[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Wwf: Abruzzo, montagne tornano verdi ma.



www.animalieanimali.it
info at animalieanimali.it

(Ultim'ora)
28 dicembre - L'Aquila
Wwf: Abruzzo, montagne tornano verdi ma…
 

Pagella di fine anno per la natura abruzzese: a darla il Wwf regionale che promuove il ritorno di piante e animali sulle montagne appenniche e boccia senza esitazioni l'immobilismo sul traffico, le politiche energetiche e la riduzione dei gas serra, vere e proprie sfide planetarie che la Regione sta mancando. Ieri mattina, l'Associaizone del panda ha infatti presentato un bilancio di fine anno delle politiche ambientali, suddiviso per veri e propri capitoli.
-biodiversità e orso bruno: i principali dati sullo stato della biodiversità abruzzese- spiega il Wwf- provengono da studi di settore che indicano un fortissimo processo di rinaturalizzazione spontanea delle aree montane e di alta collina. Tra le attività degne di rilievo e' l'avvio di un'azione coordinata sull'orso bruno che ha iniziato timidamente i suoi passi almeno per quanto riguarda la ricerca, ma che deve ancora dimostrare di sapersi tradurre in grandi azioni concrete sul territorio per questa specie in via di estinzione.
-aree protette: “piccolo è bello”. “con questo slogan si potrebbe riassumere il principale risultato raggiunto dalle aree protette. Le riserve abruzzesi hanno dimostrato una grande vitalità- argomenta l'associazione ambientalista- organizzandosi nella rete delle riserve regionali che la regione Abruzzo intende presentare come il quinto parco della regione”. Una “coalizione” di aree che ha permesso di risolvere in breve tempo un gravissimo problema finanziario che si era presentato in sede di bilancio regionale. “drammatica è invece la situazione del parco regionale sirente-velino minacciato da ipotesi di tagli per ulteriori 9000 ettari, progetti distruttivi come il campo a golf di rocca di mezzo e dall'apertura alla caccia al cinghiale in pieno parco”.