[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

**Aperitivo + presentazione "un mondo sbagliato"**



Giovedi' 4 ottobre
===============
Presso la sede del Laboratorio Antispecista, Via Bramantino (ang. Via de
Predis), Milano.

Dalle 19.30 - Aperitivo-buffet vegan.
I soldi ricavati andranno a sostegno di attivisti antivivisezionisti
russi, fermati vicino ad un allevamento di animali da vivisezione nella
provincia di Mosca e accusati di avere liberato 20 topi durante un blitz
di protesta al suo interno.
Sostenere i liberatori di animali e' un nostro punto saldo, ancora di
piu' ci teniamo a dimostrare tutto il nostro appoggio al crescente
movimento russo, paese dal quale ci arrivano molte notizie positive di
coraggiosi attivisti che affrontano un regime repressivo per salvare gli
animali.

Alle ore 21.00 - Presentazione del libro di Jim Mason "Un mondo
sbagliato", a cura di Massimo Filippi.
Il libro di Mason getta le basi per un approfondimento dell'idea
antispecista e della critica che possiamo portare a questa civilta'
basata sullo sfruttamento degli animali. Un libro che consigliamo
caldamente di leggere.

Dalla seconda di copertina di "Un mondo sbagliato":
"Non siamo stati condannati, se non da noi stessi, a diventare quel che
siamo.
La sete di dominio non e' inscritta nel nostro codice genetico. Quella
di Mason e' l'analisi delle radici storiche e culturali della credenza
occidentale secondo cui Dio avrebbe conferito all'uomo il dominio
assoluto sull'intero creato. La riduzione in schiavitu' degli animali a
fini bellici o per l'allevamento ha lacerato il senso di fratellanza che
l'uomo ha da sempre provato nei confronti degli altri animali,
permettendo cosi' la nascita di una cultura alienata dalla natura. Si e'
cosi' alterato profondamente il nostro rapporto con essa, con noi stessi
e soprattutto quello con gli altri animali, di cui abbiamo bisogno «come
compagni, come stimolatori di empatia e cura, come strumenti per
alimentare e plasmare la nostra mente e come parenti che ci ricordino la
nostra vicinanza al resto del mondo vivente». L'autore ci presenta il
conto che tale isolazionismo ha comportato in termini di perdita di
consapevolezza, capacita' di rispettare la natura e volonta' di
controllare le nostre derive distruttive: e' proprio il nostro modo di
vedere e considerare gli animali che sta alla base dell'attuale crisi
ambientale e della relazione tra questa e le altre forme di oppressione
sociale: la guerra, la violenza sulle donne e la schiavitu' intra-umana."


....e non scordatevi della protesta davanti all'allevamento Harlan di
Correzzana (MI) che si terra' venerdì 5 ottobre!!!


***Laboratorio Antispecista***
via De predis 9
20155 Milano
Mail: laboratorioantispecista at yahoo.it
Infoline: 340-6368139

--
Liberazione Animale Liberazione Umana

http://www.chiuderemorini.net
http://www.campagnaaip.net
http://veganlink.antifa.net
http://www.primatiliberi.net