[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Make Some Noise: la campagna di Amnesty per il Darfur. Esce il 22 il doppio cd con brani di Lennon



#  Questa lista per la distribuzione delle informazioni
#  e' gestita dalla Sezione Italiana di Amnesty International.
#  Questo messaggio viene elaborato e inviato automaticamente. Si
#  prega di non rispondere a questo messaggio di e-mail in quanto non
#  vengono controllate eventuali risposte inviate al relativo indirizzo

COMUNICATO STAMPA
CS73-2007

MAKE SOME NOISE: LA CAMPAGNA DI AMNESTY INTERNATIONAL PER IL DARFUR. UN
DOPPIO CD CON OLTRE 20 BRANI DI JOHN LENNON INTERPRETATI DA ARTISTI DI
FAMA MONDIALE, DISTRIBUITO DA WARNER ITALIA. NEI NEGOZI DI DISCHI IL 22
GIUGNO E ALLEGATO A 'SORRISI E CANZONI TV' DAL 25 GIUGNO

Oltre 50 artisti di fama mondiale e 30 etichette discografiche hanno unito
le forze per Make Some Noise, la campagna lanciata da Amnesty
International per porre fine alle violazioni dei diritti umani nella
regione sudanese del Darfur.

Il doppio cd include oltre 20 brani firmati da John Lennon e interpretati,
tra gli altri, da U2, Green Day, R.E.M., Avril Lavigne, Big & Rich,
Christina Aguilera, Snow Patrol e Corinne Bailey Rae. Sara' distribuito da
Warner Italia in tutti i negozi di dischi e, a partire dal 25 giugno,
nelle edicole in allegato al settimanale 'Sorrisi e Canzoni TV'.

Ulteriori brani di altri artisti, come i Duran Duran, i Deftones e Willie
Nelson, saranno disponibili per il download digitale.

Nel rispetto della lunga tradizione di attivismo rafforzato dal potere
della musica, Amnesty International usera' il catalogo solista di John
Lennon, generosamente offerto da Yoko Ono, come fulcro della campagna in
difesa dei diritti umani della popolazione del Darfur. La mobilitazione ha
lo scopo di riportare la pace nel paese ed evitare che donne, uomini e
bambini innocenti continuino a morire a migliaia.

Il doppio cd verra' pubblicato il 22 giugno e vedra' la partecipazione di
28 tra i migliori artisti al mondo, che daranno una loro personale
interpretazione dei brani composti da John Lennon nella sua lunga carriera
da solista. La lista degli artisti - che arrivano dal mondo rock, pop,
hip-hop e country - include: gli U2, attivisti gia' da molto tempo
('Instant Karma'), i Green Day ('Working class hero'), i R.E.M. ('#9
dream') e Jackson Browne ('Oh, my love'); alcune tra le donne piu' famose
della musica pop: Christina Aguilera ('Mother'), Avril Lavigne ('Imagine')
e Corinne Bailey Rae ('I'm losing you'); le star country Big & Rich
('Nobody told me'); dall'area del rock alternativo troviamo i Flaming Lips
('Just like starting over'), i Postal Service ('Grow old with me') e
Regina Spektor ('Real love'); le megastar del rock: gli Aerosmith ('Give
peace a chance'), Lenny Kravitz ('Cold turkey'); e infine i cantautori
impegnati Jakob Dylan con Dhani Harrison ('Gimme some truth') e Ben Harper
('Beautiful boy').

I diritti delle canzoni di John Lennon sono stati generosamente donati da
Yoko Ono, che ha offerto tutte le royalties delle edizioni. Parte dei
ricavi della vendita del doppio cd e della versione digitale dei brani
sara' destinato alla campagna di Amnesty International per salvare il
Darfur e alle iniziative dell'organizzazione in altre zone nel mondo in
cui sono in corso violazioni dei diritti umani.

'E' meraviglioso che, attraverso questa campagna, una musica tanto
familiare alla mia generazione possa essere conosciuta da tanti giovani'
ha affermato Yoko Ono. 'La musica di John e' uno strumento fantastico per
ispirare e aiutare i diritti umani, affinche' si possa veramente fare del
mondo un posto migliore'.

'Sappiamo che la musica ha il potere di unire e ispirare molte persone' -
ha dichiarato Paolo Pobbiati, presidente della Sezione Italiana di Amnesty
International. 'Con centinaia di migliaia di morti, milioni di senza-tetto
e la violenza sulle donne usata come tattica nel conflitto del Darfur, il
mondo ha bisogno di una mobilitazione di massa per chiedere pace e
giustizia. La campagna Make Some Noise combina il desiderio di John Lennon
di fare del mondo un posto migliore con l'esperienza di Amnesty
International nell'ottenere giustizia. Make Some Noise permettera' alla
gente comune di dare una mano a salvare molte vite, un'idea di cui John
Lennon sarebbe stato orgoglioso'.

'John Lennon non era solo uno dei Beatles, era la coscienza sociale della
sua generazione' - ha aggiunto Jeff Ayeroff, uno dei produttori esecutivi
dell'album. 'Reinterpretando la sua musica e presentandola a una nuova
generazione, accendiamo una luce nell'oscurita' che e' il Darfur. Il fatto
che Yoko Ono abbia regalato la musica di John ad Amnesty International, il
cui lavoro e' quello di evidenziare il dolore e l'ingiustizia nel mondo,
e' un vero faro nella notte. Dare un'opportunita' alla pace e' tutto cio'
che vogliamo'.

Per ulteriori informazioni su Make Some Noise: www.amnesty.org/noise,
www.amnesty.it

La tracklist completa del doppio cd e' la seguente:

DISCO 1
1. U2 - Instant Karma
2. R.E.M. - #9 Dream
3. Christina Aguilera - Mother
4. Aerosmith feat. Sierra Leone's Refugee All Stars - Give peace a chance
5. Lenny Kravitz - Cold Turkey
6. The Cure - Love
7. Corinne Bailey Rae - I'm losing you
8. Jakob Dylan feat. Dhani Harrison - Gimme some truth
9. Jackson Browne - Oh, my love
10. The Reveonettes - One day at a time
11.  Avril Lavigne - Imagine
12.  Big & Rich - Nobody told me
13.  Eskimo Joe - Mind games
14.  Youssou N'Dour - Jealous guy


DISCO2
1. Green Day - Working class hero
2. Black Eyed Peas - Power to the people
3. Jack Johnson - Imagine
4. Ben Harper - Beautiful boy
5. Snow Patrol - Isolation
6. Matisyahu - Watching the wheels
7. Postal Service - Grow old with me
8. Jaguares - Gimme some truth (versione spagnola)
9. The Flaming Lips - (Just like) Starting over
10.  Jack's Mannequin - God
11.  Duran Duran - Instant Karma
12.  A-ha - #9 Dream
13.  Tokio Hotel - Instant Karma
14.  Regina Spektor - Real love


FINE DEL COMUNICATO
Roma, 20 giugno 2007

Per ulteriori informazioni, approfondimenti e interviste:
Amnesty International Italia - Ufficio stampa
Tel. 06 4490224 - cell. 348-6974361, e-mail: press at amnesty.it





#  Le comunicazioni effettuate per mezzo di Internet non sono affidabili e
#  pertanto Amnesty International non si assume responsabilita' legale per i
#  contenuti di questa mail e di eventuali allegati. L'attuale infrastruttura
#  tecnologica non puo' garantire l'autenticita' del mittente ne' dei
#  contenuti di questa mail. Se Lei ha ricevuto questa mail per errore, e'
#  pregato di non utilizzare le informazioni in essa riportate e di non
#  portarle a conoscenza di alcuno. Opinioni, conclusioni e altre
#  informazioni contenute in questa mail rappresentano punti di vista
#  personali  e non, salvo quando espressamente indicato, quelli di Amnesty
#  International.