[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

TAR Lazio bacchetta decreto Governo Berlusconi: assessore alla caccia non vuol dire zoologo



21 giugno 2007 – Comunicato stampa

Invasione dei partiti negli organismi tecnici.
IL TAR LAZIO BACCHETTA IL PRECEDENTE GOVERNO SUI POLITICI NEL CONSIGLIO DI
AMMINISTRAZIONE DELL'ISTITUTO NAZIONALE PER LA FAUNA SELVATICA di Bologna

Il Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio, su ricorso della LAC/Lega
Abolizione Caccia, con sentenza n. 4249/07 del 10 maggio 2007 recentemente
resa nota alle parti, ha cenurato il Decreto del Presidente del Consiglio
dei Ministri dell'8 febbraio 2005 nella parte in cui, tra l'altro, si
nominava quale "esperto con requisiti tecnico-scientifici nel campo della
zoologia applicata alla conservazione della fauna selvatica"  il dr. Doriano
Riparbelli, ex assessore provinciale alla caccia della Provincia di Milano
(Forza Italia) tra il 1999 e il 2004, nel consiglio di amministrazione
dell'Istituto Nazionale per la Fauna Selvatica, con sede a Ozzano Emilia
(BO).

I giudici amministrativi hanno rilevato la palese violazione dell'art. 6
dello Statuto dell'INFS (organo di consulenza tecnica dello Stato e delle
Regioni in materia di gestione della fauna selvatica), con riferimento alla
mancata rispondenza del candidato ai requisiti previsti per tale incarico
nel Consiglio di amministrazione dell'Istituto. L'essere stati assessori
provinciali alla caccia non equivale ad essere zoologi esperti di fauna
selvatica.

Diverse associazioni ambientaliste avevano, già l'anno scorso, segnalato
agli attuali Presidente del Consiglio e ai Ministri dell'Ambiente e delle
Politiche Agricole diverse incongruenze nella composizione del consiglio
direttivo INFS, senza peraltro ottenere risposta.

Lega Abolizione Caccia
Via Solari 40, 20144  Milano
Tel/Fax: 0247711806
EMail: mailto:info at abolizionecaccia.it
Sito Web: http://www.abolizionecaccia.it