[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Mozione per la tutela dell'orso marsicano



 
 
Mozione per la tutela dell'orso marsicano
PARCO: "MARATONA" DEDICATA AGLI ORSI
Pescasseroli, 26 set. - Una mozione sulle azioni urgenti da attuare a tutela dell'Orso bruno marsicano è stata approvata all'unanimità dall'assemblea plenaria del Piano d'azione per la tutela dell'Orso bruno marsicano (Patom) riunita a Pescasseroli.

Lo ha annunciato stamane l'assessore regionale ai Parchi, Fernando Fabbiani.
Tra le azioni urgenti previste è stata ritenuta prioritaria l'istituzione delle aree contigue al Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise, la cui attuale zona di protezione esterna è già consolidata e può essere trasformata in area contigua. Tra le altre azioni urgenti in programma è stata inserita la revisione degli strumenti di pianificazione dell'attività venatoria e l'approvazione di regolamenti che assicurino la presenza dell'Orso, l'attivazione di sistemi adeguati a minimizzare i conflitti con le pratiche agricole e di allevamento, la gestione degli Orsi confidenti, la revisione delle norme sull'uso delle sostanze tossiche e l'applicazione di metodi di gestione forestale compatibili con la conservazione dell'Orso.
"Con la sottoscrizione del Patom tutti i componenti dell'assemblea hanno assunto impegni precisi nel recepire le indicazioni che verranno elaborate dalla segreteria tecnica del Patom, sulla base dei contenuti approvati con la mozione" ha precisato l'assessore Fabbiani. Infine lo stesso assessore ha annunciato la soluzione del problema relativo all'attività venatoria nella zona di protezione esterna al Parco attraverso l'accordo tra la Provincia dell'Aquila e lo stesso Pnalm.

"MARATONA" DEDICATA AGLI ORSI
Pescasseroli, 25 set. - In collaborazione con l'Associazione Italiana Wilderness Italia, il quotidiano Il Centro e la societa' Carsa Comunicazioni, il Parco organizza una "due giorni" totalmente dedicata all'orso, con incontri, eventi e visite sul territorio. All'iniziativa partecipano il Comune di Pescasseroli, la Fondazione Erminio e Zel Sipari, il Corpo Forestale dello Stato, il Circolo culturale Otium e Concordia in Natura, l'Associazione "Orso and Friends", l'Associazione "Amici dell'orso Bernardo" e l'Associazione Albergatori di Pescasseroli. Una piccola "maratona" nata dalla collaborazione tra Istituzioni e soggetti privati per sensibilizzare alla salvaguardia del prezioso animale, simbolo del Parco. L'evento avra' inizio alle 9,30 del 26 settembre presso il Centro Visita del Parco con il Convegno "Terreni per l'orso: interventi concreti per la tutela", che sara' aperto e coordinato dal Presidente del Parco Giuseppe Rossi e concluso dal Direttore Vittorio Ducoli. Al termine dell'incontro e' in programma la visita al terreno dedicato all'orso in localita' Colli dell'Oro a Pescasseroli, dove il Parco e l'associazione "Wilderness Italia" hanno realizzato un frutteto recintato in parte con una particolare tecnica "a molla", che impedisce l'accesso a cinghiali, cervi e animali domestici e lo consente invece all'orso, al quale e' permesso anche uscire tranquillamente. Si tratta di un tipo di recinzione particolarmente adatto per terreni di piccola estensione. Sabato 27 settembre alle 10.00, la manifestazione proseguira' con il taglio del nastro del frutteto realizzato in localita' Casone Antonucci, di fronte al magnifico anfiteatro della Camosciara, in zona di Riserva Integrale, da giovani volontari e dal personale addetto del Parco. Gli ospiti potranno poi recarsi sulle rive del Lago di Barrea, passando per l'area attrezzata "Ponte Nuovo" di Civitella Alfedena per conoscere altri interventi-tipo realizzati per favorire l'alimentazione dell'orso. Lo stesso giorno, in anticipo di qualche ora e cioe' alle 8.30 nel versante laziale del Parco, in localita' Valle Carbonara di Campoli Appennino, l'Associazione "Orso and Friends" piantera', insieme al Comune e alla cooperativa "Il Falco Pellegrino", 50 piante adulte di melo, proseguendo nella attuazione di un progetto in corso.