[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Venezuela e democrazia....



 
Tornando dal Perù ho fatto scalo a Caracas e così ho potuto leggere una rivista di politica e parlare un pò con chi si trova a vivere in Venezuela in questo momento di "transizione"...
A dicembre si terrà il referendum popolare che dovrà confermare la riforma della Costituzione voluta da Chavez.
La preoccupazione è forte, la riforma della Costituzione voluta da Chavez spaventa. Il signore italo-venezuelano che ha parlato con me in aereo vive in Venezuela da molti anni, i suoi tre figli sono nati in Venezuela e hanno terminato gli studi, o li stanno terminando in quel paese....ma dopo la riforma "forse dovremo scappare!" mi ha detto con la rabbia negli okki.... mi ha detto ke la metà delle fabbriche sono già state costrette a chiudere, lui gestisce una fabbrica con 150 operai e adesso dice " ci stanno costringendo a chiudere".....  tra le proposte, continua, c'è quella di far stare i bimbi con le proprie famiglie fino ai 10 anni, poi dovranno stare 4 giorni in famiglia e 3 in scuole militari.....
se volete saperne di più---- a questo link ho trovato il testo della riforma http://www.emigrazione-notizie.org/articles.asp?id=244 e spero vogliate interessarvi anche e soprattutto voi di questa vicenda.
Per una voce a favore eccovi un link http://lists.peacelink.it/latina/2007/09/msg00032.html
Sono solo una studentessa, non so molto di più, forse qualcuno può contribuire ad aprire un dibattito più approfondito sulla vicenda,
Vi ringrazio tutti in anticipo, spero in qualke risposta...
Francesca
Intanto ecco alcuni articoli con relativa riforma:
 
ARTICOLO No. 115
Propongo al Popolo Sovrano di modificare l’Articolo 115, in cui su dichiara testualmente:
"Si garantisce il diritto di proprietà. Ogni persona ha diritto all’uso, godimento, e fruizione dei propri beni. La proprietà sarà sottomessa ai contributi, restrizioni ed obblighi che stabilisca la legge a fini di utilità pubblica o di interesse generale. Solo per motivi di utilità pubblica o interesse sociale, con sentenza ferma e pagamento opportuno di giusto indennizzo, potrà essere dichiarata la espropriazione di qualsiasi classe di beni",
Nel seguente modo:
Articolo 115:
Si riconoscono e garantiscono le differenti forme di proprietà. La proprietà pubblica è quella che appartiene agli Enti dello Stato; la proprietà sociale è quella che appartiene al popolo nel suo insieme ed alle future generazioni e potrà essere di due tipi: la proprietà sociale indiretta, quando è esercitata dallo Stato a nome della comunità, e la proprietà sociale diretta, quando lo Stato la assegna, sotto differenti forme ed in ambiti territoriali stabiliti, ad una o varie comunità, ad una o varie comunas, costituendosi così in una proprietà comunale o ad una o varie città, costituendosi così in proprietà cittadina; la proprietà collettiva è quella appartenente a gruppi sociali o persone, per il suo sfruttamento, uso e godimento in comune, potendo essere di origine sociale o di origine privato; la proprietà mista è quella formata tra il settore pubblico, il settore sociale, il settore collettivo ed il settore privato, in differenti combinazioni, per lo sfruttamento di risorse o esecuzione di attività, sempre sottomessa al rispetto assoluto della sovranità economica e sociale della nazione; e la proprietà privata è quella che appartiene a persone naturali o giuridiche e che si riconosce sui beni di uso e consumo e mezzi di produzione legittimamente acquisiti. Ogni proprietà sarà sottoposta ai contributi, spese, restrizioni ed obblighi che stabilisca la legge con i fini di utilità pubblica o di interesse generale. Per causa di utilità pubblica o interesse sociale, con sentenza ferma e pagamento opportuno di giusto indennizzo, potrà essere dichiarata la espropriazione di qualsiasi classe di beni, senza pregiudizio della facoltà degli Organi dello Stato, di occupare previamente, durante il processo giuridico, i beni oggetto di espropriazione, in conformità con i requisiti stabiliti dalla legge.
 
ARTICOLO No230
Propongo al Popolo Sovrano di modificare l’Articolo 230, in cui si dichiara testualmente:
"Il mandato presidenziale è di sei anni. Il Presidente o Presidentessa della Repubblica può essere rieletto o rieletta, immediatamente e per una sola volta, per un nuovo mandato".
Nel seguente modo:
Articolo 230
Il mandato presidenziale è di sette anni. Il Presidente o la Presidentessa della Repubblica può essere rieletto o rieletta immediatamente per un nuovo periodo. 

 Regime Socioeconomico e della Funzione dello Stato nell’Economia
ARTICOLO No. 300
Propongo al Popolo Sovrano di modificare l’Articolo 300, in cui si dichiara testualmente:
"La legge nazionale stabilirà le condizioni per la creazione di enti funzionalmente decentralizzati per la realizzazione di attività sociali o imprenditoriali, con il fine di assicurare la ragionevole produttività economica e sociale delle risorse pubbliche che in esse si investano",
Nel seguente modo:
Articolo 300:
La legge nazionale stabilirà le condizioni per la creazione di imprese o enti regionali per la promozione e realizzazione di attività economiche o sociali secondo i principi dell’economia socialista, stabilendo i meccanismi di controllo fiscali che assicurino la trasparenza nell’utilizzo delle risorse pubbliche che in esse si investano e la sua ragionevole produttività economica e sociale.
 
La Forza Armata Nazionale
ARTICOLO No. 328
Propongo al Popolo Sovrano di modificare l’Articolo 328, in cui si dichiara testualmente:
“La Forza Armata Nazionale costituisce una istituzione essenzialmente professionale, senza militanza politica, organizzata dallo Stato per garantire l’indipendenza e sovranità della Nazione ed assicurare l’integrità dello spazio geografico, attraverso la difesa militare, la cooperazione nel mantenimento dell’ordine interno e la partecipazione attiva nello sviluppo nazionale, in accordo con questa Costituzione e con la Legge. Nell’adempimento delle sue funzioni, è al servizio esclusivo della nazione e in nessun caso a quello di persona o parzialità politica alcuna. I suoi pilastri fondamentali sono la disciplina, l’obbedienza e la subordinazione.
Nel seguente modo:
Articolo 328:
La Forza Armata Bolivariana costituisce un corpo essenzialmente patriottico, popolare e antimperialista, organizzata dallo Stato per garantire l’indipendenza e la sovranità della Nazione, preservarla da qualsiasi attacco esterno o interno ed assicurare l’integrità dello spazio geografico, attraverso lo studio, pianificazione ed esecuzione della dottrina militare bolivariana, l’applicazione dei principi della difesa militare integrale e la guerra popolare di resistenza, la partecipazione permanente in compiti di mantenimento della sicurezza cittadina e conservazione dell’ordine interno, così come la partecipazione attiva in piani per lo sviluppo economico, sociale, scientifico e tecnologico della nazione, in accordo a questa Costituzione ed alla legge. Nell’adempimento della sua funzione, sarà sempre al servizio del popolo venezuelano in difesa dei suoi sacri interessi e in nessun caso a quello dell’oligarchia alcuna o potere imperiale straniero. I suoi pilastri fondamentali sono questa Costituzione e la legge, così come la disciplina, l’obbedienza e la subordinazione.
I suoi pilastri storici sono nel mandato di Bolìvar: “Liberare la patria, impugnare la spada a difesa delle garanzie sociali e meritare le benedizioni del popolo”.





La tua mail nel 2010? Creane una che ti segua per la vita con la Nuova Yahoo! Mail