[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

NEWS: Giornali Internet 19/01/09



======
CACCIA
======
CACCIA: LAC, ENNESIMO GRAVE INCIDENTE, SIAMO A 96 CON 31 MORTI
http://www.repubblica.it/ultimora/24ore/CACCIA-LAC-ENNESIMO-GRAVE-INCIDENTE-
SIAMO-A-96-CON-31-MORTI/news-dettaglio/3508103
Ennesimo grave incidente per la caccia a Pederobba (Tv) dove un cacciatore
vicentino ha ferito gravemente un suo compagno: salgono cosi' gli incidenti
che, nella stagione di caccia 2008/2009 in Italia, sono stati 96 con 65
feriti e ben 31 morti. Dunque sono tanti gli incidenti e Treviso e'
diventata il Far West delle doppiette ai danni di cittadini. E' la denuncia
di Andrea Zanoni presidente della Lac, Lega Abolizione Caccia, che invita i
cittadini a far attenzione ai cacciatori: "sono un pericolo per chi vive in
campagna". Sabato scorso nei boschi compresi tra Curogna e Onigo di
Pederobba, in provincia di Treviso, si e' registrato l'ennesimo incidente di
caccia con il ferimento grave di un cacciatore di 62 anni, ora in prognosi
riservata all'ospedale di Castelfranco, e' rimasto ferito dai pallini
partiti dal fucile di un suo collega. "Pare che il fucile da caccia sia
caduto a terra carico e - precisa Zanoni - nell'impatto con il terreno siano
esplosi due colpi che hanno colpito avambraccio sinistro e torace
dell'uomo".
-----
BRACCONAGGIO: LACCI ILLECITI NELLA RISERVA NATURALE DELL’ABBADIA DI FIASTRA
NELLE MARCHE
Scoperte delle trappole illecite per cinghiali
http://www.corpoforestale.it/newsletter/view.asp?id=7263
19 gennaio 2009 – Domenica 10 gennaio agenti del Comando Stazione Forestale
di Abbadia di Fiastra (Macerata) nel corso dell’attività di vigilanza svolta
nella riserva naturale dello Stato, hanno scoperto 6 lacci in corda di
acciaio sistemati nel bosco per catturare i cinghiali selvatici. Uno dei
lacci aveva catturato un cinghiale femmina del peso di circa 50 chili. il
quale era morto per soffocamento. La carcassa era ancora presente nel bosco.
Non è la prima volta che nella riserva vengono rinvenuti sistemi di cattura
illeciti dei selvatici ed in proposito il personale Forestale ha disposto
dei servizi mirati di vigilanza. I lacci erano sistemati lungo le piste
abitualmente utilizzate dai cinghiali, in modo tale che, una volta che l’
animale avesse infilato il capo all’interno del laccio, questo si sarebbe
chiuso uccidendo per strangolamento il selvatico. Sia la carcassa dell’
animale che i lacci sono stati rimossi e sequestrati in quanto l’illecito
accertato è di natura penale.
-----
A CACCIA CON MEZZI ILLECITI: SCATTA L'ENNESIMA DENUNCIA
http://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=12461
Proseguono i controlli del corpo forestale dello Stato nelle zone di caccia
del Salento. Gli agenti della stazione di Tricase, alle dipendenze del
comando provinciale di Lecce, durante un controllo dell’attività venatoria
predisposto proprio per il contrasto dei richiami acustici elettromagnetici
che modulano il canto degli uccelli, il cui uso è illegale, hanno sorpreso
un uomo in località “Bosco Villani”, nei dintorni di Presicce.
Il cacciatore, un presiccese, è stato denunciato a piede libero. Gli agenti
della forestale hanno sequestrato il suo fucile semiautomatico di marca
Browning calibro 12, tre cartucce calibro 12 a piombo spezzato ed un
richiamo artificiale acustico di avifauna. Si tratta, in quest’ultimo caso,
di un apparecchio in grado di riprodurre il verso del tordo, dal
funzionamento elettromagnetico e completo di batteria. E’ il secondo caso
dall’inizio dell’anno di sequestri analoghi compiuti dalla pattuglie della
forestale.
-----
BRACCONAGGIO: SEQUESTRI DI RICHIAMI ACUSTICI NEL LECCESE
Sequestrati anche fucili, cartucce ed esemplari di avifauna
http://www.corpoforestale.it/newsletter/view.asp?id=7262
19 gennaio 2009 – Gli agenti del Comando Stazione Forestale di Tricase,
durante un controllo dell’attività venatoria predisposto al contrasto dell’
uso illegale dei richiami acustici elettromagnetici che modulano il canto
degli uccelli, in località “Bosco Villani” nel Comune di Presicce (LE),
hanno denunciato un uomo nato e residente a Presicce (LE) e sequestro il
fucile semiautomatico di marca Browning calibro 12, 3 cartucce a piombo
spezzato, un richiamo artificiale acustico di avifauna riproducente il verso
del tordo a funzionamento elettromagnetico completo di batteria. La scorsa
settimana, invece, in località “Torre Capo Lupo” nel Comune di Diso (LE),
avevano denunciato un uomo nato e residente a Poggiardo (LE) e sequestratone
il fucile semiautomatico, 3 cartucce a piombo spezzato, un richiamo
artificiale acustico riproducente il verso del tordo a funzionamento
elettromagnetico completo di batteria 9 volt ed un esemplare di selvaggina
abbattuta.

-----
Simone Bonanomi
Lega Abolizione Caccia
http://www.abolizionecaccia.it
http://www.anticaccia.it