[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

appello Rimini



Giro questo comunicato con appello; colgo l'occasione per comunicare che e' disponibile per chi lo desideri il Notiziario Animalista in versione pdf (circa 1,3 Mb), basta chiederlo via mail all'indirizzo notiziario at animalitalia.it
Cordiali saluti a tutti.
Roberto Tomasi
 
sindaco at comune.rimini.it
lavoce at lavocediromagna.com
 
Egregio Sig. Sindaco,
dopo il decesso del cane Tommi ed a conoscenza che nel Suo comune sono presenti molte situazioni di cani legati al sole, Le chiediamo - visto che e' responsabile del benessere degli animali nel Suo comune - di impiegare il personale sufficiente per reprimere queste situazioni.
Con i migliori saluti
 
--------------------
 
 
TOMMI MUORE DI CALDO ALLA CATENA

Un colpo di calore ha stronacato la vita di Tommi disgraziato e infelice cane tenuto da 12 anni alla catena a San Michele si Santarcangelo di Rimini.

La segnalazione giunge oggi ad Animal Liberation da un privato che ogni giorno passa in Via Celletta dell’Oglio per assistere un genitore ammalato. Da tempo la Signora, che non desidera essere nominata pubblicamente, assisteva Tommi legato accanto ad una cuccia di lamiera senza riparo dal sole procurandogli l’acqua che spesso non aveva perché ribaltata dal movimento della catena. Vani gli appelli al proprietario residente altrove e, cosa ancor piu' grave, ai Servizi competenti per il territorio dell’Ausl che pare abbiano consigliato la Signora di rivolgersi ad Animal Liberation; circostanza su cui l’Associazione indaghera' da subito.

Tommi è stato trovato morto aggrovigliato alla sua catena forse nel disperato tentativo, sentendosi male , di liberarsene.

E' una morte atroce e disperata che, civilmente ed umanamente, dovrebbe pesare sulle coscienze di tutti a cominciare dagli organismi preposti a tutelare la salute sia fisica che psichica di creature impotenti, deboli e ingiustamente imprigionate.

Anziche' impiegare personale dipendente comunale, che la collettivita' di Rimini paga, per fare multe nei parchi, l’Amministrazione di Rimini, guidata dal Sindaco che la legge obbliga al rispetto delle leggi di tutela degli animali, dovrebbe utilizzare il personale del settore controllo della popolazione canina per pattugliare la citta' e l’entroterra per rimuovere circostanze di sofferenza come quella di Tommi proma che giungano ad estreme conseguenze, soprattutto in condizioni climatiche insostenibili come quelle attuali.

E’ noto a tutti che la campagna è disseminata di cani alla catena costretti al sole senza riparo, mentere il termometro segna 43° al sole, girare la testa altrove e' segno di grande incivilta' e insensibilita'.