[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Firmate petizione COOP: NO ai prodotti illegali



-----Messaggio originale-----
Da: Stop Agrexco Italia
Inviato il: 24 Lug 2010 - 13:24
A: stopagrexco italia


Si prega la massima diffusione!

Firma la petizione: NO ai prodotti illegali nella mia COOP

Care/i,

COOP Italia, dopo la decisione di sospendere la vendita dei prodotti provenienti dalle colonie israeliane nei territori palestinesi occupati, ha annunciato, durante un recente incontro con la Coalizione italiana contro l'Agrexco, che intende continuare la commercializzazione di questi prodotti, anche se con un'etichettura "differenziata". (leggi il comunicato: http://www.stopagrexcoitalia.org/comunicati/168-cs-11-07-2010.html)

Questo non è accettabile!

Chiediamo a tutte/i coloro che credono che non può essere considerato legittimo commercializzare merci prodotte in un regime di occupazione militare di farsi sentire alla COOP.

Firma la petizione "NO ai prodotti illegali nella mia COOP"

http://www.stopagrexcoitalia.org/online/172-petizione-coop.html

Dalla COOP ci aspettiamo un impegno che vada inequivocabilmente nella direzione del rispetto della legalità nonché di responsabilità sociale.

Stop Agrexco Italia
http://www.stopagrexcoitalia.org
stopagrexcoitalia at gmail.com
 

Petizione: NO ai prodotti illegali nella mia COOP

Cara COOP,

apprendiamo con forte rammarico che, dopo l’annuncio della sospensione della vendita dei prodotti provenienti dalle colonie israeliane nei vostri supermercati, decisione apprezzata sia per il rispetto del diritto internazionale sia per la tutela di noi consumatori, ora COOP Italia intende continuare la commercializzazione di questi prodotti, anche se con un'etichettura "differenziata".

A prescindere da come vengono etichettate, non può essere considerato legittimo commercializzare merci prodotte in un regime di occupazione militare. Infatti, le colonie israeliane sono state definite illegali nelle risoluzioni del Consiglio di Sicurezza dell’ONU (446, 452, 465, 471 e 476) e dalla Corte Internazionale di Giustizia, definizione riconosciuta da tutte le istituzioni europee. Ogni compratore, ogni cittadino che conosce queste illegalità e le subisce passivamente, se ne rende complice; ma maggiore è la responsabilità della struttura che contribuisce a diffondere quel prodotto dall'origine illegale e ne ricava guadagno.

Pertanto ribadiamo la nostra richiesta a COOP Italia di non commercializzare i prodotti provenienti dalle colonie e di interrompere rapporti con quelle aziende che traggono profitti dal regime di occupazione illegale dei territori palestinesi. Altrimenti rimane l'interrogativo: cosa segna la differenza fra COOP e una qualunque altra azienda della grande distribuzione?

Firma la petizione online:
http://www.stopagrexcoitalia.org/online/172-petizione-coop.html


-------------------------------------------------------------------------------
Valore legale alle tue mail
InterfreePEC - la tua Posta Elettronica Certificata
http://pec.interfree.it
-------------------------------------------------------------------------------