[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Fwd: ARBITRAGGIO ED ARBITRARIETÀ: Errori ed Orrori arbitrali verso un mondo che cambia, di Giuseppe Altieri




ARBITRAGGIO ED ARBITRARIETÀ
Errori ed "Orrori Arbitrali"
Intervento di Giuseppe Altieri a Rai Radio sport, di qualche tempo fa... (oggi censurato, purtroppo, dopo Roma-Inter... per mancanza di tempo).

Anche oggi due goal in netto fuorigioco convalidati, all'Inter contro la Roma e al Palermo contro il Bologna. Gli orrori arbitrali non hanno fine e per poco la Roma non subisce una beffa dal pareggio dell'Inter non regolare. Per fortuna il Palo di Milito all'ultimo secondo ha salvato la Roma per giustizia divina. (cosa che non accade purtroppo al Chievo, bastonato puntualmente dagli sbandieratori di Gubbio a guardia delle linee... come a Milano).
Cari Ragazzi, NON SI ARBITRA UN FUORIGIOCO ! ...O c'è, o non c'è !!!
Ne tantomeno una palla dentro o fuori la porta o l'area di rigore... un fallo laterale o la linea di fondo. Per le "questioni di Linea, c'è lo strumento ad azione istantanea computerizzato, elaborando le immagini delle telecamere. Si accende una luce che segnala il fuorigioco e il 4* uomo decide all'istante se è attivo o passivo e lo segnala all'arbitro... nobilitando il suo ruolo di bordo campo, oggi ridicolo... Ad esempio, per ridurre ulteriormente l'arbitrarietà e migliorare l'erbitrabilità... potrebbe essere sempre attiva la posizione dell'attaccante dentro l'area del portiere, oltre alla sua partecipazione attiva al gioco. Oltre alla correttezza dei campionati, oggi palesemente falsati, con danni enormi per le società vittime dell'antisporitvità del sistema, avremmo l'immenso vantaggio di risparmiarci ore e ore di polemiche inutili e proteste reiterate telecomandate e radiocomandate, con richieste di "compensazioni" (quelle, per intenderci, che ad esempio al Chievo non arrivano mai, ndr... vedi a tal proposito la recente espulsione di Marco Pacione con il Catania, rivoltosi educatamente per segnalare la "veriità" all'arbitro... e , per questo semplicemente ammonito dalla disciplinare).
Polemiche sterili su errori inevitabili ed "Orrori" evitabili...
dal momento che i guardalinee non sono dei Camaleonti che possono guardare nello stesso momento in due punti, ovvero dove parte la palla e dove sta l'attaccate... In pratica il fuorigioco di meno di mezzo metro spesso non si vede, soprattutto in velocità (vedasi il povero Pellissier o super Pippo inzaghi...) e quello di un metro... spesso si sbaglia clamorosamente... per sudditanza ? Nel momento in cui, in mancanza dello strumenti tecnico infallibile, si consiglia che "nel dubbio non bisogna alzar la bandierina"... il dubbio fa presto a trasformarsi in sicurezza... quando si hanno di fronte le cosiddette Grandi (piene di Soldi) contro le Piccole... e la bandierina nel dubbio si tiene bassa per le grandi e si alza per le piccole (vedasi il goal di Yepes del Chievo a San Siro contro il Milan).
In sostanza subentra la sudditanza...
..."psicologica"?
Fino a che non arriva qualcuno, come Blatter , che propone di ..."Abolire il Calcio"... abolendo il fuorigioco.
Ma questo signore se la ricorda l'Olanda di Cruijff?
Alla follia non c'è limite, evidentemente.
Per fortuna Platini sembra essere sensibile al suo cervello destro e propone di inserire la tecnica a supporto del calcio ...a Breve? Figuriamoci, dopo l'inchiesta della Gazzetta che vede la stragrande maggioranza a favore della "segnalazione automatica delle questioni di linea" , cosa ben diversa della moviola che richiede tempo per verificare un fallo...
Arriva subito  il diktat dell'international board...
Mentre, con il supporto tecnico gli arbitri potrebbero migliorare di molto le proprie prestazioni, concentrandosi esclusivamente sui falli e i commentatori sportivi potrebbero contribuire al progresso dello sport calcistico concentrando i commenti sulla correttezza in campo e , soprattutto sul gioco espresso e sullo spettacolo dei goals e delle prodezze dei campioni... oggi oscurate dalle polemiche preminenti su tutto e tutti Polemiche che sicuramente non fanno bene ne al calcio ne alla tranquillità e sicurezza degli stadi... innervosendo le platee. Ma, forse, a qualcuno più che il calcio piace una sorta di "rollerball"...ricordate il famoso film degli anni '70? Per fortuna pare che il francese inteligente sia anche d'accordo con riservare i posti Champions alle sole vincitrici dei Campionati e delle coppe nazionali.
In tal modo prenderemmo tanti piccioni con una fava:
- Avrebbe grande valore la Coppa Italia e diritti televisivi collegati
- Avremmo maggior suspance nel campionato con meno risultati "accomodati" di fine campionato - Avremmo un turno ridotto in Champions, senza preliminari, con maggiori diritti televisivi e minori infortuni e stress per le squadre, che preparerebbero meglio la competizione - Soprattutto ritornerebbe di gran valore anche la Coppa UEFA, con le squadre appena dietro nei diversi campionati Speriamo che tutto il mondo del Calcio cominci ad usare di più il cervello destro... prima possibile
quello della logica naturale delle cose
e non solo quello sinistro, dell'opportunismo e della gerarchia di potere
Buona vittoria per domani
soprattutto dello Sport
Forse il modo migliore di essere realisti oggi e proprio... credere nelle utopie