[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re: destra e sinistra insieme: Già 125 fiaccole - Giovedì 3 novembre, ore 21, ambasciata iraniana, Roma



Ciao Luca,

vorrei rassicurarti, consigliandoti di guardare la situazione nel suo
insieme.

Quella del presidente iraniano è stata una fortissima provocazione, che è
avvenuta nel bel mezzo del processo instaurato contro la Siria, già
condannata almeno a parole per l'omicidio del leader libanese Hariri. Un
omicidio che fin dalle prime ore ha ampiamente dichiarato la propria natura
sionista, e lo zampino onnipresente del Mossad.
Prova ne siano anche gli attentati contro la comunità cristiana in Libano,
dopo anni di faticosa e comune ricostruzione, provocati e voluti per
apportare destabilizzazione nel paese ed ottenere la cacciata delle truppe
Siriane.

Chiunque conosca la storia stessa della Palestina non può astenersi dal
preferire una occupazione difensiva Siriana all'avere i raid di Sharon anche
in Libano.

Anche Israele non scherza quanto a provocazioni e minacce: prova ne sia che
la mattina del giorno in cui si è spento il Presidente Arafat, Sharon fece
nuovamente arrestare M. Vanunu, l'uomo che rivelò al mondo i piani atomici
di Israele. Quella notizia, battuta dalle agenzie in Italia alle ore 13.00
del giorno, mentre i siti di controinformazione come il mio la riportavano
già alle ore 10,00 e all'estero dalle 9,30, fu l'ennesima minaccia nucleare
data da Israele al mondo, nel momento della riunione di tutto il mondo arabo
e di centinaia di altri capi di stato per le esequie di Arafat.

Io sono pacifista, e sono personalmente per la nonviolenza e contro le armi,
ma viviamo in un mondo armato e la razionalità mi impone di riconoscere a
tutti i Popoli il diritto all'autodeterminazione. Il diritto a Resistere
contro una potenza occupante invece è sancito dal primigenio Trattato di
Ginevra.

Rasserenati, sono sicura che con un cuore come quello che scrivi a noi su
queste pagine, farai un buon lavoro in Palestina. Quanto a cartelli forse
potrebbe bastarne uno solo: "NO agli Americani", primi fautori al fianco di
Israele di questa incresciosissima trasversalità destra - sinistra.

Loredana



----- Original Message ----- 
From: "Luca" <luca.bigolin at email.it>
To: <dirittiglobali at peacelink.it>
Sent: Monday, October 31, 2005 10:54 AM
Subject: Re: destra e sinistra insieme: Già 125 fiaccole - Giovedì 3
novembre, ore 21, ambasciata iraniana, Roma


> Ciao a tutti,
> come prima cosa volevo esprimere la mia ammirazione alla lodevole
iniziativa
> di andare a far da scudo umano in Iran o in ogni altro luogo dove un
popolo
> sia minacciato da una guerra. Io probabilmente sarò in Palestina nei
> prossimi mesi x dare il mio contributo ad una insperabile costruzione di
> pace, nella quale comunque credo.
> Ed è  sicuramente comprensibile e condivisibile, da parte mia, lo sdegno
nel
> voler manifestare con le persone che fin'ora sono state non certo in linea
> con i criteri e ideali pacifisti. Quando ho sentito la notizia di questa
> pseudo-manifestazione indetta dal foglio &co, mi sono sentito preso in
giro,
> credevo fosse solo una provocazione.
>
> Ora, io non so ancora se andrò a questa manifestazione, sono un pò
> combattuto interiormente. Se non ci andrò sarò un nemico degli israeliani,
> se ci vado sono un amico dei guerrafondai della destra italiana. Ma non
> posso semplicemente essere uno che crede nella pace? Non ritengo giusto
> boicottarla o criticarla come una cosa sbagliata. Ritengo invece sbagliate
> le posizioni dell'iran, che ad ogni modo sempre di guerra parla. Per cui
> anche i pacifisti che tali si dichiarano dovrebbero essere coerenti con le
> proprie posizioni, dove sono i senza se e i senza ma?? nessuna guerra nè
> all'iraq, nè alla palestina nè ad israele. Perchè ho camminato in tante
> manifestazione con i cartelli senza se e senza ma e ora mi sento dire, da
> chi le ha supportate, che a questa manifestazione di pace (che comunque
così
> la considero) parteciperebbero "solo se" le regole fossere diverse? (vd
> Bertinotti articolo sulla repubblica,credo, di oggi). E altre persone
> paladine della pace senza se e senza ma, che ora mi vengono a dire "ma"
> questa non è coerente e questa non è quella dagli aspetti più giusto
ecc....
> Partecipo solo se????? ......ma????????
> Io ho partecipato a manifestazioni convinto delle idee di pace e pace in
> senso vero e i senza se e i senza ma sono cartelli che ho alzato e urlato
> perchè ci credo. E mi sento preso in giro anche da queste ultime persone
> ora.
> Cosa mi si vorrebbe dire? che le manifestazioni di pace sono giuste solo
se
> fatte dalla sinistra e solo se fatte x la siria, l'iraq, ecc?? certo sono
> d'accordo nel manifestare anche x loro, ma so anche che non c'è solo
questo,
> credevo che il messaggio di pace fosse pace x tutti, credevo che la via
> diplomatica e di impegno politico e sociale al posto dei fucili fosse x
> tutti i popoli, non solo x chi è supportato dalla sinistra. E in queste
cose
> io ci credo ancora.
>
> Sinceramente mi sdegna il pensiero di partecipare a una manifestazione
> indetta da Ferrara che è sempre stato pro-guerra in Iraq, ma non posso non
> condividere il fatto che ritengo sbagliato l'atteggiamento guerrafondaio
> dell'attuale Iran.
>
> A quella manifestazione mi piacerebbe ci fossero tanti manifesti con
scritto
> no guerra, siria libera, Iraq libero, Colombia libera, Palestina
> libera........ israele libero. A quella manifestazione mi piacerebbe ci
> fossero tutti i manifesti che c'èrano alla marcia perugia-assisi, e alla
> manifestazione di Roma. Se ci fossero tutti quei manifesti verrebbero
> coperti e surclassati i nuovi che stanno facendo nella redazione de Il
> Foglio. E sì mi aspetto che quando Ferrara o Fini o Rutelli o chi per loro
> salirà sul palco un'ondata di fischi ricoprisca le loro voci ipocrite. Ma
il
> nostro messaggio di pace non deve essere ipocrita, non deve far parte del
> messaggio solo della sinistra, non deve essere la pace solo dei paesi
> appoggiati dalla sinistra. La Pace è un bene che deve uscire da queste
> camerette di lobby.
>
> Mi dispiace e sono un pò deluso che i pacifisti non facciano vedere
> veramente per strada che credono nella pace per israele, la palestina,
> l'iraq, la siria, ecc.... Che occasione mancata sarebbe non dimostrare
> questo anche ora? Sarebbe un segnale fortissimo e forse uno scossone che
> minerebbe le tante ipocrisie della destra e della sinistra.
> Se proprio non vogliamo camminare a fianco di queste persone "portatrici
di
> guerrafondaie democrazie" (io personalmente mi sdegnerei), quantomeno
> organizziamo una manifestazione parallela, facciamo vedere che ci siamo e
> che ci siamo anche per la pace in israele che siamo comunque contrari
anche
> alla guerra che vorrebbe fare l'iran. Perchè ci siamo mobilitati e
sdegnati
> tutti quando Bush ha detto che voleva attaccere l'Iraq, e non ho sentito
> nessuno di questi protestare in maniera degna di questa parola quando
l'Iran
> ha detto che vuole cancellare Israele?
>
> Sveglia pacifisti lo voglio dire anch'io, vogliamo dimostrare che non
siamo
> solo un gruppetto di comunisti o di sinistra, ma persone che credono
> seriamente nella pace?
>
> Un sperazoso saluto a tutti.
>
>
> ----- Original Message ----- 
> From: "Davide Bertok" <davide at bertok.it>
> To: <dirittiglobali at peacelink.it>
> Sent: Sunday, October 30, 2005 6:17 PM
> Subject: Re: destra e sinistra insieme: Già 125 fiaccole - Gio vedì 3
> novembre, ore 21, ambasciata iraniana, Roma
>
>
> > Le stesse persone per coerenza dovrebbero protestare per la politica
> > decennale di Israele verso i palestinesi e gli stati arabi confinanti,
se
> > non vediamo la provocazione iraniana in questo contesto si vede quindi
> > solo una parte della situazione...
> >
> > ciao,
> > Davide
> >
> > On 30 Oct 2005 at 17:27, Loredana Morandi wrote:
> >
> >> Io partirò per fare lo scudo umano in Iran, sia che mi piaccia il
> >> governo di Ahmadinejad, sia che non mi piaccia.
> >>
> >> Lo farò perchè non voglio vedere bombardato un altro popolo, che
> >> esattamente come quello italiano, il mio, è composto di esseri umani
> >> tali e quali a me e ai miei figli!
> >>
> >> Destra e Sinistra insieme?
> >> Ma non si vergognano nella giornata conclusiva del Ramadan?
> >>
> >> E chi la dovrebbe votare la una sinistra a braccetto con la destra?
> >>
> >> Che tipo di pacifisti sono quelli che andranno ad una manifestazione
> >> organizzata da Fini e da Rutelli insieme?
> >>
> >> Se fanno questa manifestazione, io ci andrò con un bel cartello: Iran
> >> libero e libera anche la Siria, dopo gli omicidi mirati del Mossad per
> >> alimentare un altra guerra e altro odio interetnico in Libano.
> >>
> >> Saluti a Tutti e per piacere, Sveglia Pacifisti!!!
> >> Che non ci possiamo andare in piazza a protestare per le prossime
> >> guerre se ci facciamo prendere per i fondelli in questo modo.
> >>
> >> Loredana Morandi
> >>
> >>
> >> ----- Original Message ----- 
> >> From: "associazione Amici di Lazzaro"
> >> <associazioneamicidilazzaro at yahoo.it> To:
> >> "Dirittiglobali at Peacelink.It" <dirittiglobali at peacelink.it> Sent:
> >> Saturday, October 29, 2005 9:45 PM Subject: destra e sinistra insieme:
> >> Già 125 fiaccole - Giovedì 3 novembre, ore 21, ambasciata iraniana,
> >> Roma
> >>
> >>
> >> > destra e sinistra insieme: Già 125 fiaccole - Giovedì 3 novembre,
> >> > ore 21, ambasciata iraniana, Roma
> >> >
> >> > Glucksmann, Cohn-Bendit,Fini, Di Segni, Sofri, Cesana,Pannella,
> >> > Rutelli,Frattini e altre 116
> >> >
> >> > Il presidente della Repubblica islamica dell'Iran, Mahmoud
> >> > Ahmadinejad, ha dichiarato che Israele "deve essere cancellato dalla
> >> > carta geografica". Protestiamo
> >> con
> >> > fermezza in difesa
> >> > del diritto di Israele ad esistere, e promuoviamo una fiaccolata
> >> > davanti
> >> all'ambasciata
> >> > iraniana
> >> > di Roma, giovedì 3 novembre, alle ore 21.
> >> >
> >> > Anti Defamation League Italia, Giano Accame (giornalista), Elena
> >> > Aga-Rossi (storica), Magdi Allam (giornalista), Enrico Alleva
> >> > (biologo), Luigi Amicone (direttore Tempi), Achille Ardigò
> >> > (sociologo), Federigo Argentieri (storico), Mario Baccini (ministro
> >> Funzione
> >> > Pubblica), Emma
> >> > Bonino (europarlamentare), Gianni Baget Bozzo (politologo), Michele
> >> Battini
> >> > (storico), Pierluigi
> >> > Battista (giornalista), Piero Benedetti (biologo), Rita Bernardini
> >> > (tesoriera Radicali), Paola Binetti (presidente Scienza e Vita),
> >> > Massimo Boffa (giornalista), Riccardo Bonacina (giornalista), Max
> >> > Boot (Council on Foreign Relations), Enrico Boselli (presidente
> >> > Sdi), Renato Brunetta (europarlamentare FI), Massimo Cacciari
> >> > (filosofo), Pietro Calabrese (direttore Panorama), Giuseppe
> >> > Caldarola (deputato Ds), Luciano Canfora (storico), Daniele
> >> > Capezzone (segr. Radicali), Marco Cappato, (segr. Assoc. Luca
> >> > Coscioni), Lorenzo Cesa (segr. Udc), Giancarlo Cesana (responsabile
> >> > Cl), Khalid Chaouki (giornalista), Daniel Cohn-Bendit
> >> > (europarlamentare), Piero Craveri (storico), Thomas Cushman
> >> > (direttore Journal of Human Rights), Marina D'Amelia (storica),
> >> > Vittorio Dan Segre (presidente Istituto Studi mediterranei), Franco
> >> > Debenedetti (senatore Ds), Umberto De Giovannangeli (giornalista),
> >> > Biagio de Giovanni (storico), Sergio D'Elia (Nessuno Tocchi Caino),
> >> > Benedetto Della Vedova (presidente Riformatori liberali), Roberto de
> >> > Mattei (storico), Alessandra Di Pietro (giornalista), Antonio Di
> >> > Pietro (presidente Italia dei Valori), Riccardo Di Segni (rabbino
> >> > capo di Roma), Olivier Dupuis (segr. Radicali transanzionali),
> >> > Renato Farina (giornalista), Vittorio Feltri (direttore Libero),
> >> > Giuliano Ferrara (direttore Foglio), Emanuele Fiano (capogruppo Ds
> >> > Milano), Gianfranco Fini (ministro degli Esteri), Renzo Foa
> >> > (giornalista), Vittorio Foa (scrittore), Franco Frattini
> >> > (vicepresidente Commissione europea), David Frum (American
> >> > Enterprise Institute), Ernesto Galli della Loggia (storico),
> >> > Maurizio Gasparri (deputato An),
> >> Oscar
> >> > Giannino
> >> > (giornalista), Franco Giordano (capogruppo Rifondazione Camera),
> >> > Carlo Giovanardi (ministro per i Rapporti con il Parlamento), André
> >> > Glucksmann (filosofo), Aldo
> >> Grasso
> >> > (critico televisivo),
> >> > Massimo Introvigne (Cesnur), Giorgio Israel (docente universitario),
> >> > Raffaele La Capria (scrittore), Michael Ledeen (American Enterprise
> >> > Institute), Gad Lerner (giornalista), Giacoma Limentani
> >> > (scrittrice), Sergio Luzzatto (storico), Miriam Mafai (giornalista),
> >> > Luigi Manconi (sociologo), Alfredo Mantovano (sottosegretario
> >> > ministero degli Interni), Clemente Mastella (segretario Udeur),
> >> > Nicola Matteucci (storico), David Meghnagi (docente
> >> universitario),
> >> > Giovanna Melandri
> >> > (deputato Ds), Enrico Mentana (giornalista), Clemente Mimun
> >> > (direttore
> >> Tg1),
> >> > Marco
> >> > Minniti (deputato Ds), Andrea Monda (giornalista), Giorgio
> >> > Montefoschi (scrittore), Giampiero Mughini (giornalista), Giovanni
> >> > Orsina (storico), Riccardo Pacifici (portavoce Comunità ebraica
> >> > Roma), Mark Palmer (ex ambasciatore americano), Angelo Panebianco
> >> > (politologo), Marco Pannella (leader radicale), Giampaolo Pansa
> >> > (giornalista), Vittorio Emanuele Parsi (docente universitario) ,
> >> > Leone Paserman (presidente Comunità ebraica Roma), Francesco
> >> > Perfetti (storico), Daniel Pipes (direttore Middle East Forum), Lapo
> >> > Pistelli
> >> (europarlamentare
> >> > Margherita), Norman
> >> > Podhoretz (saggista), Vittorio Possenti (filosofo), Elisabetta Rasy
> >> > (scrittrice), Giovanni Reale (filosofo), Tullio Regge (fisico),
> >> > Yasha Reibman (portavoce Comunità
> >> ebraica
> >> > Milano), Mario Andrea
> >> > Rigoni (scrittore), Carlo Ripa di Meana, Ludovica Ripa di Meana
> >> > (scrittrice), Claudio Risé (psicoanalista), Eugenia Roccella
> >> > (saggista), Carlo Rossella (direttore Tg5), Sergio Rovasio (dir.
> >> > gen. Partito radicale), Michael Rubin (direttore Middle East
> >> > Quarterly), Gian Enrico Rusconi (storico), Francesco Rutelli (leader
> >> > Margherita), Lucetta Scaraffia (storica), Antonio Sciortino
> >> > (direttore Famiglia Cristiana), Marina Sereni (deputato Ds),
> >> > Vittorio Sermonti (scrittore), Adriano Sofri (giornalista), Marta
> >> > Sordi (storica), Sergio Stanzani (pres.
> >> Radicali
> >> > transnazionali), Paola
> >> > Tavella (giornalista), Massimo Teodori (storico), Gianni Vattimo
> >> (filosofo),
> >> > Giorgio Vittadini (presidente
> >> > Fondazione per la Sussidiarietà), Luca Volonté (capogruppo Udc
> >> > Camera), Elisabetta Zamparutti (tesoriera Nessuno Tocchi Caino),
> >> > Viktor Zaslavsky (storico), Stefano Zecchi (assessore alla Cultura
> >> > Comune di Milano), Giuliano Zincone (giornalista), Nicola Zingaretti
> >> > (capogruppo Ds Parlamento europeo)
> >> >
> >> >
> >>
> >> --
> >> Mailing list Dirittiglobali dell'associazione PeaceLink.
> >> Per ISCRIZIONI/CANCELLAZIONI:
> >> http://www.peacelink.it/mailing_admin.html Archivio messaggi:
> >> http://www.peacelink.it/webgate/dirittiglobali/maillist.html Si
> >> sottintende l'accettazione della Policy Generale:
> >> http://www.peacelink.it/associazione/html/policy_generale.html
> >>
> >>
> >
> >
> >
> >
> > --
> > Mailing list Dirittiglobali dell'associazione PeaceLink.
> > Per ISCRIZIONI/CANCELLAZIONI: http://www.peacelink.it/mailing_admin.html
> > Archivio messaggi:
> > http://www.peacelink.it/webgate/dirittiglobali/maillist.html
> > Si sottintende l'accettazione della Policy Generale:
> > http://www.peacelink.it/associazione/html/policy_generale.html
> >
>
>
>
>  --
>  Email.it, the professional e-mail, gratis per te: http://www.email.it/f
>
>  Sponsor:
>  CLICCA E VINCI !
> * La fortuna a portata di clic: compila un questionario e partecipa al
concorso. In palio 5.000 Euro!
>  Clicca qui: http://adv.email.it/cgi-bin/foclick.cgi?mid=4037&d=31-10
>
> --
> Mailing list Dirittiglobali dell'associazione PeaceLink.
> Per ISCRIZIONI/CANCELLAZIONI: http://www.peacelink.it/mailing_admin.html
> Archivio messaggi:
http://www.peacelink.it/webgate/dirittiglobali/maillist.html
> Si sottintende l'accettazione della Policy Generale:
> http://www.peacelink.it/associazione/html/policy_generale.html
>
>