[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re: Bologna, maxi moschea per pochi fedeli



Salve, vorrei sapere da dove è tratto l'articolo di Magdi Allam.
 grazie

"mysiah.80" <mysiah.80 at libero.it> ha scritto:
Un'analisi decisamente accurata, a parte il fatto che non si accenna al numero totale delle moschee presenti in Italia e al fatto che nella quasi totalità delle città italiane i cittadini musulmani utilizzano per pregare semplicemente delle stanze molto spesso fatiscenti. Certo, mi rendo conto che probabilmente la religione cattolica ( e si badi bene, cattolica non cristiana) merita più rispetto e Denaro di quella musulmana, e di tutte le altre, ma essendo i cattolici giusti e generosi per natura sono sicura che riusciranno a tollerare una moschea in più..

---------- Initial Header -----------

From : dirittiglobali-request at peacelink.it
To : dirittiglobali at peacelink.it
Cc :
Date : Mon, 28 Jan 2008 08:19:56 -0800 (PST)
Subject : Re: Bologna, maxi moschea per pochi fedeli







> Sono d'accordo. Facciamo quindi chiudere anche tutte le chiese cattoliche. Nel mio quartiere ce ne saranno una decina, e a messa ci sono sempre le stesse quattro-cinque persone per chiesa.
>
>
>
>
> ----- Messaggio originale -----
> Da: Scienza per l'Uomo
> A: "Dirittiglobali at Peacelink.It"
> Inviato: Lunedì 28 gennaio 2008, 14:06:16
> Oggetto: Bologna, maxi moschea per pochi fedeli
>
>
>
>
>
>
>
>
> Bologna, maxi moschea per pochi fedeli
> Il Centro islamico ha dai 21 ai 50 iscritti. E ci sono altri 6 luoghi di
> culto
>
>
> Lo sa il sindaco Cofferati che si appresta a regalare la mega moschea di
> Bologna a un gruppo islamico che, oltre ad essere estremista, conta in tutto
> solo 21 associati sugli 11.615 musulmani residenti nel Comune? Forse riuscirà
> comunque a farla costruire, a dispetto dell´opposizione della maggioranza dei
> cittadini e del pesante monito della Curia che ha qualificato l´insistenza
> dell´amministrazione comunale come un «peccato mortale» e invocato una
> «moratoria». Ma che almeno si sappia la verità su una vicenda che non fa il bene
> né dei musulmani né soprattutto dei bolognesi. Basta andare nel sito ufficiale
> del Comune per rendersene conto.
>
> Al 31 dicembre del 2006 risulta che il totale degli immigrati a Bologna è di
> 30.319, di cui quelli originari di paesi a prevalenza islamica sono 11.615. Se
> si considera che, sulla base delle stime rilevate dalle inchieste sociologiche e
> giornalistiche più serie, la percentuale dei musulmani che frequentano
> abitualmente le moschee oscilla tra il 5% e il 7%, questo dato a Bologna oscilla
> tra i 580 e gli 813 fedeli. Per un altro verso nel verbale dell´assemblea
> straordinaria svoltasi il 3 maggio 2006 nella moschea di via Pallavicini 13,
> redatto dal notaio Paolo Tavalazzi, per modificare lo Statuto del «Centro di
> cultura islamica di Bologna» al fine di permetterne la registrazione come Onlus,
> si legge: «Sono presenti, in proprio o per deleghe scritte, acquisite agli atti
> sociali, n. 16 associati, su un totale di n. 21 associati».
>
> Si tratta di un documento ufficiale dello stesso Centro di cultura islamica
> che «aderisce all´Ucoii» (articolo 1 dello Statuto). Viceversa nel sito della
> Provincia di Bologna si stima che gli associati al Centro di cultura islamica
> sarebbero 50. Comunque sia, stiamo parlando di un totale di associati che
> corrisponde allo 0,2% o lo 0,4% dei musulmani residenti a Bologna. Se invece
> consideriamo l´effettiva necessità di una mega moschea a Bologna, prendiamo atto
> dell´esistenza di 6 luoghi di culto islamici situati in via Pallavicini, via
> Libia, via Stalingrado, via Terracini, via Zago e in zona Barca. La moschea in
> via Pallavicini può accogliere 400 fedeli (calcolando lo spazio di un metro
> quadro per ogni fedele secondo la stima fatta dal Comune). Gli altri 5 luoghi di
> culto islamici sono più piccoli e in condizioni disagevoli. Ebbene l´estensione
> della mega moschea che si vorrebbe costruire alla periferia della città, in via
> Fiorini, è di 2.500-3.000 mq di superficie utile netta su una superficie
> territoriale di 19.000 mq.
>
> La stima della capienza è tra i 1.200 e i 1.500 fedeli. Quindi da sola
> supererebbe largamente la necessità dell´insieme dei musulmani praticanti di
> Bologna. L´ostinazione di Cofferati a costruire la mega moschea emerge dal dato
> sulla permuta che è attualmente al vaglio della Giunta e che potrebbe essere
> deliberata dall´Assemblea comunale entro la fine del mese. La permuta avverrebbe
> tra un terreno sito in via Felsina, acquistato nel 2000 dall´Associazione Onlus
> «Al Waqf Al-Islami in Italia», ovvero «Ente di gestione dei beni islamici in
> Italia», affiliato all´Ucoii, per 180 milioni di lire, circa 90 mila euro.
> Ebbene la stima realizzata il 7 maggio 2007 dalla Finanziaria Bologna
> metropolitana, partecipata del Comune, valuta il prezzo del terreno a 1.382.000
> euro. In aggiunta si sarebbero riconosciuti al Centro di cultura islamica una
> cifra di 269.000 euro per i lavori effettuati all´interno della moschea di via
> Pallavicini. In totale, quindi, il Comune avrebbe corrisposto al Centro islamico
> la cifra di 1.651.000 euro, circa venti volte il valore originario del terreno
> oggetto della permuta.
>
>
>
>
>
> Non solo. Il Comune dopo aver stimato che il terreno originariamente
> destinato alla mega moschea, con una superficie di 52.000 mq, valeva 3.138.000
> euro, si era auto applicato uno sconto del 50% a beneficio del Centro islamico.
> Lo scandalo fu bloccato e si è appunto in attesa di una nuova stima. Per tutte
> queste ragioni, se alla fine la mega moschea sorgerà sarà bene chiarire che è
> stata voluta da questa amministrazione comunale per regalarla all´Ucoii. Sarà
> giusto, a quel punto, che quantomeno venga dedicata a Sergio Cofferati.
>
> Magdi Allam
> 19
> gennaio 2008
>
>
>
>
>
>
>
> ___________________________________
> L'email della prossima generazione? Puoi averla con la nuova Yahoo! Mail: http://it.docs.yahoo.com/nowyoucan.html


--
Mailing list Dirittiglobali dell'associazione PeaceLink.
Per ISCRIZIONI/CANCELLAZIONI: http://www.peacelink.it/mailing_admin.html
Archivio messaggi: http://lists.peacelink.it/diritti
Si sottintende l'accettazione della Policy Generale:
http://web.peacelink.it/policy.html




L'email della prossima generazione? Puoi averla con la nuova Yahoo! Mail