[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re: destra e sinistra insieme: GiÓ 125 fiaccole - Giovedý 3 novembre, ore 21, ambasciata iraniana, Roma



Ciao a tutti,
come prima cosa volevo esprimere la mia ammirazione alla lodevole iniziativa di andare a far da scudo umano in Iran o in ogni altro luogo dove un popolo sia minacciato da una guerra. Io probabilmente sarò in Palestina nei prossimi mesi x dare il mio contributo ad una insperabile costruzione di pace, nella quale comunque credo. Ed è sicuramente comprensibile e condivisibile, da parte mia, lo sdegno nel voler manifestare con le persone che fin'ora sono state non certo in linea con i criteri e ideali pacifisti. Quando ho sentito la notizia di questa pseudo-manifestazione indetta dal foglio &co, mi sono sentito preso in giro, credevo fosse solo una provocazione.

Ora, io non so ancora se andrò a questa manifestazione, sono un pò combattuto interiormente. Se non ci andrò sarò un nemico degli israeliani, se ci vado sono un amico dei guerrafondai della destra italiana. Ma non posso semplicemente essere uno che crede nella pace? Non ritengo giusto boicottarla o criticarla come una cosa sbagliata. Ritengo invece sbagliate le posizioni dell'iran, che ad ogni modo sempre di guerra parla. Per cui anche i pacifisti che tali si dichiarano dovrebbero essere coerenti con le proprie posizioni, dove sono i senza se e i senza ma?? nessuna guerra nè all'iraq, nè alla palestina nè ad israele. Perchè ho camminato in tante manifestazione con i cartelli senza se e senza ma e ora mi sento dire, da chi le ha supportate, che a questa manifestazione di pace (che comunque così la considero) parteciperebbero "solo se" le regole fossere diverse? (vd Bertinotti articolo sulla repubblica,credo, di oggi). E altre persone paladine della pace senza se e senza ma, che ora mi vengono a dire "ma" questa non è coerente e questa non è quella dagli aspetti più giusto ecc.... Partecipo solo se????? ......ma???????? Io ho partecipato a manifestazioni convinto delle idee di pace e pace in senso vero e i senza se e i senza ma sono cartelli che ho alzato e urlato perchè ci credo. E mi sento preso in giro anche da queste ultime persone ora. Cosa mi si vorrebbe dire? che le manifestazioni di pace sono giuste solo se fatte dalla sinistra e solo se fatte x la siria, l'iraq, ecc?? certo sono d'accordo nel manifestare anche x loro, ma so anche che non c'è solo questo, credevo che il messaggio di pace fosse pace x tutti, credevo che la via diplomatica e di impegno politico e sociale al posto dei fucili fosse x tutti i popoli, non solo x chi è supportato dalla sinistra. E in queste cose io ci credo ancora.

Sinceramente mi sdegna il pensiero di partecipare a una manifestazione indetta da Ferrara che è sempre stato pro-guerra in Iraq, ma non posso non condividere il fatto che ritengo sbagliato l'atteggiamento guerrafondaio dell'attuale Iran.

A quella manifestazione mi piacerebbe ci fossero tanti manifesti con scritto no guerra, siria libera, Iraq libero, Colombia libera, Palestina libera........ israele libero. A quella manifestazione mi piacerebbe ci fossero tutti i manifesti che c'èrano alla marcia perugia-assisi, e alla manifestazione di Roma. Se ci fossero tutti quei manifesti verrebbero coperti e surclassati i nuovi che stanno facendo nella redazione de Il Foglio. E sì mi aspetto che quando Ferrara o Fini o Rutelli o chi per loro salirà sul palco un'ondata di fischi ricoprisca le loro voci ipocrite. Ma il nostro messaggio di pace non deve essere ipocrita, non deve far parte del messaggio solo della sinistra, non deve essere la pace solo dei paesi appoggiati dalla sinistra. La Pace è un bene che deve uscire da queste camerette di lobby.

Mi dispiace e sono un pò deluso che i pacifisti non facciano vedere veramente per strada che credono nella pace per israele, la palestina, l'iraq, la siria, ecc.... Che occasione mancata sarebbe non dimostrare questo anche ora? Sarebbe un segnale fortissimo e forse uno scossone che minerebbe le tante ipocrisie della destra e della sinistra. Se proprio non vogliamo camminare a fianco di queste persone "portatrici di guerrafondaie democrazie" (io personalmente mi sdegnerei), quantomeno organizziamo una manifestazione parallela, facciamo vedere che ci siamo e che ci siamo anche per la pace in israele che siamo comunque contrari anche alla guerra che vorrebbe fare l'iran. Perchè ci siamo mobilitati e sdegnati tutti quando Bush ha detto che voleva attaccere l'Iraq, e non ho sentito nessuno di questi protestare in maniera degna di questa parola quando l'Iran ha detto che vuole cancellare Israele?

Sveglia pacifisti lo voglio dire anch'io, vogliamo dimostrare che non siamo solo un gruppetto di comunisti o di sinistra, ma persone che credono seriamente nella pace?

Un sperazoso saluto a tutti.


----- Original Message ----- From: "Davide Bertok" <davide at bertok.it>
To: <dirittiglobali at peacelink.it>
Sent: Sunday, October 30, 2005 6:17 PM
Subject: Re: destra e sinistra insieme: Già 125 fiaccole - Gio vedì 3 novembre, ore 21, ambasciata iraniana, Roma


Le stesse persone per coerenza dovrebbero protestare per la politica
decennale di Israele verso i palestinesi e gli stati arabi confinanti, se
non vediamo la provocazione iraniana in questo contesto si vede quindi
solo una parte della situazione...

ciao,
Davide

On 30 Oct 2005 at 17:27, Loredana Morandi wrote:

Io partirò per fare lo scudo umano in Iran, sia che mi piaccia il
governo di Ahmadinejad, sia che non mi piaccia.

Lo farò perchè non voglio vedere bombardato un altro popolo, che
esattamente come quello italiano, il mio, è composto di esseri umani
tali e quali a me e ai miei figli!

Destra e Sinistra insieme?
Ma non si vergognano nella giornata conclusiva del Ramadan?

E chi la dovrebbe votare la una sinistra a braccetto con la destra?

Che tipo di pacifisti sono quelli che andranno ad una manifestazione
organizzata da Fini e da Rutelli insieme?

Se fanno questa manifestazione, io ci andrò con un bel cartello: Iran
libero e libera anche la Siria, dopo gli omicidi mirati del Mossad per
alimentare un altra guerra e altro odio interetnico in Libano.

Saluti a Tutti e per piacere, Sveglia Pacifisti!!!
Che non ci possiamo andare in piazza a protestare per le prossime
guerre se ci facciamo prendere per i fondelli in questo modo.

Loredana Morandi


----- Original Message ----- From: "associazione Amici di Lazzaro"
<associazioneamicidilazzaro at yahoo.it> To:
"Dirittiglobali at Peacelink.It" <dirittiglobali at peacelink.it> Sent:
Saturday, October 29, 2005 9:45 PM Subject: destra e sinistra insieme:
Già 125 fiaccole - Giovedì 3 novembre, ore 21, ambasciata iraniana,
Roma


> destra e sinistra insieme: Già 125 fiaccole - Giovedì 3 novembre,
> ore 21, ambasciata iraniana, Roma
>
> Glucksmann, Cohn-Bendit,Fini, Di Segni, Sofri, Cesana,Pannella,
> Rutelli,Frattini e altre 116
>
> Il presidente della Repubblica islamica dell'Iran, Mahmoud
> Ahmadinejad, ha dichiarato che Israele "deve essere cancellato dalla
> carta geografica". Protestiamo
con
> fermezza in difesa
> del diritto di Israele ad esistere, e promuoviamo una fiaccolata
> davanti
all'ambasciata
> iraniana
> di Roma, giovedì 3 novembre, alle ore 21.
>
> Anti Defamation League Italia, Giano Accame (giornalista), Elena
> Aga-Rossi (storica), Magdi Allam (giornalista), Enrico Alleva
> (biologo), Luigi Amicone (direttore Tempi), Achille Ardigò
> (sociologo), Federigo Argentieri (storico), Mario Baccini (ministro
Funzione
> Pubblica), Emma
> Bonino (europarlamentare), Gianni Baget Bozzo (politologo), Michele
Battini
> (storico), Pierluigi
> Battista (giornalista), Piero Benedetti (biologo), Rita Bernardini
> (tesoriera Radicali), Paola Binetti (presidente Scienza e Vita),
> Massimo Boffa (giornalista), Riccardo Bonacina (giornalista), Max
> Boot (Council on Foreign Relations), Enrico Boselli (presidente
> Sdi), Renato Brunetta (europarlamentare FI), Massimo Cacciari
> (filosofo), Pietro Calabrese (direttore Panorama), Giuseppe
> Caldarola (deputato Ds), Luciano Canfora (storico), Daniele
> Capezzone (segr. Radicali), Marco Cappato, (segr. Assoc. Luca
> Coscioni), Lorenzo Cesa (segr. Udc), Giancarlo Cesana (responsabile
> Cl), Khalid Chaouki (giornalista), Daniel Cohn-Bendit
> (europarlamentare), Piero Craveri (storico), Thomas Cushman
> (direttore Journal of Human Rights), Marina D'Amelia (storica),
> Vittorio Dan Segre (presidente Istituto Studi mediterranei), Franco
> Debenedetti (senatore Ds), Umberto De Giovannangeli (giornalista),
> Biagio de Giovanni (storico), Sergio D'Elia (Nessuno Tocchi Caino),
> Benedetto Della Vedova (presidente Riformatori liberali), Roberto de
> Mattei (storico), Alessandra Di Pietro (giornalista), Antonio Di
> Pietro (presidente Italia dei Valori), Riccardo Di Segni (rabbino
> capo di Roma), Olivier Dupuis (segr. Radicali transanzionali),
> Renato Farina (giornalista), Vittorio Feltri (direttore Libero),
> Giuliano Ferrara (direttore Foglio), Emanuele Fiano (capogruppo Ds
> Milano), Gianfranco Fini (ministro degli Esteri), Renzo Foa
> (giornalista), Vittorio Foa (scrittore), Franco Frattini
> (vicepresidente Commissione europea), David Frum (American
> Enterprise Institute), Ernesto Galli della Loggia (storico),
> Maurizio Gasparri (deputato An),
Oscar
> Giannino
> (giornalista), Franco Giordano (capogruppo Rifondazione Camera),
> Carlo Giovanardi (ministro per i Rapporti con il Parlamento), André
> Glucksmann (filosofo), Aldo
Grasso
> (critico televisivo),
> Massimo Introvigne (Cesnur), Giorgio Israel (docente universitario),
> Raffaele La Capria (scrittore), Michael Ledeen (American Enterprise
> Institute), Gad Lerner (giornalista), Giacoma Limentani
> (scrittrice), Sergio Luzzatto (storico), Miriam Mafai (giornalista),
> Luigi Manconi (sociologo), Alfredo Mantovano (sottosegretario
> ministero degli Interni), Clemente Mastella (segretario Udeur),
> Nicola Matteucci (storico), David Meghnagi (docente
universitario),
> Giovanna Melandri
> (deputato Ds), Enrico Mentana (giornalista), Clemente Mimun
> (direttore
Tg1),
> Marco
> Minniti (deputato Ds), Andrea Monda (giornalista), Giorgio
> Montefoschi (scrittore), Giampiero Mughini (giornalista), Giovanni
> Orsina (storico), Riccardo Pacifici (portavoce Comunità ebraica
> Roma), Mark Palmer (ex ambasciatore americano), Angelo Panebianco
> (politologo), Marco Pannella (leader radicale), Giampaolo Pansa
> (giornalista), Vittorio Emanuele Parsi (docente universitario) ,
> Leone Paserman (presidente Comunità ebraica Roma), Francesco
> Perfetti (storico), Daniel Pipes (direttore Middle East Forum), Lapo
> Pistelli
(europarlamentare
> Margherita), Norman
> Podhoretz (saggista), Vittorio Possenti (filosofo), Elisabetta Rasy
> (scrittrice), Giovanni Reale (filosofo), Tullio Regge (fisico),
> Yasha Reibman (portavoce Comunità
ebraica
> Milano), Mario Andrea
> Rigoni (scrittore), Carlo Ripa di Meana, Ludovica Ripa di Meana
> (scrittrice), Claudio Risé (psicoanalista), Eugenia Roccella
> (saggista), Carlo Rossella (direttore Tg5), Sergio Rovasio (dir.
> gen. Partito radicale), Michael Rubin (direttore Middle East
> Quarterly), Gian Enrico Rusconi (storico), Francesco Rutelli (leader
> Margherita), Lucetta Scaraffia (storica), Antonio Sciortino
> (direttore Famiglia Cristiana), Marina Sereni (deputato Ds),
> Vittorio Sermonti (scrittore), Adriano Sofri (giornalista), Marta
> Sordi (storica), Sergio Stanzani (pres.
Radicali
> transnazionali), Paola
> Tavella (giornalista), Massimo Teodori (storico), Gianni Vattimo
(filosofo),
> Giorgio Vittadini (presidente
> Fondazione per la Sussidiarietà), Luca Volonté (capogruppo Udc
> Camera), Elisabetta Zamparutti (tesoriera Nessuno Tocchi Caino),
> Viktor Zaslavsky (storico), Stefano Zecchi (assessore alla Cultura
> Comune di Milano), Giuliano Zincone (giornalista), Nicola Zingaretti
> (capogruppo Ds Parlamento europeo)
>
>

--
Mailing list Dirittiglobali dell'associazione PeaceLink.
Per ISCRIZIONI/CANCELLAZIONI:
http://www.peacelink.it/mailing_admin.html Archivio messaggi:
http://www.peacelink.it/webgate/dirittiglobali/maillist.html Si
sottintende l'accettazione della Policy Generale:
http://www.peacelink.it/associazione/html/policy_generale.html






--
Mailing list Dirittiglobali dell'associazione PeaceLink.
Per ISCRIZIONI/CANCELLAZIONI: http://www.peacelink.it/mailing_admin.html
Archivio messaggi: http://www.peacelink.it/webgate/dirittiglobali/maillist.html
Si sottintende l'accettazione della Policy Generale:
http://www.peacelink.it/associazione/html/policy_generale.html




--
Email.it, the professional e-mail, gratis per te: http://www.email.it/f

Sponsor:
CLICCA E VINCI !
* La fortuna a portata di clic: compila un questionario e partecipa al concorso. In palio 
5.000 Euro!
Clicca qui: http://adv.email.it/cgi-bin/foclick.cgi?mid=4037&d=31-10