[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

novità edizioni punto rosso



Novità Edizioni Punto Rosso - Aprile 2007
(per ordinare i libri scrivere a bonaccorsi at puntorosso.it)
-------------------------------------------------------------


Emilio Molinari
ACQUA
Argomenti per una battaglia

Questo libro di base vuole offrire gli argomenti per una conoscenza
del 'problema acqua oggi'. Inquinamento e usi irresponsabili stanno
pesantemente intaccando l'acqua potabile, bene indispensabile ma
esauribile e di cui già un miliardo e duecento milioni di persone sono
prive sul pianeta.
Stiamo anche assistendo all'assalto dei privatizzatori che stanno
trasformando questa risorsa da diritto dell'umanità in merce,
calpestando quella sacralità che da tempi ancestrali gli uomini le
hanno sempre attribuito e che oggi gli indios dell'America latina
riportano con forza alla nostra attenzione. Non è più tempo di
indifferenza, bisogna proteggere questo bene comune  e renderlo
accessibile a tutti. In Italia il 13 gennaio 2007 è iniziata la
raccolta di firme per una legge di iniziativa popolare sulla
ripubblicizzazione dell'acqua.

Emilio Molinari, presidente del Comitato italiano del Contratto
mondiale sull'acqua, attivo nella sinistra alternativa e nel movimento
operaio negli anni '60-'70 e nell'ambientalismo negli anni '90. Già
consigliere regionale e parlamentare è anche nel direttivo di Punto
Rosso e della Libera università popolare.

I tascabili di Punto Rosso
Formato 111x16
pp 206, 7 Euro

--------------------------------------------------

François Houtart e Samir Amin

ALTERMONDIALISTA
DELEGITTIMARE IL CAPITALISMO, RICOSTRUIRE LA SPERANZA. PER LA ?QUINTA
INTERNAZIONALE?

In appendice un saggio di Samir Amin sull'ultimo Forum Sociale
Mondiale di Nairobi 2007

Il libro raccoglie due corposi saggi di François Houtart e Samir Amin.
Il lavoro di Houtart (Delegittimare il capitalismo, ricostruire la
speranza) ripercorre in modo efficace tutte le tematiche fondamentali
della critica alla globalizzazione, con anche un capitolo specifico
sulle prospettive della teologia della liberazione, cercando di dare
corpo alle diverse opzioni politiche presenti nel movimento e
indicando nuove vie per la trasformazione sociale. Il lavoro di Amin
(Per la ?quinta internazionale?) illustra una proposta politica di
prospettiva per la lotta contro il neoliberismo  e per il socialismo
del XXI secolo. Il risultato è un quadro di descrizione e di
discussione per il futuro del movimento altermondialista.

Collana Libri FMA
Formato 15x21
pp 240, 13 Euro

------------------------------------------

CAMBIAMENTI CLIMATICI
Problemi e prospettive

L?effetto serra è il simbolo di tutti gli sconvolgimenti imposti
all?ambiente in nome della logica dell?accumulazione. Decine di
miliardi di tonnellate di CO2 vengono emesse ogni anno con la
combustione del carbone, del petrolio e del gas. I cambiamenti
climatici vanno a danneggiare gli ecosistemi, la catena alimentare,
l?acqua, la salute degli uomini? e in particolare le popolazioni più
vulnerabili. I principali responsabili continuano però a esportare il
loro modo di sviluppo, mentre ormai è inconcepibile un mondo in cui
ogni abitante inquinasse quanto uno statunitense. Nel 1992 la comunità
internazionale ha adottato una convenzione sui cambiamenti climatici,
rafforzata nel 1997 dal Protocollo di Kyoto. Ma il Nord ha accumulato
un tale debito climatico rispetto al Sud che questo è renitente a
partecipare agli sforzi di riduzione delle emissioni di gas serra
finché il Nord non prenderà misure serie ed efficaci. Peraltro, se non
si riduce drasticamente l?uso dei combustibili fossili, avremo un
clima più caldo di quanto l?umanità abbia mai conosciuto e centinaia
di milioni di persone ne saranno danneggiate. I paesi ricchi devono
ridurre urgentemente le loro emissioni, promuovere uno sviluppo
mondiale adeguato e aiutare il Sud ad adattarsi ai cambiamenti
climatici diventati inevitabili.

Quaderni di Alternatives Sud, pp 175, 11 Euro

----------------------------------------------------------------

SULLA COMUNITÀ POLITICA
A partire dal fenomeno dei localismi nel nord del paese

Materiali, relazioni e resoconti delle giornate di studio
di sabato 4 e domenica 5 marzo 2006, Isola di San Servolo, Venezia

Prefazione di Fausto Bertinotti. Introduzioni di Roberto Musacchio,
Giorgio Riolo, Domenico Jervolino. Relazioni di Mimmo Porcaro, Imma
Barbarossa, Padre Giuseppe Pirola, Alberto Magnaghi, Roberto Biorcio.
Comunicazioni di Devi Sacchetto, Paolo Ferrero, Saverio Ferrari,
Gennaro Migliore,  Paolo Cacciari, Elio Bonfanti. Interventi di
Pierluigi Sullo, Maurizio Zipponi, Sabina Siniscalchi, Patrizia
Sentinelli. Inchieste di Fabio Dalmasso, Prc Quarto D?Altino, Prc
Belluno, Prc BassanoPostfazione di Franco Giordano

Collana I libri di San Servolo, pp 184, 11 Euro

----------------------------------------------------------------

LAICITÀ E SPAZIO DELLA POLIS
A cura di Imma Barbarossa

Atti del IV campeggio di Scuola di politica del Forum delle donne
Palermo 2- 8 settembre 2006

Il sacro è nella modernità la deriva della crisi della politica, un
sacro patriarcale, che affida alla autorità religiosa la definizione
di norme di comportamento, di convivenze, di chiusure identitarie. Il
potere del sacro va decostruito sulla base della costruzione di uno
spazio pubblico dove etica e politica siano laicamente vissute in un
nesso fluido, mobile, basato sull'autodeterminazione dei soggetti.
Imma Barbarossa vive a Bari, dove ha insegnato italiano e latino nei
licei. È attiva nel movimento per la pace, oltre che nel PRC (fa parte
della segreteria nazionale), nel Forum donne e nella Rete di donne
della Sinistra Europea. Ha curato gli atti di numerosi convegni ed è
autrice di numerose pubblicazioni. È stata deputata al parlamento per
il Partito Comunista Italiano.

Pubblicato in collaborazione con il Forum delle Donne del Prc

Collana I Quaderni del mare, pp 144, 10 Euro

---------------------------------------------------------------------

R. Romano, C. Tajani, V. Moriello, A. Lareno, B. Bosco, M. Gaddi, A.
Lucarelli, S. Lucarelli, F. Samorè, A. Santoro

PUBBLICO/PRIVATO
Quindici anni di liberalizzazioni e
privatizzazioni. L'esempio delle Public Utility

Introduzione di Galapagos

Le liberalizzazioni e le conseguenti privatizzazioni hanno modificato
in profondità le politiche pubbliche di questi ultimi vent?anni. Il
trattato di Maastricht, il patto di stabilità europeo, la moneta unica
e le direttive europee hanno condizionato pesantemente l?azione della
pubblica amministrazione, ma un serio bilancio economico, politico e
teorico non è ancora stato fatto. Pochi sembrano intenzionati a
indagare gli effetti economici, sociali e politici delle
liberalizzazioni e delle privatizzazioni, salvo qualche coraggioso
intellettuale che non si rassegna al sentito dire o alle mode. Sta qui
il senso della dedica a Federico Caffè, di cui ricorre il ventennale
della scomparsa il 15 aprile 2007. Quali sono le ragioni vere delle
privatizzazioni delle imprese che facevano parte del sistema delle
partecipazioni statali e delle liberalizzazioni nei grandi servizi a
rete nazionali? Gli autori dei saggi riflettono sui limiti del
?pensiero dominate?, indagando la genesi e gli effetti di queste
politiche, concentrandosi sul caso dei servizi di pubblica utilità:
l?ammontare finanziario delle privatizzazioni, le teorie economiche
sottese, le direttive europee e le implicazioni sul diritto pubblico,
gli effetti  finanziari e industriali. La struttura dei saggi è
funzionale alla comprensione dei passaggi teorici e tecnici delle
liberalizzazioni, oltre ad effettuare una puntuale ricognizione
storico-giuridica della normativa, compresa la proposta di legge
?Lanzillotta?. Un libro che serve a capire, prima di prendere
posizione, nella convinzione che la gestione dei servizi pubblici
andrebbe valutata in termini di servizi resi e non già in termini di
mero pareggio del bilancio ? un pezzo importante della lezione di Caffè.

Collana Varia
Formato 15x21
pp 160, 10 Euro

--------------------------------------------------------------------

Danilo Zolo
DA CITTADINI A SUDDITI
La cittadinanza politica vanificata

Da cittadini a sudditi: è questo il processo di regressione politica
oggi in corso nelle ?democrazie del benessere? occidentali. La
qualifica di cittadino si oppone a quella di straniero, sempre meno a
quella di suddito. La cittadinanza torna ad essere un dato formale,
con una connessione sempre più incerta con i diritti dei cittadini,
con la loro dignità e autonomia, con il loro sentimento di solidarietà
e di appartenenza a una comunità politica. Dalla società
dell?industria e del lavoro siamo passati alla società postindustriale
dominata dalla rivoluzione tecnologico-informatica e dallo strapotere
delle forze economiche, che sfruttano le dimensioni globali dei
mercati proiettando le disuguaglianze sociali su scala planetaria. Che
cosa è possibile fare? Quali strategie, in particolare la sinistra
europea, può adottare sul terreno della difesa delle conquiste
fondamentali della cittadinanza democratica?

Danilo Zolo  è professore di filosofia del diritto nella Facoltà di
giurisprudenza dell'Università di Firenze, dove tiene anche il corso
di filosofia del diritto internazionale. E' stato  Visiting Fellow
nelle università di Cambridge, Harvard, Princeton, Oxford.  Ha tenuto
corsi di lezioni in università dell'Argentina, del Brasile, del
Messico e della Colombia. Nel 2001 ha fondato il sito web JURA
GENTIUM, Center for Philosophy of International Law and Global Politics.
Fra le sue opere:  Reflexive Epistemology, Boston, Kluwer Publishers,
1989; Democracy and Complexity, Cambridge: Polity Press, 1992 (ed.
italiana: Il principato democratico, Milano: Feltrinelli 1992); La
cittadinanza, Roma-Bari: Laterza, 1994; Cosmopolis, Milano:
Feltrinelli, 1995; Chi dice umanità. Guerra, diritto e ordine globale,
Torino: Einaudi, 2000; Globalizzazione. Una mappa dei problemi,
Roma-Bari: Laterza, 2004.

Coedizione con Carta
Formato 15x21
pp 112, 6 Euro

---------------------------------------------------------------------

Edizioni Punto Rosso
Via G. Pepe 14, 20159 Milano
Tel. e Fax 02/875045 ? 02/874324
edizioni at puntorosso.it ? www.puntorosso.it
I nostri libri sono acquistabili su www.consorzioequilibri.it

-- 
L'Associazione Culturale Punto Rosso utilizza software Open Source in ambiente
Linux. Ringraziamo Maurizio Sibaud. Invitiamo tutti a sostenere i gruppi di
programmatori e sviluppatori e le Fondazioni del Software Libero anche con
donazioni.

Associazione Culturale Punto Rosso pr at puntorosso.it
Via Guglielmo Pepe 14 (angolo Via Carmagnola - MM2 Garibaldi)
20159 Milano - Italy
tel. e fax +39-02-874324 e 875045
www.puntorosso.it