[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Una flottiglia per Gaza - Torino, lunedì 31 maggio alle ore 16.30, presidio nei pressi di Palazzo Nuovo (22 23 24)



Una flottiglia per Gaza

Una flottiglia di sei imbarcazioni, tre navi cargo con un carico di aiuti umanitari e tre navi passeggeri con a bordo circa 700 attivisti internazionali, è partita oggi, domenica 30 maggio 2010,  alla volta di Gaza.

Hanno curato l’organizzazione della flottiglia, l’associazione turca IHH (Insani Yardim Vakfi), l'European Campaign to End the Siege on Gaza (ECESG), la Greek Ship to Gaza Campaign, la Swedish Ship to Gaza Campaign e il Free Gaza Movement, con l'appoggio di un coordinamento di ONG di 42 paesi, fra i quali Stati Uniti, Turchia, Grecia, Malesia, Belgio, Svezia, Indonesia e Irlanda.

            Il governo israeliano ha annunciato di volere impedire con la forza, in violazione del diritto internazionale, l’arrivo delle navi a Gaza. La striscia di Gaza e la sua popolazione di 1,5 milioni di abitanti è sotto embargo da quattro anni e continua a subire attacchi quotidiani da parte dell’esercito israeliano..

Dal 27 dicembre 2008 al 18 gennaio 2009 l’operazione Piombo Fuso ha causato la morte di oltre 1.400 palestinesi, il ferimento di oltre 5.000 persone e danni gravissimi alle infrastrutture civili.

            Per sostenere la flottiglia e per dare tutte le informazioni sulla situazione è previsto un presidio nei pressi di Palazzo Nuovo (Università di Torino, angolo via Verdi – via Sant’Ottavio), lunedì 31 maggio alle ore 16.30.

Sono previste comunicazioni telefoniche con Vittorio Arrigoni da Gaza e con uno degli attivisti a bordo delle navi.

Tutti/e sono invitati/e a partecipare . Seguire la flottiglia su www.witnessgaza.com

 

FREE GAZA! FREE PALESTINE! BOYCOTT ISRAEL!

 ISM- Italia info at ism-italia.it http://sites.google.com/site/italyism/  http://sites.google.com/site/icacbi/

www.frammenti.it

 

“Verrà il tempo in cui i responsabili dei crimini contro l’umanità che hanno accompagnato il conflitto israelo-palestinese e altri conflitti in questo passaggio d’epoca, saranno chiamati a rispondere davanti ai tribunali degli uomini o della storia, accompagnati dai loro complici e da quanti in Occidente hanno scelto il silenzio, la viltà e l’opportunismo.”

 

ISM-Italia è il gruppo di supporto italiano dell’ISM.

L’International Solidarity Movement (ISM www.palsolidarity.org) è un movimento palestinese impegnato a resistere all’occupazione israeliana usando i metodi e i principi dell’azione-diretta non violenta. Fondato da un piccolo gruppo di attivisti nel 2001, ISM ha l’obiettivo di sostenere e rafforzare la resistenza popolare assicurando al popolo palestinese la protezione internazionale e una voce con la quale resistere in modo nonviolento alla schiacciante forza militare israeliana di occupazione.

 

TUTELA DELLA PRIVACY

Ai sensi della Legge 675/1996, La informiamo che il Suo indirizzo è stato reperito attraverso e-mail da noi ricevuta o da fonti di pubblico dominio. Siamo coscienti che e-mail indesiderate sono oggetto di disturbo, quindi La preghiamo di accettare le nostre più sincere scuse se la presente non è di Suo interesse. Tutti i destinatari della e-mail sono in copia nascosta (Privacy L.75/96). Qualora non intendesse più ricevere comunicazioni, La preghiamo di inviare una e-mail utilizzando il comando rispondi mantenendo inalterato l'oggetto e inserendo nel testo la parola CANCELLA precisando l'indirizzo che sarà quindi immediatamente rimosso dalla mailing list. Abbiamo cura di evitare fastidiosi invii multipli, laddove ciò avvenisse La preghiamo di segnalarcelo.