[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

NEWS: Giornali Internet 10/10/08



======
CACCIA
======
INCIDENTE DI CACCIA A SAVIGNANO
Spara al cinghiale colpisce l’amico
http://www.ilmattino.it/mattino/view.php?data=20081010&ediz=AVELLINO&npag=39
&file=NAME.xml
Savignano Irpino. Se la caverà C. P., cinquantaseienne di Ariano Irpino,
colpito al torace da un proiettile partito da un fucile da caccia di un suo
amico. L'incidente si è verificato nel primo pomeriggio di ieri in contrada
Vecchio Molino di Savignano Irpino nel corso di una battuta di caccia al
cinghiale che C. P. stava portando avanti assieme ad altri amici cacciatori.
La dinamica dell'incidente è al vaglio dei carabinieri della Compagnia di
Ariano Irpino, che coordinati dal capitano D'Antonio, hanno proceduto
all'interrogatorio dei diversi testimoni oculari e alla rilevazione dei dati
sul terreno. Da una prima ricostruzione dei fatti, sembrerebbe che uno dei
cacciatori, B. A., quarantenne di Ariano, abbia sparato un colpo di fucile
perché convinto di indirizzarlo al cinghiale che stava transitando da quelle
parti. In realtà il colpo partito dal suo fucile ha raggiunto il malcapitato
cinquantaseienne, nascosto tra i cespugli ad una distanza di circa 300
metri. Si tratterebbe, insomma, di un incidente. B. A. non si sarebbe
affatto reso conto di sparare all'indirizzo del suo collega di battuta.
Immediatamente sono scattati i soccorsi. C.P., trasportato presso il
nosocomio arianese, è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico
da parte di una equipe medica composta da Carmine Grasso, Guglielmo Sullo,
dal neo primario di Chirurgia, Ottaviano Grasso, e dal primario anestesista
Marianna Raffa. Un intervento durato alcune ore che alla fine ha fatto
emettere un sospiro di sollievo ai sanitari e ai familiari del
cinquantaseienne accorsi immediatamente presso l'ospedale arianese. Adesso
il fascicolo relativo all'incidente è al vaglio del Procuratore capo Luciano
D'Emmanuele. ma.gr.
-----
TRIBUNALE
Offese guardie Wwf e uccise specie rare
Multa di 800 euro per un cacciatore
http://lanazione.ilsole24ore.com/arezzo/2008/10/10/124444-offese_guardie_ucc
ise_specie_rare.shtml
E' stato condannato dal Tribunale d'Arezzo, a dover pagare 800 euro di multa
per aver minacciato e offeso due guardie volontarie del Wwf durante un
controllo di caccia. L'uomo aveva ammazzato alcuni esemplari di pispola, un
uccello da praterie protetto nelle campagne di Vitiano, una frazione di
Arezzo
Arezzo, 10 ottobre 2008 - Un cacciatore aretino è stato condannato al
pagamento di una multa di 800 euro per aver minacciato e offeso due guardie
volontarie del Wwf durante un controllo di caccia.
La sentenza è stata pronunciata dal Tribunale di Arezzo. Lo rende noto la
sezione del Wwf di Arezzo. Il cacciatore era stato sorpreso nell'ottobre
dello scorso anno mentre abbatteva alcuni esemplari di pispola, un uccello
da praterie protetto, nelle campagne di Vitiano, una frazione di Arezzo.
Alla vista dei volontari il cacciatore li ha insultati e minacciati se lo
avessero denunciato.
L'uomo rimane ora in attesa di essere processato per l'abbattimento degli
uccelli protetti. Oltre agli 800 euro di multa, il cacciatore dovrà pagare
anche 2.100 euro di risarcimento per danni morali e materiali alle parti
civili e 1.300 euro di spese processuali.

-----
Simone Bonanomi
Lega Abolizione Caccia
http://www.abolizionecaccia.it
http://www.anticaccia.it