[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Newsletter N° 4 - Aprile 2007 - a cura di Serena Fuart



Newsletter N° 4 - Aprile 2007 - a cura di Serena Fuart.
http://www.libreriadelledonne.it/

COSA C'E' DI NUOVO
?Sui temi che interessano la Chiesa cattolica e la religione in generale, mi
pare che in Italia stiamo perdendo l'orientamento, da una parte e dall'altra
(ammesso e non concesso che ci siano solo due parti) ? scrive Luisa Muraro
nell?articolo Sulla Chiesa rischiamo di perdere la bussola (il manifesto -
1/04). Certo che si è persa una capacità di mediare che esisteva fino ad un
passato non lontano. Se potessi parlare a Benedetto XVI, gliene direi
quattro, ho già pronto un incipit alla veneta: «ma benedetto Benedetto, che
cosa stai combinando?»
http://www.libreriadelledonne.it/news/articoli/Manif010407.htm
A questo articolo hanno fatto seguito numerosi interventi. Per leggere la
discussione: http://www.libreriadelledonne.it/news/news.htm

?A Milano non c' è parità fra i sessi, anzi c' è un chiaro vantaggio
femminile visto che i luoghi del potere oggi sono nelle mani delle donne?
scrive Giovanna Pezzuoli (Corsera ? 29/03) riferendosi all?  ?analisi
dirompente delle più autorevoli teoriche del femminismo milanese, l'avvocata
Lia Cigarini e la filosofa Luisa Muraro, che nell'ultimo numero di Via
Dogana, storica rivista del movimento, riflettono sul silenzio che avvolge
questa presa di potere? ?L'invito alle donne di potere è quindi: parlatevi,
aiutatevi, agite il vostro essere donne, e non contro gli uomini??
http://www.libreriadelledonne.it/news/articoli/Corsera290307.htm
Sulla questione delle donne al potere, segnaliamo, tra gli altri articoli,
Sul potere femminilizzato (Leda Luongo ? manifesto 28/03
http://www.libreriadelledonne.it/news/articoli/Manif280307b.htm) e
Attraversare (Rossana Rossanda, manifesto 23/03
http://www.libreriadelledonne.it/news/articoli/Manif230307.htm).

VICENZA
??esprimiamo con convinzione, pacificamente, la nostra contrarietà
all?insediamento di un?altra base militare al Dal Molin in Vicenza ?un
progetto devastante sul piano urbanistico e di impatto ambientale, a rischio
sul piano strategico di sicurezza?? - scrive una delegazione di donne ?no
dal molin? alle donne americane della caserma Ederle di Vicenza. - ?Non
vogliamo entrare nelle logiche di politiche e strategie, volutamente vi
chiediamo di volare alto con noi, al di sopra di alambicchi tra stati, per
seminare nelle zolle del sapere, della scienza, dell?arte, della tecnologia,
della ricerca e porre le ?basi?, queste si, per un modello di sviluppo
globale equosostenibile, per l?utilizzo di energie rinnovabili, al fine di
salvare questo nostro pianeta?
http://www.libreriadelledonne.it/news/vicenza.htm

CONTRIBUTI
Come ripensare le categorie economiche in un modo che corrisponda al senso
delle nostre vite? Come tenere assieme la valorizzazione dell'impresa
sociale, che - ora - è soprattutto femminile, e i beni comuni che vogliamo
rimangano pubblici, come funzioni della società? Sono due delle questioni
che verranno affrontate l'11 e 12 maggio all?incontro: La vita alla radice
dell'economia (Verona, Sala Convegni Banca Popolare di Verona - Via S.
Cosimo 10)
?Mettere la vita alla radice dell'economia - e non al servizio di una
ricerca affannosa di denaro - significa mettere al centro i bisogni
materiali e spirituali delle persone anche quando esse agiscono
economicamente - si legge nell'invito - .Nel tempo della globalizzazione, ci
piace pensare il mondo come un luogo in cui ci si senta di "essere a casa"
(?)
http://www.libreriadelledonne.it/news/articoli/contrib230407.htm

?In che cosa Parla con lui segna una discontinuità con i numeri precedenti?
Intanto, nel fatto che qui parlano più uomini che donne, e poi che abbiamo
accettato e anzi richiesto di ascoltare anche l'esperienza maschile di
risentimento o di critica verso le donne - riflette Clara Jourdan nel
contributo al progetto La vita segreta delle parole (20/02 ? 25/05) -. La
necessità di scambio e di relazione con uomini può avere motivi e ragioni
diverse in ciascuna donna, e può anche non essere sentita. Per quel che mi
riguarda, è una necessità che si pone oggi perché l'enorme cambiamento
avvenuto con la libertà femminile non trova riscontro in un credito alla
politica delle donne, alla sua efficacia. La politica purtroppo sembra
essere sempre quella della tradizione maschile, ma diventata ormai
ripetitiva e screditata avendo perso la sua forza trasformatrice?
http://www.libreriadelledonne.it/news/articoli/contrib070407_jourdan.htm

----------------------------------------------------------------------------
---
Inviamo questa newsletter a seguito di contatti diretti.
Se non vuoi ricevere altre comunicazioni mandaci una email scrivendo
REMOVE nel campo Oggetto.
----------------------------------------------------------------------------
---

No virus found in this outgoing message.
Checked by AVG Free Edition.
Version: 7.5.463 / Virus Database: 269.5.10/774 - Release Date: 23/04/2007
17.26