[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Arci: domenica cittadini stranieri simbolicamente al voto



La "provocazione"

Arci: domenica cittadini stranieri simbolicamente al voto

L'iniziativa in 17 città per richiamare l'attenzione sul tema del diritto di voto agi immigrati

ROMA - Domenica prossima, i cittadini stranieri potranno simbolicamente esprimere le loro preferenze per le elezioni amministrative presso le sedi Arci di molte città italiane, dove sarà allestito un apposito seggio: l'iniziativa, o se vogliamo la 'provocazione', è dell'Arci, che in questo modo vuole richiamare l'attenzione sul tema del diritto di voto ai migranti.

Domenica si voterà in 14 regioni e in centinaia di comuni per l'elezione delle amministrazioni comunali e regionali, e ancora una volta - sottolinea l'Arci - da questo voto saranno esclusi tutte le cittadine e i cittadini stranieri presenti in Italia, che oggi costituiscono il 4% circa della popolazione.

Una percentuale che, secondo i demografi, è destinata nei prossimi anni ad aumentare considerevolmente: i più recenti studi sull'argomento, secondo l'associazione, parlano di una quota che in Italia dovrebbe raggiungere 10 milioni di presenze nei prossimi venti anni.

"Si tratta di una parte considerevole della popolazione che contribuisce attivamente allo sviluppo culturale, economico, sociale e politico del nostro paese - sottolineano - ma che di fatto è esclusa da diritti fondamentali come il voto politico e amministrativo".

Mentre nelle comunità locali emerge una forte volontà, espressa dagli immigrati, dagli enti locali e dalle organizzazioni democratiche, per il riconoscimento del diritto di voto, decine di proposte di legge giacciono ferme in Parlamento.

L'Arci vuole richiamare l'attenzione dell'opinione pubblica italiana, delle istituzioni e degli organi di informazione su questa vera "emergenza democratica". Per questo promuove domenica prossima in molte città italiane un'iniziativa simbolica per il diritto di voto ai migranti, allestendo presso le proprie sedi seggi attraverso i quali i cittadini stranieri interessati dalle elezioni potranno esprimere il loro voto.

Le città coinvolte dall'iniziativa saranno Crotone, Bari, Lecce, Foggia, Napoli, Caserta, Macerata, Ancona, Roma, Lucca, Ferrara, Genova, Milano, Varese, Lecco, Cremona, Sassari. Le cittadine, i cittadini immigrati interessati potranno partecipare rivolgendosi alle sedi territoriali dell'Arci di queste città.

(30 marzo 2005)
Fonte: http://www.stranieriinitalia.it/news/voto30mar2005.htm