[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

NEWS: Giornali Internet 24/06/08



======
CACCIA
======
Proteste dal coordinamento venatorio provinciale: ancora una volta si
predica bene ma si razzola male
Resta vietata la caccia alla moretta
http://gazzettino.quinordest.it/VisualizzaArticolo.php3?Luogo=Rovigo&Codice=
3830894&Pagina=ROVIGO
La moretta, anatide migratore che frequenta valli e lagune del Delta, è
stato escluso dalle specie cacciabili. E' una delle conseguenze del decreto
di un anno fa che porta la firma dell'ex ministro dell'Ambiente Alfonso
Pecoraro Scanio che imponeva inoltre il divieto della caccia in deroga nelle
Zps, zone a protezione speciale che coprono i quattro quinti del Delta.
Il mondo venatorio ha chiesto la modifica del decreto senza successo. Il
calendario venatorio del Veneto comunque ne ha doveva tener conto,
apportando limitazioni però esclusivamente nei siti enunciati dal
decreto.«Ma non è così - ha denunciato il vicepresidente di Federcaccia
Lorenzo Carnacina a nome del coordinamento delle associazioni venatorie che
comprende Fidc, Libera caccia, Enal caccia e Anuu - Tra le specie cacciabili
non c'è la moretta e ciò vale su tutto il territorio regionale. Un fatto
eclatante che dimostra ancora una volta come si predichi bene e si razzoli
male».
Carnacina punta il dito contro l'assessore regionale alla Caccia Elena
Donazzan e il leader indiscusso di Cacciatori veneti, l'europarlamentare
Sergio Berlato. A suo parere, da una parte chiedono insieme a tutto il mondo
venatorio veneto la modifica del decreto e dall'altra varano un calendario
regionale che ne accoglie anche gli aspetti contestati. «Se si arrivasse
alla modifica del decreto in tempi brevi - chiosa Carnacina - la moretta
sarebbe cacciabile dappertutto ma non in Veneto perché la Regione lo vieta.
Tra l'altro è un divieto non ha giustificazioni scientifiche».
Insomma, se la specie non è in pericolo, a chi giova adottare il divieto?
chiede il coordinamento venatorio polesano. «Forse a qualche valle privata
che pur di mantenere il tetto dei 25 capi abbattibili procapite per
cacciatore è disposta a barattare il divieto di caccia alla moretta -
risponde Carnacina - Ormai si sta toccando il fondo. Le decisioni vengono
prese in stanze chiuse senza sentire il parere delle associazioni, delle
Province e degli atc. Così non si fanno gli interessi del mondo venatorio».
Franco Pavan
-----
Aveva un cinghiale morto in cantina bracconiere sorpreso dalla Polizia
http://www.iltirreno.it
SAMBUCA PISTOIESE (PT). Nuova operazione della Polizia provinciale, che ha
recentemente scoperto un bracconiere che ha abbattuto un cinghiale a caccia
chiusa. Il bracconiere aveva, infatti, nella cantina posta nel seminterrato
della propria abitazione, un esemplare di cinghiale maschio adulto di circa
60-70 chilogrammi appena abbattuto.
Gli agenti della Polizia provinciale, nell'ambito della loro attività di
controllo sul territorio, hanno bloccato l'autore del fatto all'esterno
mentre cercava di disfarsi di resti dell'animale abbattuto illegalmente.
Successivamente, a seguito di una perquisizione domiciliare, è stato trovato
l'animale, sezionato, dentro una carriola.
Gli accertamenti portavano inoltre al rinvenimento del fucile da caccia
utilizzato e del bossolo della cartuccia sparata che, insieme all'animale,
sono stati posti sotto sequestro penale a disposizione dell'autorità
giudiziaria.Da un'attenta analisi il cinghiale risultava morto da poche ore
ed era presente una evidente ferita da arma da fuoco, segno inequivocabile
di atto di bracconaggio consumatosi nelle prime ore della mattina stessa.
Le indagini svolte sul luogo dagli agenti della Polizia provinciale hanno
poi permesso di scoprire il luogo dove era stato prima abbattuto, poi
trascinato ed infine depositato e lavorato il cinghiale.
L'episodio, accaduto qualche giorno fa, è stato commesso in periodo di
divieto generale della caccia nel comune di Sambuca Pistoiese. L'autore del
fatto è stato denunciato all'autorità giudiziaria.
Il comando di Polizia provinciale informa che intensificherà i servizi
anti-bracconaggio in tutta la nostra provincia. Per informazioni contattare
la Polizia provinciale di Pistoia al numero 0573/374628. La sua sede è in
piazza della Resistenza 54 a Pistoia (3: piano).
=====
PESCA
=====
BALENE/ ICW RIMANDA DECISIONE SU MORATORIA SU CACCIA
Per divergenze fra i suoi membri
http://notizie.alice.it/notizie/esteri/2008/06_giugno/24/balene_icw_rimanda_
decisione_su_moratoria_su_caccia,15228142.html
Santiago del Cile (Cile), 24 giu. (Ap) - La Commissione baleniera
internazionale (Icw) ha rinviato la decisione sulla moratoria sulla caccia
alle balene a causa di un mancato accordo fra i membri a favore e quelli
contrari.
La Icw, che da ieri è riunita a Santiago del Cile per la sua 60esima
conferenza annuale, ha annunciato che nominerà un gruppo per comporre le
divergenze il cui rapporto sarà reso pubblico il prossimo anno. "L'accordo
ha fatto un passo avanti", è stato tuttavia il commento del presidente della
commissione, William Hogarth.
Tra i membri favorevoli alla messa al bando totale della caccia ai cetacei,
accanto al Gruppo di Buenos Aires - che comprende 13 Paesi sudamericani - vi
sono anche gran parte degli Stati europei e l'Australia; al contrario,
Giappone, Islanda e Norvegia premono per una sospensione della moratoria.
Tutti e tre praticano comunque già la caccia.

-----
Simone Bonanomi
Lega Abolizione Caccia
http://www.abolizionecaccia.it
http://www.anticaccia.it