[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Dopo la GFM e il Viva Palestina Convoy La situazione dei movimenti di solidarietà in Italia di Diana Carminati 22 02 2010 (22)



All’indirizzo:

http://sites.google.com/site/italyism/06-convoglio-vivapalestina

l’intervento di Diana Carminati ISM-Italia:

"Dopo la GFM e il Viva Palestina Convoy

La situazione dei movimenti di solidarietà in Italia".

ISM- Italia

info at ism-italia.it

http://sites.google.com/site/italyism/

www.frammenti.it

 

“Verrà il tempo in cui i responsabili dei crimini contro l’umanità che hanno accompagnato il conflitto israelo-palestinese e altri conflitti in questo passaggio d’epoca, saranno chiamati a rispondere davanti ai tribunali degli uomini o della storia, accompagnati dai loro complici e da quanti in Occidente hanno scelto il silenzio, la viltà e l’opportunismo.”

 

ISM-Italia è il gruppo di supporto italiano dell’ISM.

L’International Solidarity Movement (ISM www.palsolidarity.org) è un movimento palestinese impegnato a resistere all’occupazione israeliana usando i metodi e i principi dell’azione-diretta non violenta. Fondato da un piccolo gruppo di attivisti nel 2001, ISM ha l’obiettivo di sostenere e rafforzare la resistenza popolare assicurando al popolo palestinese la protezione internazionale e una voce con la quale resistere in modo nonviolento alla schiacciante forza militare israeliana di occupazione.

 

TUTELA DELLA PRIVACY

Ai sensi della Legge 675/1996, La informiamo che il Suo indirizzo è stato reperito attraverso e-mail da noi ricevuta o da fonti di pubblico dominio. Siamo coscienti che e-mail indesiderate sono oggetto di disturbo, quindi La preghiamo di accettare le nostre più sincere scuse se la presente non è di Suo interesse. Tutti i destinatari della e-mail sono in copia nascosta (Privacy L.75/96). Qualora non intendesse più ricevere comunicazioni, La preghiamo di inviare una e-mail utilizzando il comando rispondi mantenendo inalterato l'oggetto e inserendo nel testo la parola CANCELLA precisando l'indirizzo che sarà quindi immediatamente rimosso dalla mailing list. Abbiamo cura di evitare fastidiosi invii multipli, laddove ciò avvenisse La preghiamo di segnalarcelo.