[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

01/02 Brindisi: sit in migranti



LABORATORIO PER I DIRITTI DEI MIGRANTI - COMUNICATO STAMPA -
labmigranti at libero.it

MERCOLEDÌ 1 FEBBRAIO, ORE 16.00 SIT-IN IN PIAZZA S. TERESA A BRINDISI

Il laboratorio per i diritti dei migranti (labmigranti) ha indetto per
mercoledì 1 febbraio, ore 16.00, in piazza S. Teresa a Brindisi un sit-in
per informare l?opinione pubblica sulla storia di Veronica.

Per coloro che non conoscessero la storia di Veronica, riassumiamo brevemente:
Veronica arriva in Italia tre anni fa per trovare un lavoro, per tentare
così di dare un avvenire ai suoi due figli. Lavora come badante di un
anziano ottantenne, in nero, di giorno e di notte, con una paga con cui è
difficile arrivare alla fine del mese. Il figlio dell?anziano ottantenne le
assicura, le promette una messa in regola che non arriverà mai!
Veronica prende coraggio e osa chiedere "qualcosa in più per Natale",
ottiene qualcosa in più, qualcosa che però svilisce la sua dignità di
essere umano: un ?calcio nel sedere? e i suoi miseri beni gettati per
strada. Ma non è tutto. L?uomo chiama la polizia, dichiara di ospitare
Veronica da soli 10 giorni e di non essere affatto al corrente della sua
clandestinità. Gli agenti del Commissariato credono alla versione del
?rispettabile? cittadino italiano, nonostante Veronica dichiari di trovarsi
in Italia da anni e di poterlo dimostrare attraverso numerosi testimoni
oltre che con il possesso della tessera sanitaria. Il Prefetto di Napoli, a
quel punto, emette il decreto di espulsione. Risultato: Veronica è reclusa
nel CPT di Restinco.
La sorte di Veronica è nelle mani di un giudice di pace, è stato, infatti,
presentato un ricorso al decreto di espulsione e l´udienza, fissata per il
24 gennaio, è stata rinviata sine die.

Alle 16.30 si terrà una conferenza stampa durante la quale l?Avvocato
Andrea Casamassima, che insieme con il labmigranti segue questo ed altri
casi di diritti negati ai migranti, affronterà la drammatica storia di
Veronica.
Alle 17.30, una delegazione del labmigranti si recherà dal Prefetto di
Brindisi e chiederà che Veronica non sia espulsa dall?Italia.

Mesagne-Brindisi, 30 gennaio 2006
Per il labmigranti
Emilio 340 66 13 033



"... se voi avete il diritto di dividere il mondo in italiani e stranieri,
allora vi dico che,
nel vostro senso, io non ho patria e reclamo il diritto di dividere il
mondo in diseredati
ed oppressi da un lato, privilegiati ed oppressori dall'altro..." (L. Milani)