[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

La Centrale di Cerano dev'essere convertita al metano.Documento da inviare e diffondere se condiviso



Cari amici,
                 il Movimento ha preparato questo intervento per la conversione della Centrale di Cerano, a carbone, molto inquinante; per il quale chiede il vostro aiuto. Gl'indirizzi:

Pres. Nichi Vendola, Regione Puglia, presidentevendola at regione.puglia.it

Pres. Michele Errico, Brindisi, antonio.gaballo at provincia.brindisi.it 
Pres. Giovanni Florido, Taranto, giovanni.florido at provincia.ta.it 

Pres. Giovanni Pellegrino, Lecce, presidenza at provincia.le.it

 Un saluto fraterno da Arrigo Colombo

 

Movimento per la Società di Giustizia e  per la Speranza

Lecce

 

Al Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola

ai Presidenti delle tre Province del Salento Michele Errico, Giovanni Florido, Giovanni Pellegrino

 

La Centrale di Cerano dev’essere convertita dal carbone al metano

 

Si tratta di un intervento cui l’autorità non può ulteriormente sottrarsi e che dev’essere compiuto celermente.

 

1. Perché gli inconvenienti di una centrale a carbone furono messi in risalto fin dall’inizio, quando ne fu decisa la costruzione, il carbone essendo uno dei peggiori inquinanti (in particolare, oltre allo zolfo e all’anidride carbonica,  le nanopolveri, che provocano gravi problemi al sistema respiratorio e cardiaco, e fino a 13 tipi di tumori; provocano ictus e degenerazione del sistema nervoso), e mancando tecnologie adeguate di depurazione (il cosiddetto carbone pulito).

 Il passaggio al metano fu sancito da un referendum popolare. È davvero vergognoso che l’autorità abbia disatteso la volontà popolare espressamente manifestata.

 

2. Perché le temute conseguenze dell’inquinamento da carbone si sono ampiamente prodotte nelle tre province del Salento, con l’aumento delle forme neoplastiche, in particolare alle vie respiratorie; anche per il fatto che i venti spirano prevalentemente da nordest, sì che l’intero Salento  ne è inquinato.

 

L’autorità deve procedere sollecitamente alla stipula di un protocollo di conversione sotto la minaccia del blocco della Centrale. Data la sua grandezza e l’importanza della sua produzione energetica, la conversione potrebbe avvenire gradualmente e cioè per unità; la Centrale constando di quattro unità; se la tecnologia lo consente.

 

Il Movimento confida in un intervento sollecito, la volontà popolare e il suo benessere lo esige.

 

Da Lecce, il 16 dicembre 2007

                                                                            Per il Movimento, il responsabile

                                                                                   Prof. Arrigo Colombo

 

 Arrigo Colombo, Centro interdipartimentale di ricerca sull’utopia, Università di Lecce

Via Monte S.Michele 49, 73100 Lecce, tel/fax 0832-314160

E-mail arribo at libero.it/ Pag  web http://xoomer.alice.it/arrigocolombo_utopia