[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

21 APRILE 2007 ORE 16 CORTEO RUMOROSO



LA CASA E' UN DIRITTO
NO ALLO SGOMBERO DELL'EX CINEMA IMPERO

PROLOGO
ROMA CITTA' ETERNA...

Roma vista da lontano è la città dei milioni di turisti, della cultura e
delle grandi parate del cinema, è la città delle notti bianche e del
divertimento ovunque e comunque, insomma ROMA E' LA CITTA'ETERNA E
LOCOMOTIVA DEL PAESE.
Avvicinandosi un po' di più a questo show è fin troppo semplice notare che
tra luci e riflettori, lustrini e paillettes, monumenti e centri
commerciali, a reggere la stupenda scenografia ci sono uomini e donne,
precari e precarie, italiani e migranti fin troppo spesso costretti a salti
mortali per sopravvivere ed arrivare a fine del mese.
La precarietà abitativa è il problema più in vista di questa metropoli
terra promessa di poteri economici cementificatori e speculativi, di
furbetti del quartierino e di personaggi gestori ininterrotti del potere
politico che hanno inserito le loro poltrone e le continue assenze di
edilizia e politiche pubbliche e sociali, nell'eterno panorama di questa
città in cui per pagare un buco di casa ci si rimette uno stipendio intero.


BENVENUTI A ROMA,BENVENUTI ALLA MARRANELLA!!!!

Benvenuti nella citta' della notte bianca e della festa del cinema, dei
quartieri scintillanti e di quelli multiculturali, dei "che te lodico a
fa'" e dei "bella ZZZi'", dei fiorai aperti tutta le notte e delle auto che
non si fermano mai e che mai si capisce in che direzione vogliano realmente
andare...
Noi invece quella calda mattina di luglio del 2003 dove andavamo lo
sapevamo benissimo e di cose da dire non ne avevamo poche...
Andavamo a ritagliarci un NOSTRO spazio all'interno di questa invidiabile
metropoli e di questo quartiere dicendo che non tutto di questa citta'
poteva andarci bene, e che quella cosa strana di cui qualcuno nel 2002
cominciava a parlare, la PRECARIETA', be' neanche quella ci convinceva
troppo, specie quando cominciavamo a renderci conto che "essere flessibili"
significava dover trovare un lavoro ed una vita diversa, in tempi
ristretti, in posti mai uguali ed a condizioni sempre peggiori.
...E cosi' mentre noi cominciavamo ad essere sempre piu' flessibili e
precari, le nostre spese ed i nostri bisogni di genitori o figli si
irrigidivano sempre di piu' divenendo rendendoci la vita impossibile!
Quella mattina di 4 anni fa siamo entrati in uno stabile abbandonato da
molti anni e lo abbiamo reso una casa, per le nostre famiglie, per noi
single e abbiamo regalato a questo quartiere, un posto con una ingiustizia
in meno.
Abbiamo fatto rivivere un luogo, salvandolo dal degrado a cui era
destinato, abbiamo scritto il nome di Via Della Marranella sui nostri
documenti e ne abbiamo regolarizzato le utenze aprendo un nuovo percorso di
riconoscimento e di lotta contro la precarieta' che avesse come perno
centrale la rivendicazione del diritto all'abitare per tutti e tutte,
migranti e non, singles e famiglie mirando ad una riconsiderazione di
edilizia pubblica e bene pubblico.
Concetti, questi, che nel resto delle metropoli europee rappresentano
percorsi scontati e che in Italia leggi come la 431/1998 hanno reso sogni
lacrime e sudore per tutti e tutte.
Noi siamo le baby-sitters dei bambini di questa citta', siamo i giornalisti
dei quotidiani che si comprano nelle edicole o che distribuiamo nel metro',
siamo i programmatori ed i sistemisti dei software e delle reti che
adoperiamo ogni giorno a casa o al lavoro, siamo le comparse dei nostri
film preferiti, gli accompagnatori dei nostri anziani, il barista del
locale dietro l'angolo e l'operatrice del servizio telefonico, noi siamo la
persona che ogni mattina nel bagno di casa incontrate nello specchio.

FINALE...
A SORPRESA.

Adesso metti migliaia di precari e precarie, italiani e migranti, e metti
che un giorno decidono di muoversi per il quartiere dove vivono, lavorano,
piangono o si divertono, e metti che tutti vogliono difendere l'occupazione
del Cinema Impero, e che tutti vogliono cercare una strada collettiva per
uscire dalla precarietà, e metti che infine tutti decidano di spegnere le
televisioni e scendere in strade per dire basta precarieta', e recitare il
finale più bello del film più bello che abbiamo a disposizione, una vita da
vivere e non per sopravvivere.

NOI SIAMO PER IL DIRITTO ALL'ABITARE!
TU DA CHE PARTE STAI?

CONTRO UNA VITA DI PRECARIETA'
CASE, DIRITTI, DIGNITA' !


21 APRILE ORE 16 CORTEO RUMOROSO

DA VIA DELLA MARRANELLA FINO
ALL'ISOLA PEDONALE DEL PIGNETO
CON CONCERTO E DANCE HALL DI AMIR E KAOS CREW

ADESIONI:
COORDINAMENTO CITTADINO LOTTA PER LA CASA, CSOA EX-SNIA, COMITATO OBIETTIVO
CASA, CSOA LA TALPA, CSOA EL"CHE"NTRO DI TORBELLA MONACA, KAOS CREW, LOA
ACROBAX, INFOXOA

INFO:ABITARE at AUTISTICI.ORG WWW.ROMAPRECARIA.ORG