[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

ANIMALI: TALLI (ARCA), OASI FELINA COMUNALE PORTA PORTESE AL COLLASSO



From: "mpgianni3 at gmail.com" <mpgianni3 at gmail.com>

ASSOCIAZIONE ARCA

Roma, 22 Luglio 2008

COMUNICATO STAMPA


Appello a qualsiasi veterinario privato o pubblicato, i 250 gatti sono allo stremo

ANIMALI: TALLI (ARCA), OASI FELINA COMUNALE PORTA PORTESE AL COLLASSO


"Da un mese il Campidoglio ci hanno tolto persino il telefono fisso, i fondi comunali sono bloccati, e non abbiamo certezze per il futuro, nessuno ci dice nulla, né ci rassicura. Non abbiamo più i soldi per pagare il veterinario extra, per anticipare i costi di medicinali, cibo e personale. La Asl RmD da settembre 2007 ci ha ridotto ad un solo giorno a settimana l'assistenza veterinaria garantita fino a quel momento sei giorni su sette, ma ora non possiamo più pagare il veterinario extra per mancanza di fondi. Gli animali ricoverati hanno necessità di una presenza medica quotidiana: se un gatto ha un'emergenza il giorno seguente alla venuta del veterinario, come si fa ad attendere altri sette giorni? Per questo ci appelliamo a qualsivoglia veterinario pubblico o privato, affinché dia un aiuto ai nostri gatti trovatelli. E mi appello al sindaco Alemanno, sensibile alla causa animalista, perché sostenga ed assicuri una decorosa sopravvivenza ai gatti di Roma più sfortunati di tutti, perché malati o abbandonati". E' un appello disperato, quello di Matilde Talli, presidente dell'associazione Arca (tel. 06/5756085  matilde.ta at libero.it), che gestisce l'Oasi Felina comunale di Porta Portese, con 250 gatti, nata nel 2003, per accogliere felini romani di strada feriti, malati, operati, o portatori di malattie gravi come Felv, Fiv e immunodeficienza.
"Inoltre, ogni estate – prosegue Talli – la Asl provvedeva per ben due volte alla disinfestazione dell'area, per bonificarla da pulci e zecche: quest'anno non è stato ancora fatto. Abbiamo anche carenza di medicinali e antiparassitari che la Asl non ci fornisce. Di che morte dobbiamo morire? Come facciamo ad affrontare l'estate? Per non parlare dei nuovi 21 cuccioli abbandonati e ricoverati a Porta Portese. Ho cercato più volte di contattare l'Ufficio Diritti Animali del Comune di Roma e l'assessore all'Ambiente De Lillo, ma a tutt'oggi non ho ancora avuto risposte concrete. I miei gatti non ce la fanno più, e anche noi siamo particolarmente allo stremo. Qualcuno di aiuti e soprattutto, ci faccia sapere chi può ascoltarci fattivamente, non c'è più un referente".
 
cell. 338/6301121