[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

NEWS: Giornali Internet 12/04/08



IL GIALLO. La contestazione riguarda provenienza e qualità
Cacciatori infuriati sulle lepri liberate
http://www.bresciaoggi.it
Brescia - Sono italiane o dell'est europeo le lepri liberate per il
ripopolamento dell'Ambito territoriale di caccia di Brescia? Lo chiedono
alla Provincia alcuni delegati dell'Atc di Brescia all'indomani della
denuncia di Silvio Parzanini, rappresentante di Legambiente e membro del
comitato di gestione. Parzanini aveva lamentato la liberazione di circa
2mila lepri provenienti da Slovacchia e Romania, risultate invece allevate a
Padova e Venezia.
"IL COMITATO di gestione dell'Atc - ricordano i delegati - aveva deliberato
l'acquisto di 1912 lepri di provenienza slovacca e romena. La prima consegna
(600 lepri) è stata fatta il 10 dicembre scorso e nel luogo di consegna a
Gussago e Ospitaletto, dopo una verifica, le lepri risultavano prive della
marca auricolare attestante il Paese estero di provenienza (disposizioni
ministeriali) e di dubbia qualità in diversi soggetti, come sottolineato
verbalmente dai delegati comunali dei cacciatori presenti all'atto della
consegna". Parzanini è venuto nel frattempo in possesso del certificato di
provenienza delle prime 600 lepri dal quale risultava che gli animali erano
italiani, allevati da due aziende agricole del Veneto.
ALLE CONTESTAZIONI risponde la presidenza dell'Atc. A fine marzo, nel corso
della riunione della zona omogenea, viene reso noto che la ditta chiamata in
causa "si è offerta di fornire gratuitamente ed a scopo risarcitorio 300
lepri di cattura di provenienza estera". I delegati che hanno sollevato il
problema chiedono all'assessorato provinciale alla caccia di intervenire
"per fare chiarezza e fornire un'adeguata informazione ai cacciatori soci
dell'Atc delle zone interessate ai ripopolamenti che, prima del 31 marzo,
hanno versato la quota annuale e che la prossima stagione venatoria avranno
un territorio senza ripopolamento di lepri".

-----
Simone Bonanomi
Lega Abolizione Caccia
http://www.abolizionecaccia.it
http://www.anticaccia.it