "usate"? Forse gli omosessuali valgono di meno dei
> bambini? Forse perché sono "contro natura"?

Belle domande, ammetto senza problemi che non ti so dare una risposta
meditata, non mi sono mai posto il problema se si possa fare una classifica
di gravità degli stupri e, nel caso, quale questa possa essere.  Dovrei
riflettere, prima di tutto studiare e soppesare i pareri di chi ha già
affrontato questo problema, e poi cercare di tirare qualche somma.

Che vuoi, la vita dei comuni mortali non filosofi non è semplice ed è piena
di dubbi!  Tutto infatti sarebbe più facile se io fossi un filosofo
utilitarista, allora immagino che ti risponderei prontamente che un bambino
ha un'aspettativa di vita più lunga di un adulto, e quindi si trascina le
ferite subite più a lungo, e quindi il suo danno è maggiore, e quindi la
violenza più grave.

Non lo sono e anzi non sono granché simpatizzante dell'utilitarismo (proprio
non mi permetti il vezzo di dire utilitarianesimo? A me dopotutto piace di
più vegetarianesimo rispetto a vegetarismo), al massimo potrei dire
istintivamente che mi sembrerebbe tanto più odioso un crimine quanto più
debole e indifesa è la vittima, ma questa sarebbe appunto una considerazione
dettata dall'istinto, non dalla ragione.

> Detto ciò, gli adolescenti provano piacere, di fatto,
> ed hanno il diritto di provarlo con chi vogliono,
> senza violenza e liberamente.
> E questo non rientra nella pedofilia.

That's the problem su cui mi pongo molti dubbi, quel "senza violenza e
liberamente".  Premesso che la violenza è anche psichica, non solo fisica,
mi chiedo quanto può essere davvero senza violenza e libero un rapporto tra
due individui contraddistinti da una netta diversità di sviluppo mentale e
psicologico, e questo sia nel caso del rapporto tra umano e animale che del
rapporto tra umano abbondantemente adulto e umano poco più che bambino, e
non riesco a non essere sospettoso verso l'individuo che si trova in
posizione privilegiata.

A. A.